Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Una buona notizia: “a bannera un si tocca”

In replica al commento di Francesco.

Quel che scrivi, caro Francis, mi rassicura non poco. La Triscele o Triskell per dirla alla franzosa è certamente simbolo quasi identico a quello dell’isola di Man e a quello della Bretagna francese, terre che, non a caso, guardano tutte verso l’Atlantico e  verso l’origine dell’antichissima nostra patria, 13000 anni fa distrutta da un cataclisma forse generato dalla deglaciazione.

Circa l’esser la Triscele simbolo pagano, potrei convenire con il tale Oliveri. Pagano è parola che viene da pagus, ovvero villaggio, in Latino, e come tale parola usata con disprezzo dai cristiani (ma solo dopo che si erano impadroniti del potere), per definire i non-cristiani come dei cafoni. A Roma, li avrebbero forse chiamati “burini” ovvero quelli che portano il burro dalle campagne. D’altra parte, i “pagani”, avevano precedentemente definito la loro nuova religione, e l’ebraismo da cui derivava, exitialis superstitio (deleteria superstizione) e inaudita secta (setta inaudita) per connotarne l’impossibile convivenza con il Mondo Gentile (da gens, ovvero il mondo di coloro che hanno una storia, degli avi da cui traggono la loro energia e la loro stessa esistenza). Gentile è il termine esatto che andrebbe utilizzato al posto di quello carico di disprezzo “pagano”.

Ma pagano, in realtà,  sta anche a significare anche qualcos’altro …

Continua a leggere

25 febbraio 2011 Posted by | Storia | 1 commento