Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

ABC dei chakra: il chakra cardiaco posteriore (ABC-Ch2)

Il chakra Cardiaco Posteriore

Articoli precedenti ABC dei chakra:”il primo chakra” o chakra basale (ABC-Ch1)

Ecco un chakra [1] da quasi tutti dimenticato, sottovalutato, o anche del tutto ignorato, eppure importantissimo: il chakra Cardiaco posteriore. Il fatto che sia posteriore fa subito comprendere che ne esiste un altro anteriore: il chakra Cardiaco anteriore. Però, si badi bene, le funzioni dei due chakra sono assolutamente diverse. Un questo articolo parlerò appunto del solo chakra Cardiaco posteriore.

1. Dove sta questo chakra? Toccatevi lo sterno con un dito: lì è più o meno collocabile il chakra Cardiaco anteriore. Adesso immaginate di fare un mezzo giro di 180° intorno a voi, fino ad arrivare alla colonna vertebrale. Vi trovate ora esattamente dalla parte opposta. Bene, lì è collocabile il chakra Cardiaco posteriore.

2. Quali sono le funzioni di questo chakra? Sono numerose e tutte importantissime. Il chakra Cardiaco posteriore

  • è il chakra più implicato nel sistema di difesa immunitaria
  • controlla la ghiandola endocrina timo [5] attraverso il suo chakra
  • controlla il Campo Ordinatore [4] dei linfociti T
  • attiva e controlla il seno (soprattutto nelle donne)
  • controlla il Campo Ordinatore del DNA mitocondriale
  • attiva e controlla la parte della colonna in cui è collocato

Le funzioni sottili del chakra Cardiaco Posteriore

Il sistema di difesa sottile e il sistema immunitario dal punto di vista sottile

Sappiamo che il sistema immunitario è una struttura di alta complessità e, dal punto di vista sottile, non può non essere una struttura sottile altrettanto complessa. Cerchiamo però di mettere in luce gli aspetti essenziali.

A) Il sistema di difesa sottile è solo molto parzialmente compreso. Nel mio libro Energie Sottili, ho tentato un primo abbozzo di una possibile analisi. Sostanzialmente, la difesa energetica avviene tramite l’uso di due dei Sette Raggi: R1 (Primo Raggio) e R2 (Secondo Raggio).

Con R1, (Primo Raggio) la nostra struttura energetica incrementa il suo potenziale energetico  rispetto all’aggressore (quale che esso sia: dal virus alla forma-pensiero negativa).

Con R2 (Secondo Raggio) incrementa l’espulsione di energia sottile verso l’esterno, creando in tal modo una sorta di scudo energetico repellente.

B) Il chakra del timo svolge numerose attività. Qui sottolineerò solo la parte che svolge nel sistema immunitario. Secondo Wikipedia il timo è un organo linfoepiteliale “transitorio”, che diminuisce di dimensioni con l’avanzare dell’età in quanto subisce una infiltrazione di tessuto adiposo, fino a costituire il corpo adiposo retrosternale. Una quota di parenchima timico ad ogni modo rimane funzionale anche nell’adulto. Il ruolo del timo è fondamentalmente quello di trasformare i linfociti in linfociti T (dove T sta appunto per timo). Ricordo che i linfociti derivano dalle cellule staminali multipotenti prodotte nel midollo osseo gestito dal chakra basale.

Il chakra Cardiaco posteriore controlla il DNA mitocondriale

Ricordo che noi possediamo due DNA: quello cellulare e quello all’interno dei mitocondri. I mitocondri sono dei piccoli organelli presenti all’interno della cellula, il cui compito è la produzione dell’ATP (adenosina trifosfato), la molecola che svolge la funzione di accumulo di energia immediatamente disponibile. Ne discende l’ovvia considerazione che il chakra Cardiaco posteriore svolge una parte di gran rilievo

  • nella energia biologica di un individuo (si noti: energia biologica e non bioenergia [3])
  • nella tendenza ad ammalarsi di malattie che sorgono da deficit immunitari.

Ricordo anche che il DNA mitocondriale ci è trasmesso da nostra madre, ovvero, come si dice, è matrilineare.

______________

NOTE

[1] Sui chakra vedi

[2] Sui Sette Raggi vedi

[3] Sulla bioenergia vedi

[4] Sul concetto di Campo Ordinatore vedi

[5] Sul timo vedi


11 gennaio 2011 - Posted by | Chakra, Energie Sottili, Sette Raggi, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. […] energetica secondo il metodo TEV, i soggetti affetti da sclerosi multipla palesano un chakra del Cardiaco Posteriore, che sovrintende a regolare le funzioni energetiche del Timo, non solo inibito-debole ma, […]

    Pingback di Metalli pesanti e sclerosi multipla (1) | Sonia Germani Zamperini's Blog | 25 agosto 2011 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: