Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Chakra, Cleanergy e il bioplasmoide che si forma nella CFL (BioCl 2)

Riporto alcune cose che scrissi qualche anno fa sulla formazione dei bioplasmoidi, che avevo studiato a lungo, insieme ad alcuni ottimi allievi TEV che collaborarono attivamente a quella ricerca. I bioplasmoidi erano ottenuti mediante una lampada al plasma + alcuni potenti magneti tratti da diffusori HiFi + il Cleanergy. Questa semplice attrezzatura permise molte osservazioni e sperimentazioni, che, di fatto, stanno alla base delle considerazioni odierne circa le lampade a fluorescenza.

Ritengo che, data la diffusione di queste ultime, sia ben più interessante lavorare con esse che non con una apparecchiatura come quella che a suo tempo avevamo utilizzato che, tra l’altro, presentava anche qualche pericolo per l’alto voltaggio generato dal trasformatore di tensione.

Introduzione
Da: La Cellula Madre e l’Energia del Tempo

Mi era capitata tra le mani una di quelle sfere giocattolo al plasma, che emanano lunghi filamenti luminosi, quando vi si accostano le mani. Come mia abitudine, quando mi capita qualcosa di insolito tra le mani, iniziai a sperimentare con l’oggetto. La prima cosa che si poteva notare era una discreta aura di congestione, niente di speciale tenendo presente che il plasma ordinario è piuttosto caotico. Mi chiesi come avrebbe reagito la sfera al plasma stimolandola con un Cleanergy. Detto fatto, misi un Cleanergy alla base dell’oggetto, rimanendo in attesa per qualche minuto. Poi, iniziai a testare la reazione della sfera. Sorpresa! Il plasma sembrava completamente diverso da prima: le congestioni erano parzialmente scomparse e, al loro posto, era sopravvenuta una bella aura di energia pulita e densa, che, per di più, tendeva ad espandersi continuamente. Solo ora mi rendo conto di non aver verificato se l’aura conteneva energia-oro (1)!


Tolto il Cleanergy, l’aura del plasma continuava per un bel po’ ad essere pulita ed in espansione. Feci altri esperimenti, aggiungendo al Cleanergy qualche Memoria Eterica, come l’Immunitario o l’Endocrino. Con una Memoria Energetica, il Cleanergy si specializza, per così dire, in un ambito preciso. Per esempio, con l’Immunitario, tutta la sua energia finisce negli organi e nelle cellule del sistema immunitario. Con l’Endocrino, fa lo stesso, ma con gli organi e le cellule del sistema endocrino. La sfera di plasma assorbiva facilmente queste energie e per qualche ora, continuava ad emetterle. In altre parole: si comportava come se avesse una memoria eterica”.


Plasmoni e plasmoidi
Plasmoni (plasmons)

Da: La Cellula Madre e l’Energia del Tempo

David Bohm, nel 1943, stava lavorando al Laurence Berkeley Radiation Laboratory. Il suo interesse era centrato sullo studio del plasma. Un plasma, come sappiamo, è un gas composto da un mix di elettroni e ioni positivi, cioè di atomi che hanno perso in tutto o in parte i loro elettroni. Che succede se si inseriscono degli elettroni in un plasma? Un plasma, in base alla definizione, è una struttura caotica e la risposta dovrebbe essere: niente. Eppure, Bohm, con stupore, scoprì che le cose andavano diversamente. Gli elettroni avevano un comportamento strano: non sembravano più esser parte di una struttura caotica, ma si presentavano come un insieme interconnesso, organizzato, che si rigenerava continuamente.

Bohm ebbe l’impressione di studiare una sorta di creatura ameboide, che rifiutava il diverso e le “impurità”, costringendole in una parte della parete, proprio come farebbe un organismo vivente, che incisti una sostanza estranea. Bohm fu talmente tanto colpito che più volte ammise di avere l’impressione che il plasma di elettroni fosse qualcosa di vivo. Come le cellule di un organismo vivente, gli elettroni si comportavano come se ciascuno fosse informato del comportamento dell’insieme. Bohm li definì plasmoni.

I plasmoni sono quasi-particelle che forniscono l’energia di eccitazione del plasma. Sono entità che pur non essendo particelle elementari, possono essere assimilate a queste ultime, possedendo alcune caratteristiche, come energia, spin o massa. I plasmoni, avendo spin intero o nullo, obbediscono alla statistica di Bose-Einstein e perciò appartengono alla classe dei bosoni.

La parola plasmoide è stata coniata per la prima volta nel 1956 dal fisico Winston H. Bostick (1916 – 1991), con il significato di una “entità plasma-magnetica“, una struttura coerente di plasma e campi magnetici.

a) Una struttura coerente
b) Una struttura magnetica.

Una curiosità dei plasmoidi, secondo Bostick, è che prendono una forma particolare, quella del toro. Il toro è una sorta di anello di sezione circolare.


Cosa è un Bioplasmoide

Le indagini sembrano confermare un concetto assolutamente straordinario:

Un bioplasmoide è la struttura più simile ad un chakra che si conosca (o che io conosca).

Un bioplasmoide ha una memoria delle energie assorbite molto simile a quella di un chakra. Aggiungendo informazioni alla sorgente principale (il Cleanergy) il bioplasmoide le memorizza apparentemente per lunghi periodi di tempo.

Un bioplasmoide se non è soggetto a forti congestioni tende ad incrementare costantemente la sua aurea, proprio come farebbe un chakra in condizioni ideali.

Un bioplasmoide ha una forte affinità con i chakra umani e animali e, probabilmente, anche con quelli vegetali.
In conclusione, il bioplasmoide è una struttura sottile di enorme interesse, che dovrebbe essere oggetto di attenti studi. Le ipotesi alla base di “La Cellula Madre e l’Energia del Tempo” acquistano maggiore credibilità, proprio per la possibilità di studiare “in vivo” una struttura bioplasmica, basata sul plasma e sul campo magnetico.

(1) Sull’energia-oro vedi La misteriosa Energia Oro e il Cosmo vivente (2) La misteriosa Energia Oro e la doppia realtà (3) La misteriosa Energia Oro: “Conosci Te Stesso”! (4)

 

 

(SEGUE)

7 gennaio 2011 - Posted by | Chakra, Cleanergy, Domoterapia Sottile, Energie Sottili, Strumenti, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: