Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Atlantide: il sangue, il DNA e ancora Cayce (3)


Il sito di Chromesun Kincaid nell’Illinois (cultura dei Mound Builders)

Segue a Atlantide: arrivano le prove genetiche (1) e  Atlantide: dalle rivelazioni di Cayce all’antropologia (2)

Altro su Atlantide in questo Blog:

Alla ricerca di Atlantide (1) Alla ricerca di Atlantide (2) Alla ricerca di Atlantide (3)

Alla ricerca di Atlantide (4) Alla ricerca di Atlantide (5) Alla ricerca di Atlantide (6)

baschi hanno lasciato a lungo perplessi gli antropologi, i linguisti e gli storici, perché, sebbene siano considerati caucasici, non sono in sintonia con il resto delle popolazioni europee. La loro lingua non è collegata a qualsiasi altra lingua al mondo. Personalmente, in Francia, ho avuto modo di ascoltare delle frasi in lingua basca e posso confermare che si tratta di una Lingua Madre come il Latino, il Greco ed il Sanscrito, perché è carica d’energia. Mi ha ricordato (parlo d’energia!) il Latino pronunciato secondo la pronuntiatio restituta, cioè la pronuncia di Cesare e di Cicerone. I baschi sono unici per purezza di sangue: tra loro si riscontrano  i livelli più elevati nel mondo di sangue Rh 0-negativo e i più bassi di tipo B.

Ora, ciò che Cayce aveva suggerito è che alcune delle persone che erano scampate al disastro di Atlantide, erano fuggite verso ovest dove si erano stabilite e erano divenute gli Irochesi. Altri erano fuggiti verso est, fino alla penisola iberica poi i Pirenei (baschi), e la costa occidentale del Nord Africa, poi i monti Atlas (berberi). Inutile dire che, per quanto riguarda i berberi, troviamo ancora un altro gruppo che contiene la più alta frequenza di aplogruppo X nel mondo.E ‘una coincidenza che questi popoli diversi in comune un lignaggio mtDNA molto raro?È un peccato che i berberi non abbiano mai ricevuto molta attenzione dalla scienza nel corso degli anni.  Forse gli antropologi li hanno respinti perché non si adattano bene allo scenario Out of Africa (l’ipotesi che il primo Homo Sapiens sia nato in Africa) e hanno ipotizzato che essi erano un gruppo che aveva fatto di nuovo ritorno verso sud, dopo che era emigrato da qualche parte in Europa. Tuttavia, tale teoria ora è stata abbandonata e  gli scienziati accettano il fatto che essi sono un popolo indigeno, che ritengono risalga all’età della pietra. Ma ci si deve chiedere: come è possibile questo quando il resto del continente al di sotto del Sahara è nero africano?

I primi antropologi hanno sostenuto che, poiché si dava per scontato che gli europei non avevano saputo traversare l’Atlantico in tempi tanto remoti, allora il gruppo X doveva essere il risultato del meticciato a seguito del contatto post Colombo. Ma quando i ricercatori hanno analizzato i campioni di antico DNA, che si trova nella regione dei Grandi Laghi (Mound Builder [1]) regione, che risale a molto tempo prima di Colombo), hanno identificato alcuni dei campioni come appartenenti al gruppo X. Questo si è rivelato essere non il risultato di un qualsiasi contatto post-Colombo e non di origine recente.

Quando gli investigatori hanno esaminato i dati genetici della distribuzione dell’aplogruppo X in America, hanno scoperto dati sconvolgenti: il lignaggio X è stato trovato solo in una manciata di tribù sparse in tutto il paese, il Yakima e Sioux nel nord-ovest e la Navajo nel sud-ovest, circa il 5% della loro popolazione. Tuttavia, le maggiori concentrazioni del lignaggio X è stato verificato negli ‘Ojibway, negli  Oneota e nella tribù Nuu-Chah-nulth, dove quasi il 25% dei membri tribali presenta il lignaggio X.

In realtà, il lignaggio X non è stato trovato in nessuna delle tribù indigene del Centro o del Sud America.

Ancora una volta, che cosa significano questi modelli? Ricercatori indipendenti associati alla Edgar Cayce Association (SIA) hanno sottolineato che i dati supportano il materiale trovato nelle letture su Atlantide, che il ‘profeta dormiente’ aveva dato nel 1930. Cayce aveva osservato che alcuni rifugiati di Atlantide erano emigrati nella regione nord-orientale degli Stati Uniti dove aveva formato la nazione irochese. In quelle tribù è stata trovata la più alta concentrazione di aplogruppo X.

http://www.genesisrace.com

(SEGUE)

_______________________________________________

[1] Si chiamano Mound Builder (costruttori di colline) delle culture preistoriche dell’Est che usavano costruire delle grandi colline a forma di piramide tronca, sulle cime delle quali si presume costruissero delle abitazioni. Si parla di mound del 3500 avanti Cristo.

22 gennaio 2011 - Posted by | Storia |

7 commenti »

  1. Roberto, dei Baschi parla diffusamente il prof del Ponte, che da una vita studia i progenitori dei Latini ( intesi prima della fusione coi cugini Troiani rientrati dall’Anatolia).
    Li chiama gli Atlanto-mediterranei, in Italia denominati Liguri quando l’alluvione del bacino del Rodano li separò dai consanguinei del loro gruppo a occidente.
    Siamo in epoca tarda postdiluviale, cioè molto molto dopo l’inizio della migrazione dalla seconda patria Arya -Atlantide segue millenni Iperborèa- da Ovest a Est.

    Il del Ponte ha ricostruito etnologicamente la discesa dei Liguri dal nordovest della penisola lungo la dorsale appenninica. I Liguri così intesi sono etnicamente e spiritualmente alla base del MIstero di ROMA.

    Commento di mario puccioni | 22 gennaio 2011 | Rispondi

    • Sì, Mario, conosco il libro che citi e ne parlerò, stai tranquillo. Per ora sto solo riportando tesi che circolano in USA su Atlantide e che ritengo portino molti dati a favore della tesi che Atlantide non sia un mito.

      Commento di Roberto Zamperini | 22 gennaio 2011 | Rispondi

  2. Solo per informarti che il sito genesisrace.com non esiste…🙂

    Commento di Mauro | 23 gennaio 2011 | Rispondi

    • No, genesisrace.com esiste eccome. Non esiste più (almeno credo) il servizio su Atlantide. L’hanno cancellato? Vedremo: cerco ancora poi ti dico.

      Commento di Roberto Zamperini | 23 gennaio 2011 | Rispondi

  3. leggo solo ora , scusate il ritardo .
    in antico gaelico scozzese BASG stava per ROSSO .
    nel primo irlandese , invece , sempre per ROSSO avevamo BASC .
    lo Stokes mette in relazione BASC col latino BACCA .

    SALUTI

    Commento di giuseppe | 22 giugno 2011 | Rispondi

    • Interessante. I Baschi, uno dei popoli post-atlantidei. La lingua basca è piena d’energia, come il latino pronunciato secondo la pronuncia esatta.

      Commento di Roberto Zamperini | 29 agosto 2011 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: