Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

I chakra, il Cleanergy e lo studio delle lingue straniere (1)

Da anni ormai, vado, di tanto in tanto, a Parigi per condurre qualche corso di TEV. Con mia grande soddisfazione, perché i francesi si dimostrano molto interessati alla materia e, devo dire, sono anche molto bravi. All’inizio, fu, per me, quasi un calvario. Della lingua francese, studiata poco e male a scuola, ricordavo quasi nulla. L’amico Alain, che mi segue da anni, ricorda ancora che all’inizio in francese sapevo dire solo buongiorno, buonasera e bravo. Fine del mio francese. Inutile dire che, senza traduzione, non ero in grado di far nulla. Eppure, già alla seconda, ma soprattutto già alla terza esperienza, avevo cominciato a sentire che le cose stavano cambiando. Non che sapessi parlare il francese, ma gli allievi, a partire dal quarto corso, a metà del corso mi chiesero di fare a meno della traduttrice. Il mio francese era sempre molto traballante e pieno di errori, ma, così dicevano, già sufficiente per far a meno della traduzione.

Quale il segreto di un così rapido miglioramento? Ero diventato un nuovo Champollion? Nulla di tutto questo. Feci varie prove ed esperienze e ben presto scoprii l’arcano. Non ero io che ero diventato un illustre linguista, ma piuttosto era il Cleanergy che, distribuito ad ogni allievo, fungeva da rice-trasmittente del funzionamento della loro mente. Loro pensavano in francese, io ricevevo e questo attivava “qualcosa” nella mia. Questo “qualcosa” può essere pensato come un Campo Ordinatore, ovvero un chakra, un po’ speciale, se volete, ma comunque sempre e soltanto un chakra. Il chakra “PARLARE IL FRANCESE”.

Feci tante esperienze con i telegiornali, esperienze che ognuno di voi può ripetere agevolmente. Eccovi uno schema di massima per ripetere la mia esperienza. Sono certo che, con voi, le cose andranno molto meglio, perché non siete delle rape come il sottoscritto!

ESPERIENZA 1.

1) Mettete un Cleanergy (meglio se è un 10.10 o uno 07.11) in proiezione sullo schermo TV, o meglio, se possibile, in proiezione verso un altoparlante. Potreste fissarlo con un pochino di scotch. Chi ha un Maxi Cleanergy, piazzi lo strumento direttamente sull’apparecchio TV. Se invece possedete un’Antenna Zamperini, mettetela in verticale di faccia all’apparecchio.

2) Piazzate un Midi Cleanergy sulla vostra fronte in proiezione verso di voi. Per tenerlo, potreste usare un passamontagna o un cappuccio di quelli invernali. D’estate non è il massimo, ma sono molto comodi … Se avete una di quelle fasce che utilizzano gli sportivi, meglio ancora!

3) Accendete la TV sul canale straniero che vi interessa. Ormai tra Sky e digitale terrestre c’è solo l’imbarazzo della scelta. All’inizio i telegiornali sono i più facili, anche se sono i più pallosi. Poi passate ai documentari e solo per ultimo ai film (molto difficili!).

4) Ascoltate, ma senza sforzarvi troppo di capire. Invece, di tanto in tanto, testate il vostro cervello, emisfero dx ed emisfero sx. Ben presto vedrete che qualcosa comincia a … muoversi!

5) Chi parla perfettamente una lingua straniera, con essa non sperimenterà invece alcun cambiamento.

6) Ripetete più volte, poi mettetevi alla prova, con un amico o un’amica francofona o anglofona. Sorpresa!

Col tempo, ho compreso che la faccenda era leggermente più complessa e che esistono, in realtà, due chakra (o campi ordinatori) diversi:

1) COMPRENDERE IL FRANCESE

2) PARLARE IL FRANCESE

Questo, ovviamente, vale per ogni lingua e, per ogni lingua, esistono Campi Ordinatori diversi. Ma ne voglio parlare più diffusamente in un prossimo articolo. Nel frattempo, aspetto le vostre esperienze.

(SEGUE)

1 luglio 2011 - Posted by | Chakra, Cleanergy, Crescita Personale

28 commenti »

  1. Fantastico!!!

    Commento di Walter Arrighetti | 1 luglio 2011 | Rispondi

    • QUOTO!!!!🙂

      Commento di Nevio | 1 luglio 2011 | Rispondi

  2. Nvlla tenaci invia est via. Sei troppo forte Roberto!

    Commento di roberto zucchetti | 1 luglio 2011 | Rispondi

  3. beh questa è davvero grandiosa … la sperimento subito, ad agosto devo andare in Ucraina e non so nè capisco una parola di russo! grande!

    Commento di andrea | 1 luglio 2011 | Rispondi

  4. Grazie del post, RZ.

    Secondo te esiste anche un “campo ordinatore del Jiu Jitsu” ? Se sì, mi sapresti indicare una scaletta per stimolarlo/ingrandirlo/migliorarlo? Te ne sarei DAVVERO grato!|

    Commento di mario puccioni | 1 luglio 2011 | Rispondi

    • Mmmmmmh, domanda ASSAI intrigante. Ci penso e ti dico …

      Commento di Roberto Zamperini | 1 luglio 2011 | Rispondi

      • Grazie, attendo composto l’ambito responso.

        Commento di mario puccioni | 1 luglio 2011 | Rispondi

        • Intanto colleziona foto, filmati, discorsi e quant’altro havvi a disposizione del tuo Sommo Maestro di BJJ. Poi ti dico (sarà un esperimento, eh?).

          Commento di Roberto Zamperini | 1 luglio 2011 | Rispondi

  5. Questo articolo è molto interessante perchè evidenzia i due principali centri, organizzanti a livello emisferico sinistro le due componenti del Linguaggio (sia orale che scritto) e cioè l’area anteriore legata alla “produzione” o out put verbale e l’area posteriore legata alla “comprensione” o input verbale.
    Mi pare molto bello anche, e vorrei chiedervi di testarli per me che sono una principiante, che i due centri nel cervello siano in dialettica opposta cosi’ come opposti sono topograficamente. Mi verificate se anche i due C. O. sono opposti e prevalenti a sinistra?
    grazie mille

    Commento di marina | 1 luglio 2011 | Rispondi

  6. inoltre è vero che se sei immerso in un contesto ove si parla un’altra lingua, si arriva prima a comprenderla e si inizia a parlucchiarla prima. Ma anche senza strumenti, il potere che ha la parola sulla corteccia cerebrale è assoluto. Nulla essa desidera di più perchè sullo svelamento di cio’ che in essa è veicolato (senso del mondo) si è organizzata l’evoluzione cerebrale e con essa l’evoluzione della specie Homo.
    Grazie ancora per questa esperienza condivisa!

    Commento di marina | 1 luglio 2011 | Rispondi

  7. Bellissimo!…interessante anche il commento di Mario (n.4)…ma allora a me sorgono due domande:

    1) se vale per le lingue e vale per il jiu jitsu, allora vale per tutto! Per la matematica, la filosofia, la fisica, il tennis, la guida sportiva…giusto?

    2) hai mai provato a fare un esperimento simile ma con i libri? per vedere se si riesce ad apprenderne prima e a fondo il contenuto solo leggendolo superficialmente?… o magari conoscerne a grandi linee il contenuto anche senza leggerlo

    Commento di Maurizio | 1 luglio 2011 | Rispondi

    • In effetti non ci avevo pensato, Maurizio…sorge un campo di studi TEV praticamente illimitato!

      Poniamo infatti che esistano dei ‘sotto-CO’ del Jiu Jitsu come esistono della lingua; ipotizziamo che ci sia un CO dello ..ma che ne so..strangolamento?

      E se è vero com’è ipotizzato che esista un CO del Jiu Jitsu, una volta attivatolo quali CK reagiscono (mettiamo il Base aumenti ad es.) e quali altre strutture sottili decrescono?

      Commento di mario puccioni | 1 luglio 2011 | Rispondi

  8. Grazie Roberto! Ho fatto la stessa esperienza o quasi qualche mese fa, in una riunione internazionale in cui si parlava solo inglese. Ho avuto l’intuizione di trattare il mio CO della comprensione della lingua e di collegarmi a quello generale dei miei colleghi. Risultato: ho avuto più facilità nel recepire ciò che veniva detto e, anche se non comprendevo perfettamente tutti i termini, il senso di quanto veniva detto era molto chiaro. Non avevo, però, pensato che potesse esserci anche un CO della lingua parlata! In effetti son due cose ben diverse! E visto che mi serve molto, ultimamente, appena possibile provvederò a fare altri esperimenti! Grazie ancora!

    Commento di Luna di carta | 1 luglio 2011 | Rispondi

    • La svolta, ovviamente, è il Cleanergy!

      Commento di Roberto | 1 luglio 2011 | Rispondi

      • Si, ma faccio un pò fatica a pensare di dotare tutti i colleghi di CL chiedendo di metterselo in testa!!;)

        Commento di Luna di carta | 1 luglio 2011 | Rispondi

        • Solo i principianti. I TEVvari faranno dell’altro. Porta pazienza …

          Commento di Roberto | 1 luglio 2011 | Rispondi

  9. Tutto ciò è assolutamente FANTASTICO! Grazie!!

    Commento di Valerio Mattei | 1 luglio 2011 | Rispondi

  10. Per Mario:
    si ci sarebbe un gran bello studio da fare!…ma purtroppo non sono un TEVvaro e non posso aiutarti in questo…conosco il mondo delle energie sottili da un altro punto di vista…e pertanto non so come funzionano i CO, non so neppure quanti sono!! Ma se vuoi condividere gli approfondimenti che farai sarò contento e se potrò aiutarti in qualche modo lo farò!…nel frattempo attendiamo cosa ci dice il grande RZ a proposito di ciò che gli abbiamo chiesto!

    Commento di Maurizio | 1 luglio 2011 | Rispondi

  11. A questo punto sono curiosissimo riguardo le possibili implicazioni, specialmente alla sollecitazione di Mario (nr. 4)…

    Commento di walter arrighetti | 2 luglio 2011 | Rispondi

  12. Ci sono stati dei casi di persone che dopo un evento traumatico oppure un coma parlano altre lingua a loro sconosciute. In effetti la tev puo stimolare dei centri o meglio dei CO deputati a far comprendere e parlare le lingue. Del resto anche nel cristianesimo nella pentecoste si parla che i discepoli furono investiti da una fiamma e cosi non ebbero problemi nel far conoscere la Parola in tutte le popolazioni che avrebbero incontrato.

    Però non capisco perchè nel CO del Fiorentino la C sia sparita ???

    http://www.repubblica.it/2008/07/sezioni/scienza_e_tecnologia/canada-ictus/canada-ictus/canada-ictus.html?ref=search

    Commento di marco Innocenti | 2 luglio 2011 | Rispondi

    • Ma la C non è sparita, è in realtà una H. D’origine sia latina, sia etrusca. La tua Toscana è parte integrante della SATVRNIA TELLVS. E’ nell’italiano che è sparita l’aspirazione. Voi l’avete conservata. Un aspetto intrigante …

      Commento di Roberto Zamperini | 2 luglio 2011 | Rispondi

  13. Gia’; la lettera H ricorda molto da vicino qualcos’altro.
    Il fiorentino tra tutte le lingue dialettali italiane mi pare fosse tra le più evolute, non a caso mantiene la H..

    Commento di marina | 6 luglio 2011 | Rispondi

  14. Ciao Roberto,

    per favore volevo chiederti alcuni consigli sullo studio e la memorizzazione, devo preparare 2 esami scritti e ho poco tempo per studiare e assimilare ( soprattutto memorizzare). Si tratta sia di materiale scritto che delle registrazioni di lezioni audio.

    Quindi avevo pensato di utilizzare i cleanergy che possiedo per un aiuto (ho 2 CL 07.11, 1 CL 14.08, un mini, 3 safewave).

    Al corso introduttivo abbiamo ricevuto un mini cleanergy e volevo chiederti se funziona anche lui come il suo fratello maggiore quando viene collocato IN VERTICALE in faccia a noi e attiva in modo speculare il nostro cervello (come descritto nell’articolo: Un primo “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 1)).

    Finora ho sperimentato un Cleanergy 07.11 (a sinistra di chi lo guarda) oscurato, con l’energia che esce soltanto dal lato destro, per attivare l’emisfero destro durante lo studio e ho riscontrato che riesco a studiare di più senza stancarmi.

    Per lo studio delle lezioni audio stavo pensando di usare 2 CL per le lezioni audio, come descritto nell’articoli I chakra, il Cleanergy e lo studio delle lingue straniere (1), uno in proiezione sul riproduttore e un altro in proiezione sulla mia fronte, potrebbe aiutare?

    Per lo studio del materiale scritto volevo chiedere se posso tenere il CL o il mini sul coronale centrale o solare posteriore in proiezione per attivare le onde lente?

    Consigli e delucidazioni e nuovi riscontri sulla materia sono benvenuti.

    Grazie.

    Commento di Andrea | 26 aprile 2012 | Rispondi

    • Quello che hai fatto mi sembra abbia funzionato e dunque vada ripetuto. Il Mini non so se è dello stesso gruppo dei 07.11 o no. Ti consiglierei di dare un’occhiata ai selettori di R1 e R4. Soprattutto R4 + studio mi sembra ottimo e tra l’altro è facile da fare.

      Commento di Roberto Zamperini | 26 aprile 2012 | Rispondi

  15. Hola,vivo en Catalunya España,seria posible me envien por favor infomacion de donde puedo comprar los LCENARGY Y otros aparatos fabricados por vosotros AQUI EN ESPAÑA? o solo puedo comprar en italia? DESDE YA MUCHAS GRACIAS POR SU TRABAJO.NITO

    Commento di nito | 4 settembre 2013 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: