Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

L’Energia scorre dal SETTE all’OTTO: i Numeri ed i Sette Raggi! (4)

Vi propongo ora un esperimento folle come i precedenti e forse anche di più! Intanto, vi ricordo le conclusioni alle quali eravamo pervenuti nei tre articoli precedenti:

Numeri: l’Energia del Numero OTTO (1)

L’Energia del SETTE e dell’OTTO: i molti misteri dei Numeri! (2)

L’Energia del SETTE e dell’OTTO: dai Numeri ai Sette Raggi! (3)

In particolare, nell’ultimo articolo avevo scritto:

1) l’italiano SETTE ha più energia del latino SEMPTEM! Un risultato assolutamente inaspettato che abbiamo deciso richieda analisi ulteriori…

2) il latino OCTO ha un’energia immensamente superiore all’italiano OTTO;

3) le due cifre indo-arabe 7 e 8 hanno un’energia quasi trascurabile;

4) la cifra latina VII ha meno energia della cifra latina VIII! Altro risultato assolutamente inaspettato!

Ma, se entravano in gioco anche i Sette Raggi e le loro proprietà, eravamo giunti anche all’inaspettata conclusione che

Quando accostiamo due Numeri, tra loro si crea un flusso d’energia che va da quello che proietta

(cioè quello che possiede più Secondo Raggio o R2)

a quello che assorbe (cioè quello che possiede più Sesto Raggio o R6).

Vi prego di considerare attentamente la cosa dal punto d vista del “contenuto” dei Raggi, poiché rappresenta una chiave di lettura straordinaria.

Sappiamo anche che il SEPTEM e il VII, essendo dispari, hanno una natura radiante (ovvero di Secondo Raggio, R2), mentre OCTO e VIII, essendo pari, hanno una natura assorbente (ovvero di Sesto Raggio, R6). L’ipotesi che si impone, quando li accostiamo, è appunto:

l’energia irradiata da SEPTEM e VII (Secondo Raggio o R2)

non finisce per caso “dentro” a OCTO e VIII (Sesto Raggio o R6)?

Esatto! E qualche investigazione in più ci confermerebbe non solo questa ipotesi, ma anche che essa si applica a tutti gli oggetti composti da sette e da otto elementi. Per esempio, se accostiamo un eptagono (o ettagono) ad un ottagono, possiamo verificare che effettivamente esiste un passaggio di energia dal primo al secondo.

23 giugno 2010 - Posted by | Energia dei Numeri, Energie Sottili, Sette Raggi | , , , ,

3 commenti »

  1. Mannaggia riesco a percepire un piccolo flusso ma non ancora il verso!!! Uffa, la stessa cosa mi capita con le piante.

    Commento di Francesco | 25 giugno 2010 | Rispondi

  2. Grazie Roberto Zamperini! Ho intuito un fatto importantissimo che percepivo e non comprendevo! Ora ho il materiale per meditare e sperimentare e comprendere consapevolmente ciò che intuisco.
    Si può usare l’ettagono, ponendovi sopra una essenza, per far fluire nell’ottagono la qualità di questa essenza in ciò che ancora non la possiede. Il passaggio di questa qualità stimola l’ente che ancora non la possiede sino a “re-agire” ed a strutturare l’informazione in se stessa.
    O sto dimenticando qualcosa o deformando la visione per cui non vedo chiaramente il proposito e l’impulso della vita entro la forma?

    Commento di luisella | 11 luglio 2010 | Rispondi

    • No. Dici bene e presto leggerai qualcosa di simile!

      Commento di zaro41 | 14 luglio 2010 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: