Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? (1)

Avevo sentito parlare di un movimento musicale che si rifaceva alla musica antica e che sosteneva la necessità di portare l’attuale diapason a 440 Hz agli originali 432. Non solo, ma gli addetti ai lavori parlavano addirittura di una vera e propria cospirazione voluta da Roma. Come è noto, viviamo in un universo di cospiratori, alcuni dei quali hanno solo apparentemente sembianze umane, ma, alla sera, andando a letto, si tolgono la maschera da Homo Sapiens e si infilano sotto le coperte vestiti della sola pelle. Una pelle da rettili, anzi, da rettiloidi. Sapere che c’era una cospirazione partita addirittura da Roma (ma l’autore chi era? qualcuno del governo italiano? ma dai, se non sono capaci neppure di presentare delle liste elettorali! O forse, addirittura, Santa Romana Chiesa? Roba da far venire l’acquolina in bocca al buon Dan Brown!).

Non nego che la cosa mi aveva incuriosito al punto, che decisi di approfondire.

Nel sito automi ribelli trovo, a firma di Flavia Vallega, compositrice, cantora, ricercatrice sonora, insegnante di canto 432Hz, terapista, divulgatrice Rivoluzione Omega, Partner di Ananda Bosman, questo articolo:

432Hz: The Tuning Conspiracy

C’E’ UNA NUOVA FREQUENZA NELL’ARIA

432Hz : RIVOLUZIONE OMEGA

Se vi dicessi qualcosa che davvero non sapete. Se vi dicessi che una causa predominante del disequilibrio armonico della nostra società è dato anche da una disarmonia di frequenze musicali voluta da Roma. Se vi dicessi che una grossa parte di questa conoscenza arcaica perduta sta riaffiorando nuovamente in uno stato di veglia coerente. Se vi dicessi che possiamo ristabilire ordine e armonia in questo caos, DA ORA, sappiate che non sono uscito per niente di “melone”. Sì amici. Al centro di questa “cospirazione” c’è proprio il Diapason a 440hz (oscillazioni al secondo), lo strumento utilizzato per l’accordatura standard di tutti gli strumenti musicali. Potrei elencare quì tutte le motivazioni su cui si basano queste mie affermazioni, ma preferisco ne veniate a conoscenza scaricando il pacchetto di documenti allegato in fondo a questo post.

E’ un accorato appello quello che faccio rivolto a tutti i musicisti che attraversano questo Blog, ma anche coloro che sono semplici curiosi, a prendere lettura di questi documenti, perché uniti assieme possiamo ristabilire CONCRETAMENTE armonia nella società, DIVULGANDO questi documenti in modo del tutto GRATUITO e soprattutto senza RESTRIZIONI, a patto che non vengano alterati e/o venduti. Questi documenti contengono INFORMAZIONI PRATICHE IMPORTANTI che qualcuno, ripeto a Roma, HA VOLUTO DI FATTO SOPPRIMERE, come si evince da una lettera di Giuseppe Verdi del 1884, durante un dibattito su un diapason armonico a 432Hz contro un diapason a 440Hz. Questa rivoluzione è in grado di smuovere davvero enormi quantità d’energia.

Tra i sostenitori di questi studi, partiti dalle importanti ricerche e rivelazioni di Ananda Bosman, troviamo anche il noto leader dei Rolling Stones Mick Jagger, e vogliamo anche voi a bordo di questa ricerca sulla quale potete cominciare da subito la sperimentazione! Personalmente posso confermarvi risultati VISIBILI nelle reazioni positive del pubblico, nello stesso momento in cui eseguirete queste frequenze.

La Rivoluzione Omega è un trattato che vi introduce alle armoniche in armonia con:

1. Il cuore umano (ritmi cardiaci)

2. La doppia elica del DNA (frequenza di replicazione)

3. Il massimo funzionamento cerebrale (sincronizzazione biemisferica)

4. Il battito cardiaco fondamentale del pianeta (risonanza fondamentale di cavità Schumann)

5. La geometria musicale della creazione

ESPERIENZA di FLAVIA VALLEGA sulle frequenze a 432Hz

E’ in atto una vera e propria rivoluzione sonora implicata nel totale cambiamento e potenziamento delle capacità e possibilità umane e planetarie. Sono veramente felice di avere la possibilità tramite questo mezzo incredibile, di poter collaborare all’espansione del grande potenziale evolutivo nascosto in ognuno di noi e nei nostri talenti naturali. L’Universo risponde ed appaga ogni nostra richiesta se sincera ed evolutiva; ho chiamato a suo tempo, richiedendo una possibilità per poter agire nel mondo profondamente calata nel condividerne gli aspetti così apparentemente distruttivi. Musica ed ancora musica che per quanto bella, raffinata o istintiva coinvolgeva solo a tratti la nostra sensibile interiorità. A quel punto incontrai Ananda Bosman, un essere incredibile e veramente speciale! E fu subito innamoramento a prima vista, una grande affinità elettiva e risposta totale a ciò che stavo cercando! Ho avuto la fortuna di condividerne i giorni attraverso una profonda amicizia, i progetti ed il suo mandato esteso in molti campi, immergendomi nella sperimentazione della Rivoluzione Omega 432Hz, applicando le frequenze in performance musicali con la sua musica e cantando insieme.

Ho applicato, conseguentemente i dettami frequenziali aurei nella mia musica e nella mia escursione vocale, ed è stato… ed è fantastico! Il suono che si produce è un balsamo ed un potenziatore e trasmutatore fin nelle nostre più microscopiche cellule; qualsiasi musica si esegua in questa fase diviene viva e straordinariamente attiva! Ho sperimentato l’accordatura 432 con i miei allievi di canto che, entusiasti, in sole poche lezioni hanno esteso il loro potenziale canoro acquisendo un’estensione vocale ampia, potente e corposa su tutte le ottave nel loro range naturale, non avendo più lo “scoglio, scalino” del cosiddetto “passaggio di registro” che comunemente si produce cantando sulla frequenza dell’accordatura 440, essendo una forzatura alla nostra natura calibrata e strutturata nella proporzione aurea dei 432Hz. Cantare con questa frequenza è anche risuonare interiormente, al punto tale da espandere tutte le capacità espressive, liberando l’emozionale dai pesi delle incrostazioni e dai blocchi energetici che del tempo, attraverso i condizionamenti, imposizioni ed uno considerato uso del mentale non diretto dalla coscienza, hanno creato massa alla nostra natura libera ed espansa.

I bambini e gli sciamani così, come i monaci tibetani, i cantori magici tuvani, i cantori sufi ecc.; liberi da queste masse mentali emettono suoni e frequenze trasmutanti e di guarigione per l’anima e per il corpo che entrando in frequenza di fase auto-guaritrice e siscioglie in questa informazione le strutture massificate. Non zittite i vostri bambini quando emettono suoni o canti apparentemente inarticolati, la loro coscienza libera sa quello che essi stanno facendo, seguiteli e non zittiteli, cantate e ridete insieme a loro!

In passato diverse personalità artistiche hanno conosciuto questa realtà frequenziale dimostrandone gli effetti e le potenzialità, ad esempio Giuseppe Verdi che chiamava la frequenza del diapason la 432 “l’accordatura scientifica”, da questa calibratura sonora utilizzata per la sua orchestra, uscirono le famose “voci verdiane” piene, potenti e corpose, avendo eliminato la forzatura dell’emissione fonetica del canto a 440Hz. E’ nostra intenzione espandere queste possibilità attraverso una diffusione globale, poichè è giunto il tempo in cui possa rifiorire la possibilità umana grazie alla bellezza e alla forza proveniente dalla meraviglia di ciò che realmente siamo: esseri cosmici che cocreano meraviglie! La musica ed il canto sono i mezzi più potenti perchè questo possa essere realizzato poichè il suono è la librazione primaria attraverso la quale è stato creato e continuamente ricalibrato l’Universo tutto!

Ammetto che l’incipit dello scritto della Signora Flavia Vallega non era dei più promettenti, che il riferimento al musicista Mick Jagger non mi solleticava granché  e che tutto lasciava pensare alla solita paccottiglia new age-cospirazionista-catastrofista alla David Icke o alla Gregg Braden. Ma mi sono fatto forza e mi sono detto: “Dai, vediamo se c’è qualcosa di vero”. Ebbene, nonostante tutto il mio scetticismo iniziale, fatte alcune verifiche delle quali vi dirò, ho dovuto ammettere che non si trattava di una bufala, anche se la portata della pretesa Rivoluzione andava molto ridimensionata. Ma andiamo per ordine …

In C’E’ UNA NUOVA FREQUENZA NELL’ARIA si fornisce un ampio testo in pdf opera di vari autori, tra cui la su citata Flavia Vallega, in cui si espongono le basi teoriche della Rivoluzione Omega. Ho trovato pregevole l’introduzione a firma di Andrea Doria (che non conosco) che chiarisce perché, secondo lui, è necessario ritornare agli originali 432 Hz del diapason “naturale” e “normale” – voluto per altro da Verdi in persona! – al posto di quello attuale di 440Hz del diapason “disarmonico”. Verdi, in una sua lettera citata da Doria, parla di una scelta deliberata che sarebbe stata presa a Roma. Il passaggio dal primo al secondo diapason è avvenuto in tempi recenti ed è stato – secondo il Doria e Giuseppe Verdi – il risultato, dunque, di una scelta precisa. Una scelta di chi? Ecco cosa sostiene il Doria:

Da questo breve stralcio di eventi, si può subito notare come si sia cercato deliberatamente di alterare la ricerca scientifica su questo strumento, portando così ad una forzata disarmonia nelle frequenze musicali. Perché ho aggiunto “deliberatamente”? Semplicemente perché, una volta che si è entrati in possesso di un valore scientifico riguardo ad un fenomeno ben preciso, cambiarlo senza conoscenza e senza ragioni equivale ad interferire. Trasportare il diapason scientifico da 432 vibrazioni ad un diapason disarmonico di 440, è stato praticamente come condannare noi, le nostre povere orecchie ed i  nostri  campi   di  risonanza, all’esposizione di armoniche dannose per  il  nostro equilibrio,  in più,  senza sentenziare nulla in proposito, a chi si riferiva Verdi con quel “come viene da Roma proposto”? Di chi sta parlando? Dell’inquisizione Vaticanense? Potrebbe, vista l’eterna lotta tra questo clero e un certo tipo di scienza positiva, atta a liberare l’uomo dall’ignoranza e dalla sua schiavitù mentale.

Premesso che una scelta deliberata non necessariamente comporta una colpa (ammesso che 440 Hz sia dannosi), ci si deve chiedere: ma perché il diapason a 432 sarebbe “normale” e “naturale” mentre quello a 440 universalmente adottato sarebbe artificiale e “disarmonico”? Lo spiega il guru della Rivoluzione Omega Ananda M. Bosman da pagina 17 dello scritto citato. Ecco uno stralcio delle sue idee:

Le armoniche in armonia con:

1. Il cuore umano (ritmi cardiaci)

2. La doppia elica del DNA (frequenza di replicazione)

3. Il massimo funzionamento cerebrale (sincronizzazione bi-emisferica)

4. Il battito cardiaco fondamentale del pianeta (risonanza fondamentale di cavità Schumann)

5. La geometria musicale della creazione calcolati utilizzando il ritmo geometrico temporale di: 1) 72 BPM (battiti al minuto) 2) 104 BPM 3) 144 BPM

seguendo con ciò la simmetria aurea (PHI)  dell’architettura dei corpi umani e del cosmo. Le leggi di Keplero ci hanno introdotti  al  fatto che l’arrangiamento planetario del nostro sistema solare segue la scala di sintonia DO a 256Hz. I 256Hz sono anche un’ottava all’interno del  frattale triangolare di Sierpinski, che è il modello ‘causale’  auto organizzato usato come griglia di tutte le molecole di gas in una mole d’aria (1000 reazioni molecolari), permettendo al fenomeno della risonanza armonica del “suono” di emergere e alla coerenza della “musica” di risuonare in simmetria con il frattale armonico. Ciò è dovuto alla natura stessa della cascata di intonazione DO=256Hz, che segue la perfetta spirale aurea della musica come il vero ed equo sistema universale temperante  (il  sentiero della minor resistenza, la superconduttività che è resistenza elettrica zero).

Questa spirale musicale Φ (PHI) abilita la cascata tra le rispettive somme di ottave di ogni rispettiva scala (8, 16, 32, 64) incorporate in un modello olografico all’interno del microcosmo ricorsivo del DO=256Hz (in pratica uno specchio-nello-specchio), composta dalle somme delle sue scale a cascata DO, partendo dagli iniziali 8Hz.

Lascio interamente alla responsabilità di Bosman le affermazioni circa il rapporto tra il diapason “naturale” e il Phi (?), nonchè quello con il frattale triangolare del matematico Sierpinski, e vado subito al succo della cosa, che viene spiegato a pagina 20:

Il nostro pianeta “batte” a 8 cicli al secondo (8Hz, conosciuto anche come la Risonanza Fondamentale di Schumann), come il battito del cuore del disco fisso del suo “computer” (70% di Diossido di Silicio): i 12 piatti tettonici pentagonali. Gli 8Hz sono il ritmo dell’onda Alfa del Cervello nella quale i nostri processori paralleli, o bi-emisferi cerebrali, sono sincronizzati per lavorare insieme in modo eguale. La neocorteccia del cervello, per il 90% “non assegnata”, viene risvegliata in questa sincronizzazione, operando in tutti dendriti delle cellule del  cervello con il flusso massimo di informazioni possibili per quella scala.

In conclusione, secondo Bosman:

a 8Hz ognuno di noi sarebbe un super-computer operativo verso la Super-Coscienza.

Affermazione impegnativa e pesante e, come vedremo, pur se degna di considerazione, è certamente esagerata. E, soprattutto, parzialmente inesatta.

(segue)


Annunci

23 marzo 2010 - Posted by | Musica | , , , , , , ,

1 commento »

  1. Ciao Roberto…
    è da poco che ti seguo.
    Sto postando sul mio blog i tuoi articoli sui 432 Hz.
    Spero che la cosa non ti disturbi…

    Un saluto
    …e continua così!!!
    Marco

    Commento di Marco | 4 giugno 2010 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: