Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Il Grande Fratello lo stiamo alimentando noi – 2.a puntata

Avevo già scritto qualche piccola critica sul celeberrimo “social betwork” (Il Grande Fratello lo stiamo alimentando noi), ma questa notizia mi ha, come si dice oggi, lasciato basito

Leggo infatti su Giornalettismo la seguente notiziola che la stessa testata aveva tratto a sua volta dall’ANSA:

Su Lancet il caso di un diciottenne a cui il social network causava vere e proprie “crisi”

facebook addme Facebook toglie il fiato. Di più: fa venire lasmaDovrebbe essere un passatempo rilassante per relazionarsi con amici vicini e lontani, eppure Facebook puo’ ‘togliere il fiato’, fino a scatenare persino attacchi d’asma. E’ quanto documentato dallo psichiatra Ferdinando Pellegrino, dell’Unita’ di Salute Mentale della ASL di Salerno e da Gennaro D’Amato del Cardarelli di Napoli, nel report di un caso clinico sulla rivista Lancet. Il protagonista e’ un diciottenne che, lasciato dalla ragazza, ha subito anche l’abbandono virtuale’ tramite Facebook perche’ la giovane lo ha cancellato dalla sua cerchia di amici.

IL CASO – Il 18enne ha fatto di tutto per diventare nuovamente amico di lei su fb e, dopo aver ottenuto la sua amicizia con un’altra identita’, e visto il profilo della giovane, i suoi nuovi contatti e foto, e’ stato preso da un attacco d’asma. Il giovane ha avuto vari attacchi mentre era su Facebook. Per capire se il social network fosse veramente la causa diretta delle crisi, i medici gli hanno chiesto di misurare, con un piccolo apparecchio chiamato Misuratore del Picco di Flusso Espiratorio che si usa in casa, la massima velocita’ con cui si puo’ espellere l’aria dai polmoni per vedere se avesse un’ostruzione del flusso di aria dopo l’accesso su facebook.

IL VIRTUALE E’ REALE – La risposta e’ arrivata subito: la riduzione del flusso era del 20%. E quando al giovane e’ stato consigliato di non usarlo, gli attacchi sono scomparsi. ‘La comunicazione virtuale  ricalca la vita di relazione reale, per cui puo’ scatenare le stesse problematiche relative al relazionarsi con gli altri nella nella vita di tutti i giorni’, concludeFerdinando Pellegrino.

(ANSA).

Insomma: FB farebbe più male delle Marlboro?


19 novembre 2010 - Posted by | Nuovi miti

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: