Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

La paura e il Cleanergy (Quarta parte)

DISCLAIMER

La ricerca, i seminari sulla TEV (Tecnica Energo-Vibrazionale) e i prodotti a Tecnologia Cleanergy by CRESS sono espressione di concetti filosofici provenienti dalle tradizioni orientali e occidentali elaborati da Roberto Zamperini e caratterizzati da un suo personale approccio, più razionale e occidentale. Tali concetti filosofici si rifanno alla credenza che l’essere umano è anche costituito di un corpo energetico o sottile. L’energia sottile, il corpo energetico o sottile non sono riconosciuti dalla Scienza ufficiale in quanto mai dimostrati con strumenti ortodossi ufficiali. Tali concetti filosofici si rifanno alla credenza che l’essere umano è anche costituito di un corpo energetico o sottile. L’energia sottile, il corpo energetico o sottile non sono riconosciuti dalla Scienza ufficiale in quanto mai dimostrati con strumenti ortodossi ufficiali. I prodotti a Tecnologia Cleanergy e la Tecnica Energo-Vibrazionale non sono riconosciuti dalla Scienza ufficiale in quanto non dimostrati scientificamente. Nessuna informazione divulgata dal CRESS e contenuta in questo Blog deve essere intesa come una dichiarazione che i prodotti e/o i seminari qui presentati sono intesi per essere utilizzati nella diagnosi, nella cura, nella diminuzione della malattia e/o del dolore, nel trattamento o nella prevenzione della malattia o di qualunque altra condizione medica. Il CRESS non si assume alcuna responsabilità per un uso dei suoi prodotti o della TEV al di fuori di quanto qui specificato. Deve essere pertanto chiaro che i prodotti a Tecnologia Cleanergy e la TEV non vanno in alcun modo intesi per trattare, curare o attenuare alcuna condizione medica di qualunque genere, ma unicamente come approcci e metodi filosofici aventi lo scopo di aumentare il proprio benessere.

Sia che abbiate deciso di utilizzare con il Midi Cleanergy l’attrezzo descritto in La paura, l’amigadala e un attrezzo assai semplice da autocostruire (Seconda Parte) o possiate lavorare con la CPU o la Mini CPU (vedi La paura, l’amigadala e la CPU (Terza Parte) dovreste sapere qualcosa su come operare.

CON LA CPU O MINI CPU

Consiglio caldamente l’uso della USB ME Legami.

CON IL MIDI

Consiglio caldamente l’uso della ME Legami.

VARI TIPI DI PAURE

a) Paure conosciute

Dopo aver messo in funzione lo strumento, rilassatevi sulla poltrona e concentratevi sulla paura. Supponiamo che sia la paura dell’aereo. Dapprima immaginate semplicemente di entrare nell’aeroporto senza neppure salire sull’aereo. Non forzatevi. Ripetendo l’esercizio, vedrete che sarà sempre più facile, finché riuscirete ad entrare mentalmente nell’aereo e a partire. La paura vi sembrerà come sfocata o dissolta o lontana.

b) Le paure sconosciute

Non è una mala idea starsene semplicemente sprofondati nella poltrona senza pensare a nulla. In tal modo starete lavorando sulle vostre paure in generale.

c) Paure conosciute o sconosciute associate al tempo

E’ una delle tecniche più utilizzate della TEV.  Concentratevi su un certo periodo della vostra vita (i momenti topici): un anno speciale (malattia, esami, perdite, eccetera). Molto potente è il lavoro sul vostro periodo ante-natale, quando cioè stavate nella pancia di mamma. Troverete numerosi spunti in La Cellula Immortale alla quale vi rimando.

About these ads

3 agosto 2012 - Posted by | Cleanergy, Crescita Personale, Energie Sottili, Roberto Zamperini, Strumenti, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , ,

12 commenti »

  1. Grazie Roberto !!!

    Commento di Rolando Dini | 3 agosto 2012 | Rispondi

  2. intendevi dire Cellula Madre suppongo… ma la Cellula Immortale mi pare un ottimo spunto per un nuovo libro :-)

    Commento di gio904 | 3 agosto 2012 | Rispondi

  3. Grazie. C’è da lavorarci una vita..

    Commento di gattointeriore | 3 agosto 2012 | Rispondi

  4. hahaha. bellissima la foto della ragazza impaurita. grazie per l’articolo

    Commento di giorgio | 3 agosto 2012 | Rispondi

  5. Ciao Roberto,
    in merito alla procedure descritta al punto “b” (quella dello stare seduti comodamente in poltrona senza pensare a nulla) c’è il “rischio che si annullino le paure “buone” (se così si possono definire), ovverosia le paure come quella del topolino nei confronti del gatto?
    Grazie!
    Simo

    Commento di Lana | 4 agosto 2012 | Rispondi

  6. Reblogged this on finestrasumondo.

    Commento di giusepperinicella | 10 agosto 2012 | Rispondi

  7. Salve
    grazie per questi articoli e per questi esercizi veramente interessanti!!!
    Io non so testare l’energia pero’ sto facendo l’esercizio da qualche giorno e una cosa che noto e’ che per una mezz’ora dopo che l’ho fatto mi esce aria calda dal naso, come se si accentuasse l’infiammazione che ho (da un bel po) dei seni nasali. Poi passa e comunque mi rilasso molto a farlo.
    La fame vien mangiando e…..approfitto di questo argomento per chiedere se si possono usare piu’ memorie legami insieme (mi sembra di aver capito che si puo’) e sopratutto, se la risposta e’ si, cosa comporta?La forza, la potenza nello sciogliere i legami e’ maggiore?Oppure c’e’ una selettivita’ maggiore sui legami?
    E un’altra domanda che mi viene e’ questa: la ME legami va sui legami in generale, questo comporta un lavoro su piani piu’ alti mentale/emozionale?Facendo questo esercizio dell’amigdala, si sciolgono anche legami nei CEC?
    Facendo l’esercizio mi sembra che atteggiamenti che pensavo fossero legati alla paura in realta’ sono dovuti ad altre cause. Devo ancora focalizzare se e’ un’impressione sbagliata o no pero’ inizio a chiedermi a cosa sono dovuti. Chissa’, il tempo lo dira’. Fatto e’ che e’ mun lavoro interessante che apredelle porte che non avevo ancora esplorato. Comunque se mi metto a cercare delle paure trovo difficile ripercorrerle perche’ non ci sento il carico emozionale, le sto ripescando nella memoria che e’ ben diverso dallo stare dentro ad una condizione di paura.
    Grazie ancora
    Ciao

    Commento di Erne | 31 agosto 2012 | Rispondi

    • 1) si possono usare piu’ memorie legami insieme (mi sembra di aver capito che si puo’) e sopratutto, se la risposta e’ si, cosa comporta?La forza, la potenza nello sciogliere i legami e’ maggiore?Oppure c’e’ una selettivita’ maggiore sui legami?

      Si sciolgono più facilmente e più rapidamente.

      2) E un’altra domanda che mi viene e’ questa: la ME legami va sui legami in generale, questo comporta un lavoro su piani piu’ alti mentale/emozionale?

      Solo se si dirige l’energia in un certo modo. Mi sembrano argomenti da TEV livello superiore.

      3) Facendo questo esercizio dell’amigdala, si sciolgono anche legami nei CEC?

      Forse … Dipende da molti fattori. Impossibile una risposta secca.

      Commento di Roberto Zamperini | 31 agosto 2012 | Rispondi

  8. Ho messo stamattina il cleanegy on il rame il foglio di pastica adesivo azzurro e lauricola come ci ha detto il bravo Filippo. Avevo l’uricolare con una sola uscita e cosi’ ora ho trattato solo l’amigdala destra. Sento la differenza.La sinistra la sento chiusa come se avessi un orecchio tappato. La trattero’ tra poco. Ho sentito che il cleanergy agiva e arriva nell’orecchio, c’era una conduzione e allora mi sono detta che ero riuscita a costruire il dispositivo.Mi sono messa rilassata. Ho immaginato l’unione degli spermatozoi paterni con l’vulo materno ed ho immaginato dei legami che si scioglievano dagli spermatozoi paterni e materni. Ho provato per vedere se riuscivo a sciogliere i legami che avro’ in eredita’ da mio padre e dalla sua famiglia: Mio padre aveva molto sofferto. Tra l’altro era tornato dalla guerra d’Africa con una invalidita’ e una croce al merito.Io i legami li immagino bianchi traslucidi ed immagino he si dissolvono. Con il cleanergy non ce bisgno di immaginarli ma io l’ho fatto anche se forse non era necessario.Ho immaginato quando mi tiravano dalla pancia con il forcipe come e’ stato e scioglievo questi fli. Come per le malattie da bimba tipo le tonsille di cui ricordo il dolore. Ho tolto i legami anche dall’ovulo materno. Poi ho percorso la mia vita cercando i traumi,.Quando il trauma era stato forte avevo la senszione che la matassa fosse aggrovigliata e riprovavo il dolore ma ho cercato di sciogliela. Nell’infanzia non ricordavo traumi. Ricordavo un trauma ad undici anni ed ho tentato di scioglierlo. Poi ho sciolto i traumi che sono venuti dopo. Sbagliero’ perche sto studiando ma c’erano traumi facili da togliere.Nell’attuale rapporto con mio marito non sentivo legami ma li ho sciolti. Ho cercato di sciogliere tutti i conflitti che potevano esserci con delle persone.Sentvo dei legami che si scioglevano subito quelli che non avevano ragione piu’ di esistere mentre un altro attuale lo scioglievo ma mi sembrava che si riformava.Premetto che sono una studentessa e le mie impressioni possono essere sbagliate. Comunque tempo fa ho provato a scioglire i legami che si erano creati con mio fratello per questioni economiche, legame molto difficile da scioglire. Ma un riavvicinamento c’e’ stato in ogni caso.Poi mio figlio risente molto lo scioglimento dei legami. Penso che lo potr’ aiutare.
    Ora ho sempre l’orecchio non trattato tappato e vedo di trattarlo.
    L’esperienza e’ stata bellissima. Mi sono trovata di buon umore, mi definirei piu’ leggera poi molto riposata
    Grazie Filippo

    Commento di Paola Greco | 8 settembre 2012 | Rispondi

    • Molto, molto, molto interessante! Brava Paola! Un’esperienza che deve continuare. Tienici informati sul seguito …

      Commento di Roberto Zamperini | 8 settembre 2012 | Rispondi

      • Certo che continuero e vi terro’ informati. La cosa che mi ha colpito e’ stata la differenza tra l’amigdala trattata e quella non trattata. Continero a trattare le mie amigdale. Saluti da Paola

        Commento di Paola Greco | 8 settembre 2012 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 542 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: