Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

The Secret, la “Legge dell’Attrazione” ed altre bufale

PRECEDENTI ARTICOLI SU SEGRETI-BUFALA: QUI e QUI.

Tirato per capelli che non ho, ma pur sempre volentieri, torno a parlare della bufala del secolo; il segreto dei segreti che più segreto non si può (ma se fai un versamento di tot Euro o tot Dollari sarà eccezionalmente tuo). Surfando qua e là per il web, scopro vari estimatori di The Secret, non tutti si direbbe totalmente  disinteressati. V’è, ad esempio, chi qualche dubbietto se l’è fatto venire, come chi afferma: Pare che la formula magica esista praticamente da sempre ma l’abbiano conosciuta solo pochi privilegiati, tra i quali Platone, Shakespeare, Newton, Hugo, Beethoven, Lincoln, Emerson, Edison, Einstein. Solo dal 2006 il segreto è diventato patrimonio dell’intera umanità, grazie alla produttrice cinematografica australiana Rhonda Byrne.

Al signore o signora autore del pezzo vorrei dire: ignoro se personaggi come Shakespeare, Newton, Hugo, Lincoln, Emerson, Edison, Einstein avessero a loro disposizione un loro metodo similare a quello della australiana Rhonda Byrne. Sul povero grande Beethoven coltivo seri dubbi. Il musicista dell’Inno alla Gioia ebbe una vita difficile e tormentata dai pochi soldi e dalla sordità che, per un musicista, deve essere stata una vera condanna di Dio. Circa il divino Platone, ho più di un dubbio sull’affermazione di cui sopra, ma, non essendo uno studioso del grande filosofo, lascio la risposta a chi ne sa più di me. Mi si permetta però di esprimere la mia vaga impressione che Platone fosse in tutt’altre faccende affaccendato e che i problemi che si affastellano nella mente della signora Rhonda lo lasciassero totalmente indifferente.

Ritorneri un attimo sull’incipit “Pare che la formula magica esista praticamente da sempre”. Se così fosse (e così è), non sarebbe meglio andare alla fonte e dopo aver bevuto alla sua acqua, ritornare solo in seguito alle infantili formulette alla The Secret? Forse quella fonte è anche più economica delle campagne di marketing imbastite dalla signora Rhonda Byrne. Mi piacerebbe incontrare chi ha scritto il pezzo, e che non ho il piacere di conoscere personalmente, per rassicurarlo (o rassicurarla): guardi che da sempre la Magia ha utilizzato la formula “Il simile attrae il simile”, che, a quanto pare, oggi è nota come Legge dell’Attrazione. Il problema, per chi voglia utilizzarla, è comprenderne fino in fondo il meccanismo, che non risiede solo nel pensiero positivo. Magari fosse così facile!

Cerco di chiarirmi le idee…

1) I FATTORI DELL’ATTRAZIONE.

Domanda: il simile attrae il simile?

1.1) SE IL SIMILE ATTRAE IL SIMILE, ALLORA NOI ATTRAIAMO CIO’ CHE SIAMO? Non credo proprio, anzi: mettiamoci definitivamente il cuore in pace. In genere, nella vita, se siamo una pera attraiamo una pera, se siamo una mela attraiamo una mela. In questo, sì, è vera la “Legge dell’Attrazione”. Ma va a dire a un cretino, magari pure bruttino: “Guardi, lei è cretino e pure brutto: dunque che va cercando? Lei attrarrà una donna cretina e e pure brutta e non sarà in grado di fare neppure il becco di un quattrino“. Questo non ti farà guadagnare né un dollaro americano, né un dollaro australiano, né un euro, perché nessuno è disposto a sentirsi dire che le sue chances nella vita sono quasi nulle. E’ una frase che non vende, non fa matketing! Un brand sbagliato!

1.2) ALLORA E’ SEMPRE VERO CHE “IL SIMILE ATTRAE IL SIMILE”? Se si è brutti si attraggono solo partner brutti? Non sempre: infatti non è stato il caso di Jean Paul Sartre, né quello di Woody Allen che, pur non avendo avuto in sorte la belluria di un George Clooney, hanno sempre frequentato belle donne. E personalmente ho conosciuto almeno una dozzina di uomini non bellissimi, per i quali il destino ha riservato l’incontro con donne belle e un’altra dozzina di donne che, non avendo la venustà di una belloccia di Play Boy, se ne vanno a spasso con uomini decisamente belli. E dunque? Altro che pensiero positivo: qui c’è di mezzo il fascino personale, l’intelligenza, la cultura, la simpatia, il mistero che certe personalità emanano e non c’è Legge Magica che possa trasformare un mediocre o una mediocre in persone attraenti, fascinose.  Sono attraenti, perché fascinose. Per loro vige la Legge dell’Attrazione. Allora, si ha quasi l’impressione che fattori dell’Attrazione siano nelle mani di una divinità dispettosa o misteriosa, più che in quelle del pensiero positivo o di tecniche pseudo- magiche di qualsiasi genere.

A proposito: il misterioso fascino – che è ben più misterioso del segreto di The Secret è una parola che origina da FAS. Una radice che in Latino ha generato fas, nefas, fastum, fatum. Secondo alcuni esperti, FAS deriva da fari, parlare, secondo altri da facere, fare.Comuqnue sia  fas sarebbe l’assise mistica, invisibile, senza la quale non è possibile lo ius, l’assise che sorregge tutti i comportamenti e le relazioni visibili definiti dallo ius. (G. Dumézil, La religione arcaica dei Romani, BUR 2001). Insomma, mentre ius è il diritto degli uomini, fas è il diritto religioso, ciò che gli Dei vogliono che sia. Da cui esistono cose faste e cose nefaste. E il fatum – secondo Wikipedia – indicava la decisione irrevocabile di un dio. E dunque il fascino è il mistero divino di una persona in grado di attrarre altre persone, perché così sembra essere la volontà divina. E senza che nessuno possa comprendere il meccanismo occulto che c’è dietro questo dono… L’Attrazione come dono degli dei! Nessun segreto da svelare! Ahia! E la campagna di marketing, che fine fa?

1.3) MA SE IL SIMILE ATTRAE IL SIMILE, NOI ATTRAIAMO CIO’ CHE PENSIAMO DI ESSERE? Ma dai, siamo seri! Gli uomini non belli potranno pensare per cent’anni di seguito di assomigliare a Brad Pitt e le signore non top-model a una Naomi Campbell (o a chi piace loro di più) e, ciò nonostante, non avvicinarsi neppure di un millimetro al loro modello. Oppure immaginarsi di essere persone intelligenti come Einstein, capaci uomini d’affari furbi come Bill Gates, geniali artisti come Leonardo, onde diventare famosi e ricercati o per accumulare milioni o miliardi! Tanto tempo fa, quando io ero più giovane, il segreto di The Secret si chiamava Dinamica Mentale, Alfa Training, Metodo Silva, eccetera. Non entro nella validità ultima di tali tecniche tutte più o meno simili (sulla quale validità ultima avrei pure qualcosa da ridire), ma una cosa è certa: si trattava di discipline mille anni più avanti di quelle di cui oggi siamo costretti a discutere. Come se, in 20 o 30 anni, invece di evolvere, si fosse fatto un gran bel passo all’indietro.

1.4) PENSARE POSITIVO IN UNA SOCIETA’ NEGATIVA

La paura sia con te. E’ straordinario come la cultura, che da un lato ci riempie di paure, anzi: ci vende paure, ci venda anche le tecniche per superarle. E’ come se il marketing ci vendesse contemporaneamente due prodotti opposti: il veleno e l’antitodo. C’è il brand della paura per la fine del pianeta, per l’esaurimento delle materie prime, per il  riscaldamento globale, per la fine del mondo, per lo sbarco di mostri alieni cattivissimi, per l’aereo che precipiterà, che si traducono in film come 2012, The Day After Tomorrow, La guerra dei mondi, eccetera e c’è il brand del superamento della paura, con un vasto insieme di tecniche che ti insegnano (a pagamento) a superare le paure. C’è il brand dell’inquinamento e quello dell’autonomia (come farsi l’orticello e vivere felici senza OGM). C’è il brand della malattia, con terrorizzanti influenze in arrivo e quello dei vaccini. E via di questo passo.

In una cultura che fa il marketing dell’instillare la paura, sembra che il brand del superarla sia molto redditizio.

Il peccato sia con te. Nonostante che tre grandi religioni – l’ebraica, la cristiana e la musulmana – mi ripetano quotidianamente che Dio è buono, che Dio mi ama, che Dio vuole che io entri in Paradiso, nei libri sacri trovo scritto tutt’altro.Trovo scritto che io sono un peccatore incallito, indegno del Suo amore. Che il 99% delle cose che faccio, provo, sento, penso, immagino, fantastico generano nella mia anima l’indelebile ombra del peccato. Se attraverso sulle strisce e un automobilista quasi mi uccide perché non rispetta il codice della strada e io gli invio una scarica di accidenti ho fatto il pieno di peccato, perché, magari in cuor mio, ho provato il desiderio di ucciderlo. E c’è un comandamento che mi vieta di pensare di uccidere un altro uomo. E se su un manifesto e su una pagina pubblicitaria, una bella fanciulla discinta o un bel ragazzone muscoloso attraggono la mia attenzione e il mio desiderio, pecco contro un altro comandamento che mi vieta di desiderare la donna d’altri (per la verità non parla di desiderare l’uomo d’altri: dunque le donne e i gay non commettono peccato?). C’è un apposito comandamento che mi vieta di rubare. Ma dove comincia e dove finisce il rubare? Lo scontrino che il barista s’è dimenticato di battermi è peccato mortale? E via di questo passo. Se, dopo tutto questo, tu credessi di essere immune dal peccato, ricorda che sei comunque nato con il marchio del peccato originale! Non si sfugge al peccato!

In una cultura che non fa che instillare il senso del peccato e generare il suo effetto più diretto,

ovvero il senso di indegnità personale, sembra che il brand del superare il senso del peccato sia molto redditizio.

(segue)

© Roberto Zamperini

24 maggio 2010 - Posted by | Crescita Personale, Libri | , , , , , , , , , , ,

47 commenti »

  1. Magistrale Roberto! Davvero stupendo!

    Ne hai davvero colto il senso!

    Commento di Simon | 24 maggio 2010 | Rispondi

  2. E’ un discorso sensato, ma è anche di una semplicità imbarazzante.
    Che “The Secret” sia marketing è ovvio, che contenga una “legge” e che sia pure “vecchia” è altrettanto ovvio, che la “legge dell’attrazione” sia una bufala è tutto da dimostrare.

    Un po’ più di completezza d’informazione non guasterebbe…

    Commento di Alessandra | 24 maggio 2010 | Rispondi

  3. c’è sempre qualche pezzo di “legge dell’attrazione” che continua nonostante tutto a sfuggirmi, se è vero che “come in cielo così in terra” e quindi se possiamo applicare la legge anche nei cosiddetti fenomeni naturali

    IN NATURA:

    due particelle caricate con lo stesso segno, e quindi molto molto simili, si RESPINGONO

    due calamite orientate e ravvicinate con lo stesso polo (Nord o Sud),quindi molto molto simili, si RESPINGONO anch’esse

    due esseri viventi dello stesso sesso, quindi molto molto simili, (normalmente) si RESPINGONO

    eccetera, eccetera …

    allora qui sembrerebbe che tutto vada al contrario, o forse è una legge a cui manca qualche pezzo da aggiungere e/o al cui riguardo è stata abilmente omessa qualche nota consistente a piè pagina

    Commento di SkyLuke | 24 maggio 2010 | Rispondi

  4. Non ho la pretesa di risolvere i tuoi dubbi (che poi sono anche i miei), però io credo che per quanto riguarda l’attrazione ciò che conta è una similitudine FORMALE e non contenutistica.

    Mi spiego. In Fisica una particella elettrica è una concentrazione molto alta di un campo elettrico (einstein docet) che si trasforma appunto in particella corpuscolare. Quindi, un elettrone e un protone non sono uguali ma simili, cioè uguali nella FORMA.
    Stessa cosa con i poli magnetici (si tratta sempre di magneti) o con le persone che, tranne in casi morbosi, sono sempre attratte da un proprio simile.

    Forse l’esempio più chiaro è la gravitazione. In questa forma di energia c’è solo attrazione e forse in questa sta la chiave della comprensione delle cariche di segno opposto. Ma, ahimè, se avessi la soluzione ora avrei a casa un bel premio Nobel eheh

    Commento di Simon | 24 maggio 2010 | Rispondi

  5. Interpreto il significato di attrazione repulsione, proposto in TheSecret, in senso elastico: credo che il fatto di una semplificazione, che effettivamente spesso non si adatta alla realta’, possa essere comprensibile e accettabile; in questa accezione, la frase
    >> due particelle caricate con lo stesso segno,
    >> e quindi molto molto simili, si RESPINGONO
    puo’ allora essere la dimostrazione di questa regola, e non la sua invalidazione; solo che, in questo caso di fisica, la regola e’ piu’ complessa e funziona positivo-su-negativo e negativo-su-positivo;
    ma va anche rilevato che in TheSecret si parla di energie sottili …

    Nella cd. legge dell’attrazione esistono dunque delle interazioni energetiche complesse, che non sono effettivamente riconducibili soltanto al “simile attrae simile”.
    Qualcuno ( … ) ha provato a descrivere con maggiore precisione queste interazioni, con la teoria dei sette raggi. Ancora, ci viene tramandato il modello dei sette specchi esseni …
    Epistemologicamente parlando, e senza entrare nei contenuti, TheSecret, i 7R (i sette raggi), i sette specchi esseni si collocano nello stesso segmento di … fisica …
    Il fatto interessante che sta sotto TheSecret potrebbe essere semplicemente il proporre divulgativamente *all’uomo della strada* di prendere in considerazione che le energie sottili hanno la valenza di creare la / interferire nella / nostra realta’ fisica, fornendo forse grossolane rappresentazioni di eventi che potrebbero essere capitati a molti ricursivamente …

    Nell’operazione non vedo nulla di strano, e – e’ vero – anche a me disturba talvolta il boato della mente collettiva statunitense (che si trova anche qui) del *io sono il numero uno*: ma con la giusta ironia, scrostata la sostanza dagli inutili orpelli, penso che arrivare alla *gente della strada* per proporgli di prendere in considerazione qualcosa, sia un primo interessante passo, utile e importante.

    Ritengo comunque che per valutare qualcosa ci si debba staccare dai criteri di giudizio quali il fatto che con una teoria ci si facciano soldi o meno, e valutare semplicemente la teoria per quello che e’.

    Commento di lll3nto | 26 maggio 2010 | Rispondi

  6. beh, anche Einstein non se la passava bene, aveva la sindrome di Asperger…

    Commento di Winged Lion | 7 giugno 2010 | Rispondi

  7. Non capisco se è un articolo di critica ad un libro “dei tanti pratici tascabili” alla USA maniera o un articolo di paganesimo.

    Beh purtroppo quella legge ha una sua efficacia devastante, nel senso che – data la mente come sistema olografico – ogni energia ineserita in essa ha proiezione sul mondo.

    Quindi vuol dire che il lavoro di purificazione circa le energie mentali dovrebbe continuare all’infinito. E mai dare per scontato che si sia arrivati ad una meta.

    Questo infatti comporta che una nostra maggiore purificazione e “riallineamento dell’ologramma” ha come conseguenza un perfezionamento della realtà attorno a noi, che non è determinata a priori ma dipende da ciò che “immagh- iniamo”
    ERGO: lo sintetizzo in parole povere da mago quegli spiriti che hai in mente determinano la tua realtà.

    Ora inevitabilmente purtroppo si apre la mia controparentesi religiosa: se non hai spiriti potenti nella mente, puoi scordarti una realtà tanto tanto migliore.

    Anche perchè appunto vi è la barriera della società negativa da vincere. Non proprio granitica, ma bella tosta. Quindi, soprattutto oggi… pregate…!!

    in una parola AFFIDATEVI e la legge funziona alla grande!
    per quanto riguarda le leggi del sistema religioso sconsiglio ovviamente di attenersi al sistema romano.
    Il cristianesimo – intendendo cristo come figura necessaria in circa 2000 anni per certi versi – è un ramo dello studio dell’anima di Dio che è molto più antico e si basa su testi
    parecchio più fighi…chi ha orecchie…

    Piccola postilla: Newton aveva “qualche” libro di fisica…
    il resto diciamo di antica provenienza…

    Commento di dr gianluca di vito | 30 giugno 2010 | Rispondi

  8. “per quanto riguarda le leggi del sistema religioso sconsiglio ovviamente di attenersi al sistema romano.”

    Per quale motivo? E a quello vedico, greco o norreno?

    Commento di Giovannone | 30 giugno 2010 | Rispondi

  9. sistema cristiano romano

    Commento di gianluca di vito | 6 luglio 2010 | Rispondi

  10. visto l’imbarazzante quantita di scrittori che parlano solamente di una cosa “legge dell’attrazione” e cose simili, a me sembra tutta una questione di marketing, chi arriva scrive un libro e dice di potre aiutarti, la legge dell’attrazione molto probabilmente funzionerà ma tutti questi libri scritti da cosi tanti “guru” stanno solamente rendendo tutto una banalità o una bufala!!

    Commento di Afonso | 9 gennaio 2011 | Rispondi

  11. ah dimenticavo mi sa che loro hanno attratto la ricchezza grazie ai polli come noi che compriamo i libri!!

    Commento di Afonso | 9 gennaio 2011 | Rispondi

    • Sono sostanzialmente d’accordo con te, Afonso. La cosa triste è vedere quanti polli italici cadono in una trappola costruita da dilettanti. Sarebbe il caso di ricordare che certe cose sono nate qui da noi e non dall’altra parte dell’Oceano dove quattro furbastri in cerca di dollari facili ci rivendono idee nate a casa nostra, come se fosse la loro più grande invenzione del millennio. Per di più, ce le rivendono in una forma adulterata, ipersemplificata, omogeneizzata, edulcorata, insomma: roba da Hollywood. E noi ci caschiamo!

      Commento di Roberto Zamperini | 10 gennaio 2011 | Rispondi

  12. io vi posso garantire che funziona e nella mia vita tutto quello che ho fortemente desiderato è arrivato, dalla guarigione di mio padre fortemente malato (i medici stessi non si sono spiegati tale guarigione) all’avere accanto la persona che ho sempre desiderato, alla casa di proprietà..in noi c’è qualche cosa in più.

    Commento di barbara | 12 gennaio 2011 | Rispondi

    • E dunque? Nessuno lo nega. Tutti abbiamo sperimentato la stessa cosa.
      Forse tu, barbara, non hai capito lo spirito di questa polemica. Leggi più attentamente.

      Commento di Roberto Zamperini | 12 gennaio 2011 | Rispondi

  13. lo spirito l’ho capito benissimo, anzi, apprezzo sempre chi ha un certo senso critico..credo solo che nn ci si possa “limitare” ho letto in questi giorni il libro per pura curiosità e non mi pare che ci sia nulla di nuovo nelle sue pagine.Mi dispiace solo vedere certi commenti mooolto limitati..insomma, se il saggio indica la luna lo stolto guarda il dito!!

    Commento di barbara | 12 gennaio 2011 | Rispondi

  14. Se mi si permette, vorrei riportare una brevissima riflessione di un tizio che conobbi: <>

    Chi ha orecchie per intendere, intenda.

    Commento di Giovannone | 12 gennaio 2011 | Rispondi

    • Riporto la citazione:
      Ciò che i moderni chiamano burlescamente “la legge dell’attrazione” esiste,certo. Ma solo uno stolto vuole attrarre ricchezza, salute e amore, foss’anche per gli altri. L’unica cosa sensata da fare è chiedere di essere messi in condizione per poter Conoscere Sè Stessi.

      Commento di Giovannone | 12 gennaio 2011 | Rispondi

  15. Carissima Barbara, poichè lei ha espresso una sua opinione, mi permetta allora di dire la mia sulla Legge dell’attrazione, ovvero, la ri-ri-riscoperta dell’acqua calda, una MODA. La legge dell’attrazione è la versione, superficiale, di un concetto antico, antichissimo…veda Platone, ma anche il vecchio e ormai passato di moda Buddha.
    Un abbraccio Sonia Germani
    P.S.: Per favore non ce l’abbia con me per questo mio intervento, la rabbia attrae solo rabbia…

    Commento di Sonia Germani Zamperini | 13 gennaio 2011 | Rispondi

  16. N.B. Io credo ai risvolti positivi che ha avuto nella sua vita applicando la “legge dell’attrazione” chiaramente la mia puntualizzazione è di altra natura…

    Commento di Sonia Germani Zamperini | 13 gennaio 2011 | Rispondi

  17. Un altro articolo esilarante sulla legge d’attrazione lo trovate qui:

    http://www.article-marketing.eu/salute-e-benessere/the-secret-tutta-la-verit%25252525252525c3%25252525252525a0-sulla-legge-di-attrazione.html

    da sganasciarsi :-DDD

    Commento di roberta | 10 marzo 2011 | Rispondi

  18. Io penso che estremizzare, qualunque cosa, non sia costruttivo. Credo che la legge di attrazione sia fondamentalmente abbastanza logica e trovo stupido scaglirsi contro a priori, non credo però che basta affidarsi a detta legge per avere tutto, altrimenti il mondo sarebbe migliore. Credo nell’equilibrio delle due cose. Vorrei però ricordare un vecchio detto da cui deriva il mio personalissimo parere che va un pò più verso la legge di attrazione che contro, e che applicato non può che dare buoni risultati :
    SI RACCOGLIE SEMPRE CIO’ CHE SI SEMINA.

    Commento di Giuseppe | 20 giugno 2011 | Rispondi

  19. Premessa: Mezz’ora fa mi hanno regalato questo libro persone convintissime che The Secret gli avrebbe cambiato la vita

    Iniziando a leggere la prefazione ho già iniziato a sentire puzza di bruciato quindi saltando i ringraziamenti vari ho iniziato a leggere le prime pagine cosparse di nomi dei grandi maestri, e qui mi sono fermato e mi sono detto :” Da sei o nn sei un incallito ricercatore di informazioni per il web!? Si! E allora sotto con la ricerca di ogni singolo “maestro”!
    Be’ dopo i primi 3 avevo gia’ capito l’andazzo. E mi sono prodigato a cercare qualche recensione di questo SEGRETO e sono capitato qui ! Devo dire che mi ricorda molto diagnetics(“gruppo” che ti promette praticamente le stesse cose) e sinceramente dopo aver letto il tuo post sono contento di essermi fermato a ragionare e a cercare informazioni …

    Ho 24 anni e nn posso credere che 2 cinquantenni si siano fatti abbindolare così da questo libro regalandomelo e credendo fermamente in quello che c’è scritto. Si essere felici,belli e ricchi piacerebbe a tutti ma e’ veramente possibile pensare che th Secret sia in qualche modo utile a far avverare tutto ciò ? Cazzo ma svegliati mondo ! Ti senti brutto ? Infelice ? Povero ? Datti da fare da solo con le tue forze senza mai abbatterti e otterrai tutto ! Certo con l’impegno nn diventi Brad Pitt, Bill Gates e nemmeno la persona più felice della terra ma sicuramente sarai in grado di cambiare in meglio !

    Tutti i problemi che uno può avere li puo’ risolvere se ne ha la volontà che di certo nn può arrivare da un simile libro ! Ascolta bethoween, rifletti su Platone e studia Einstein magari quello si che aiuta …

    Se i “Maestri” citati in Secret sono diventati ricchi e’ grazie a un sacco di fessi che nn hanno capito che potevano fare tutto ciò che hanno fatto anche senza idiota che fa il santone …

    La società del mondo globalizzato mi fa veramente tristezza …

    Davide

    Commento di Davide | 6 luglio 2011 | Rispondi

    • Da tempo sono convinto che o i giovani “sterzano” il mondo o il mondo è fregato. Leggere lettere come la tua, mi fa sperare. Benvenuto.

      Commento di Roberto Zamperini | 6 luglio 2011 | Rispondi

  20. che pensiate che sia vero o non sia vero, avete ragione comunque

    Commento di Davide | 22 agosto 2011 | Rispondi

  21. Finalmente! Finalmente qualcuno che la pensa come me!

    Pienamente d’accordo con le tue parole, ma non perchè sia cinica per principio, al contrario io stessa ho approfondito/letto tutte queste teorie e rivistato anche delle religioni.

    Le persone sono insoddisfatte della propria vita, della propria normalità, della propria routine e vanno cercando conforto in qualcosa che possa cambiar loro l’esistenza e dar loro la felicità che ognuno merita.

    LA legge di attrazione non è del tutto sbagliata per il semplice fatto che è OVVIO e naturale che il corso degli eventi migliora se invece di piangersi ADDOSSO, magari visualizziamo qualche soluzione. E’ ciò che sta alla base del pensiero positivo, o di altre correnti di crescita personale. Ma non ci vuole un genio, nè libri, nè marketing. Si chiama semplicemente reagire agli eventi della vita. Hanno dovuto mettere una componente “Magica” : l’universo, vibrazioni, ecc perchè l’essere umano, generalmente ha bisogno di qualcosa o qualcuno di più grande di lui in cui credere, che possa esaudire i suoi desideri. Ragazzi, la vita va innanzitutto ACCETTATA per quello che è, e impegnarsi a renderla ogni giorno migliore con la forza di volontà…e non ci sono certezze. Bisogna accettare che non ci sono certezze. Nella società odierna globalizzata in cui tutte le culture sono estrememante integrate le une alle altre, è facile fare confusione, è facile credere a quello che si vuole e soprattutto è facile cadere nella trappola del miglioramento personale a tutti i costi. Sviluppo personale, crescita personale, teorie su un fantomatico “risveglio” pericolosissime oltretutto… (alcune parlano proprio di cancellare la propria personalità per raggiungere un’identità spirituale). Queste pratiche le utilizzano nelle sette per fare il lavaggio del cervello in cui l’identità, il Sè dell’individuo viene represso e soccombe alla creazione di una nuova identità, solitamente devota per spillare soldi. Oggi molti parlano di coscienze collettive, globo terrestre e quant’altro.E allora ci si pone la seguente domanda: sforzatevi di usare l’intelletto senza dovervi sentire, negativi o mancare ai vostri atti di fede, perchè esistono tutte queste religioni e persone che credono fortemente a qualche loro dottrina. Perchè le vostre credenze dovrebbero essere per forza migliori, uniche ed esclusive rispetto alle altre? Capisco che siamo in una società in cui non ci sono certezze nè punti di riferimento e si ha bisogno di credere in qualcosa ma per quanto mi riguarda la vera felicità non risiede negli sforzi mentali e spirituali che facciamo per essere migliori: ma nella capacità di ognuno di apprezzare quello che è, di ACCETTARE sè stesso e i propri limiti, di impegnarsi per raggiungere dei risultati. Non possiamo avere il controllo di tutto e non possiamo pensare che le cose vadano sempre come vogliamo noi! Io non voglio convincere nessuno ad annullare la propria fede, ribadisco che dietro a queste teorie l’unico insegnamento valido che io ho visto è il seguente: vi succede qualcosa di brutto? Non piangetevi addosso troppo a lungo, REAGITE. Però piangete, perchè sfogare le emozioni negative serve: ci sono e servono…certe teorie alimentano solo i sensi di colpa e la frustrazione del.. non è andata come volevo, non ho visualizzato bene, non ho pensato bene positivo…sono io che non riesco, devo fare più esercizi, devo comprare più libri… ecc ecc… Poi magari subentra anche la paura che se non visualizzi bene o visualizzi negativo ti accadrà qualcosa di negativo (dai sù, diciamocela tutta…). E il meccanismo che s’infonde in questi messaggi è sempre lo stesso, forse più nascosto, ma è sempre lo stesso utilizzato per creare sottomissione, anche se in maniera decisamente blanda: “non fai così, sarai infelice”. Pensateci bene, non è quello che utilizzano le grandi religioni? Ci sono dei libri di auto mutuo aiuto che mirano davvero ad aiutare ma se mal interpretati e portati all’eccesso (cosa che capita!) possono portare all’effetto opposto. SE avete dei problemi, razionalizzate le vostre paure e soprattutto…rivolgetevi ad uno psicologo.

    LA RICETTA DELLA FELICITA’ FACILE NON ESISTE!
    Almeno, questo è quello che PENSO IO.
    Massimo rispetto per tutti quelli che la pensano diversamente, ovviamente è una mia opinione.
    E soprattutto state attentissimi a quello che gira su internet… Molti nuovi culti strani trovano forza proprio nella rete web.

    Commento di Ilaria | 7 settembre 2011 | Rispondi

  22. IO dico solo che non ho parole per l’ignoranza di quel plebeo che ha scritto questo articolo. Ho letto le prime 4 righe e non mi è servito altro. Ma continua a vivere con le fette di salame sugli occhi nella tua stupidà mediocrità, mentre io che ci credo continuo a vivere la vita meravigliosa che la legge di attrazione mi ha saputo creare in nemmeno un anno… sono diventato molto piu ricco di prima (ho vinto “casualmente” 100.000 euro in un concorso.. ho trovato la ragazza dei miei sogni e sono insieme a lei da 7 mesi… e per finire ho pure trovato 3 lavori (2 stagionali e uno infrastagionale).. questo nell’arco di poco meno di un anno… e a 19 anni giro tranquillo e spensierato con la mia bella macchinina. Ma voi continuate pure a non credere nell’attrazione, meglio così.

    Commento di Emil | 14 settembre 2011 | Rispondi

  23. sono ancora io.. mi scuso se ho scritto così, sono stato maleducato, non avrei dovuto e chiedo perdono. Ognuno è libero di pensarla come vuole, ma mi è venuto davvero il nervoso a leggere che è una bufala quando io stesso sono la prova vivente che esiste e funziona alla grande.. tutto qua…

    Commento di Emil | 14 settembre 2011 | Rispondi

  24. Complimenti ad una persona che finalmente ( anche se sono arrivato tardi sul tuo blog!) ha detto le cose come stanno . BRAVO , tu fai parte del 5 % degli italiani che non si fa indottrinare . Passo e chiudo .

    Commento di Daniele | 22 novembre 2011 | Rispondi

  25. Ciao Roberto anche io credo nella legge di attrazione,ma mi soieghi perchè quando mi trovo davanti una persona molto cattiva e penso a qualche situazione che potrebbe bloccarlo di fare il male agli altri gli succede esattamente come io l’ho pensato

    Commento di Giulia | 3 dicembre 2011 | Rispondi

  26. A TUTTI I COMMENTI NEGATIVI SCRITTI DAI NEGATIVI DICO SOLO QUESTO: CON VOI LA LEGGE DELL ATTRAZIONE NON FUNZIONERA’ MAI COSI FACENDO SIETE CAUSA DI OGNI TIPO DI PROBLEMA IN VOI. THE SECRET

    Commento di TORTA | 2 gennaio 2012 | Rispondi

  27. Non penso che siano una setta io ho visto il video e ho letto il libro ,onestamente ci si puo’ credere o no ma fondamentalmente qui dice di avere un pensiero positivo e su questo non si puo’ discutere,se sei negativo vedrei sempre tutto negativo e il contrario quindi liberi di crederci o no la cosa importante e’ pensare positivo e vedrai la vita diversamente.

    Commento di simone | 19 gennaio 2012 | Rispondi

    • Esatto cercate il video e vedetelo attentamente. Poi si è liberi di crederci o meno (e io ad es finchè non provo o vedo non credo, però cerco di avere un’idea mia prima, non mi faccio influenzare dagli altri)!

      Commento di Chandy | 3 febbraio 2012 | Rispondi

      • E aggiungo che se provassimo a immaginare di alzarci al mattino e vedere che fuori piove, quindi non si ha granchè voglia di andare a lavorare o scuola o comunque uscire di casa, tutto ciò che faremo da quel momento in poi non sarà granchè perchè siamo poco predisposti e, per farla breve, abbiamo la luna storta.
        Ma se ci svegliamo bene, abbiamo dormito bene e fuori c’è pure il sole, vien da sè che nel caso in cui la giornata sia tranquilla, ci farà piacere persino sentire gli uccellini cantare o sorrideremo a tutti quelli che incrociano il nostro sguardo, magari lavoreremmo e studieremmo con più impegno e voglia, e via dicendo.
        La Legge dell’attrazione credo intenda dire una cosa del genere, quindi non credo che sia del tutto una bufala. Basta capire il punto di vista da cui la si vuole vedere e poi eventualmente applicarla a ciò che riteniamo necessario!

        Commento di Chandy | 3 febbraio 2012 | Rispondi

        • Che fatica! Non so quante volte ho ripetuto agli aficionados de The Secret che la bufala non è il principio del modificare la realtà attraverso il pensiero, la bufala è proprio The Secret! Che fatica avere a che fare con persone che scrivono, senza leggere!

          Con pazienza da certosino, ricomincio per l’ennesima volta …

          Dunque, per la verità io non credo sia una setta. Una setta (dal latino secta, sta a significare “una parte”) è un frammento eretico rispetto ad una grande chiesa, ad un grande movimento, un grande partito. No, non è una setta, cara Chandy, The Secret è di più e peggio. Molto peggio. Ma se non lo capisci da sola, io non posso spiegartelo fino in fondo. Ho tentato di dirlo tra le righe, ma non posso dire tutto con totale chiarezza. Anche perché andare troppo a fondo in certe questioni è davvero pericoloso. E’ come dire che i vaccini sono potenzialmente pericolosi: tutti ti sparano addosso, Ma come ti permetti? Non lo sai che è scientificamente provato, eccetera e tutte le solite balle che ci raccontano da decenni e con le quali ci riempiono la testa di fandonie, utili al loro mantenimento del potere. The Secret fa parte di questo gioco perverso e micidiale. Tu, io, tutti noi, siamo parte di questo gioco e, finché non apriamo gli occhi, facciamo solo la parte dei pedoni nel gioco degli scacchi.

          Ti consiglio di leggere ATTENTAMENTE ciò che ho scritto a questo proposito e non superficialmente, magari fermandoti ai titoli. Se leggerai ATTENTAMENTE forse capirai che non ho detto che la realtà è (parzialmente) modificabile attraverso le nostre forme-pensero. Lo è, ma a patto di sapere COME SI FA e, sta tranquilla, i figuri di The Secret non te lo dicono di certo. Non te lo dicono perché il loro segreto per il successo (leggi: dollari) sta proprio nello spacciarti The Secret come la formula della felicità. Oltre non vanno, PERCHE’ NON SANNO NEPPURE COME ANDARE. In realtà, sono solo dei principianti, degli orecchianti, che nulla sanno dei meccanismi (magici) della modificazione della realtà, però conoscono bene i meccanismi per abbindolare il prossimo. The Secret fa parte di questi meccanismi. I risultati di tutto questo li si vedono nello sfascio mondiale verso cui stiamo andando, sfascio studiato e previsto dalle élite al potere. Il mondo non sta andando alla rovina perché c’è gente che non pensa positivo, il mondo sta andando alla rovina perché c’è un’ideologia la potere che non può che portarlo alla rovina … (E cerca di capire, non ti posso dire TUTTO!).

          Insomma: non puoi evadere se non hai capito di essere in prigione. Chi ha orecchie ascolti, gli altri almeno non scoccino l’anima.

          Commento di Roberto Zamperini | 4 febbraio 2012 | Rispondi

          • Mi quoto:

            Mi permetto di ricordare a tutti che noi siamo Italiani. Un tema, quello dell’ESSERE ITALIANI, che troppi connazionali dimenticano.

            Con-nazionali: che hanno in comune la stessa nazione. La nazione è il luogo dove sei nato. Ma non è detto che sia anche il luogo da dove vengono a te le voci dei tuoi Padri: i Padri o Patres, da cui la Patria. E’ chiaro che non è detto che le voci dei Padri arrivino a tutti.

            Arrivano solo a quelli che hanno o si riconoscono nei Padri. Quelli che non hanno Padri, non hanno una Patria. La Patria non è oggetto di discussione riservato alla destra politica, i cui argomenti mi annoiano, mi deprimono e mi infastidiscono. La Patria non è un concetto che appartenga alla politica.

            Al contrario: la Patria è concetto principalmente spirituale. Ne consegue che non tutti i tuoi connazionali sono anche parte della tua Patria, tuoi compatrioti, perché, spiritualmente, potreste appartenere a mondi diversi.

            Essere Italiani comporta, anche, la condivisione di certe percezioni speciali, di certe intuizioni; comporta la capacità e il dono di sapere ascoltare e comprendere le voci dei Padri. Una di queste sembra che stia a dirci: “Ehi, ragazzi, ma noi queste cose le sapevamo e meglio di come vogliono raccontarcele questi principianti e le sapevamo da migliaia di anni!”

            Commento di Roberto Zamperini | 4 febbraio 2012 | Rispondi

  28. Grazie per questo articolo roberto! ho sempre sostenuto che The Secret fosse solo una markettarata.. anche se ti confesso che è stato il primo libro che ho letto sull’argomento, riuscendone ad estrapolare i concetti principali e sperimetando.
    Oltre al fatto del marketing, c’è anche da sottolineare la banalità (diverso da semplicità) con cui certi concetti vengono espressi, e ti viene da pensare a buffo che siano spiegate malissimo.

    Ti consiglio un’altra perla del genere, che è “La legge d’Attrazione” di Wallace Delois Wattles, un altro venditore di nuvole……

    Ciao, Angelo

    Commento di AngeloArgiolas | 7 febbraio 2012 | Rispondi

  29. Se avete letto il libro bene, altrimenti è inutile parlarne. nel libro c’è scritto chiaramente di fare meditazione (Ps: meditazione non significa religione) , in Italia ben pochi sanno cos’è , come si fa, quali benefici porta. Non avete la minima percezione delle analogie , sinergie che ci sono tra la legge dell’attrazione , la meditazione i benefici che porta e la visione del mondo differente. Concordo che il libro sia puramente spinto per vendere e per fare soldi, ma se minimamente siete spirituali e andate oltre capirete. Ci sono miliardi di libri che parlano di questa legge d’attrazione ognuno nel suo modo ma non puo’ essere compresa se non si sa nulla di meditazione e se prima non si è percorsa una via ben precisa.

    Commento di Daniele | 23 giugno 2012 | Rispondi

    • Ecchene n’antro. Ha scoperto che noi di meditazione non sappiamo proprio nulla.
      Ma fosse che la madre dei segretati sia sempre in cinta? Povero me, poveri noi!

      Commento di Roberto Zamperini | 23 giugno 2012 | Rispondi

  30. Complimenti per l’articolo che ho trovato molto più istruttivo di 15 minuti del film documentario (per la cronaca dopo quei 15 minuti ho cancellato definitivamente quel video).
    Un piccolo appunto solo per correttezza: d’accordissimo su tutto ma in teoria il peccato originale ce l’ha levato Gesù sacrificandosi per noi. Non sono religioso però dovrebbe essere così secondo il cristianesimo. Ci sono comunque mille ragioni per cui sbagliano (ottimo che mi hai fatto notare la semantica della donna d’altri).

    Commento di Harry | 27 settembre 2012 | Rispondi

  31. Io ho visto da poco il video.

    Quello che è arrivato a me è un messaggio positivo al di la del fatto di come sia “markettizzato”.

    Mi è sembrato che si proponesse un modo per vivere la propria vita con fiducia e ottimismo, allontanando dalla propria attenzione il pensiero pessimistico e focalizzandosi sui propri obbiettivi, e soprattutto sulle emozioni positive che tali obbiettivi genereranno quando verranno raggiunti, avendo fiducia che questi obbiettivi si realizzeranno. Allontanando anche la frustrazione che nascesse nel momento in cui tali obbiettivi non si fossero ancora realizzati.

    Punto fondamentale del discorso, al quale pochi hanno fatto riferimento, e proposto nel video, è l’essere pronti e attivi a cogliere le opportunità che si dovessero presentare, e agire.

    Non mi è sembrato che dicesse in nessun caso che le cose si realizzano da sole senza che sia necessario fare nulla!

    Tra l’altro, un metodo che propone di eliminare le emozioni negative dalle proprie giornate lo trovo, personalmente, tutt’altro che facile e immediato. Ci vogliono un grande impegno e una grande costanza per riuscire a farlo costantemente!

    Per cio’ che riguarda le malattie da una parte trovo molto stupido e pericoloso da parte di chi ha realizzato il video, portare pochi esempi di presunte guarigioni da gravi malattie come prova della veridicità del metodo proposto e dall’altra mi pare sia facilmente verificabile nella vita comune come da alcuni piccoli malanni si esce molto piu’ velocemente col semplice atteggiamento di fiducia sulle proprie capacità di guarigione (atteggiamento che mette in atto tutta una serie di comportamenti favorevoli alla guarigione) piuttosto che con un atteggiamento negativo e vittimistico.

    Personalmente, mi è sembrato che l’articolo qui proposto, nonostante io creda nella necessità di una verifica costante e la critica attenta di tutte le baggianate che ci vengono propinate giornalmente, sia un po’ una caccia alle streghe a priori.

    Mi è sembrato che si volesse smontare a tutti i costi la questione portando come esempi dei concetti che io neanche mi ricordo di aver letto o sentito nel video.

    In ogni caso lo trovo senza dubbio un atteggiamento molto piu’ sano del riempirsi la testa e ossessionarsi con ogni cazzoneria che gira in rete.

    Per come ho percepito io questo video, (non essendo alla ricerca di particolari miracoli!) il metodo proposto mi è parso fondamentalmente interessante e degno di una chance di approfondimento.

    Pare anche a me che fondamentalmente sia una raccolta, come è successo in altri casi, di buoni principi che provengono dal buddismo e da altri insegnamenti, il tutto impacchettato e proposto in chiave “spettacolarizzata”.

    Questo pero’ non toglie nulla al valore dei principi esposti. (La scoperta dell’acqua calda.. ecc…)

    Trovo che anzi proprio il modo di proporli (che poi fondamentalmente sia l’oggetto principale di queste discussioni) per quanto criticato, sia il modo necessario alla nostra civiltà per far diffondere velocemente l’informazione proposta.

    Principi positivi che in altre civiltà si diffondono con delle letture differenti, o degli esempi di vita, per arrivare a noi hanno bisogno di essere “un po’ condite” con dei paroloni altrimenti la maggior parte di noi non gli presterebbe la minima attenzione.

    Spetta a noi prendere cio’ che di buono vi è contenuto!

    Chiaramente, questo è solo il mio parere e nulla piu’!

    In ogni caso, l’autrice del video ha sicuramente trovato il proprio modo di raggiungere il suo obbiettivo di ricchezza precedentemente visualizzato, sperato e costruito e noi che ne parliamo (secondo le teorie proposte) continuiamo ad alimentarlo.
    Personalmente, posso aver contribuito solo col pensiero.. dato che il video l’ho visto in streaming!

    Ciao a tutti!

    Commento di Floriano | 15 giugno 2013 | Rispondi

  32. […] –Roberto Zamperini- […]

    Pingback di Rivolta contro il mondo moderno delle tecniche di comunicazione | 24 luglio 2015 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: