Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

The Secret non finisce mai di rompermi le scatole …

The Secret e il suo seguito di fan imbufaliti non finisce di perseguitarmi. Infatti, ho ricevuto questo commento che potete leggere in originale QUI.

IO dico solo che non ho parole per l’ignoranza di quel plebeo che ha scritto questo articolo. Ho letto le prime 4 righe e non mi è servito altro. Ma continua a vivere con le fette di salame sugli occhi nella tua stupidà mediocrità, mentre io che ci credo continuo a vivere la vita meravigliosa che la legge di attrazione mi ha saputo creare in nemmeno un anno… sono diventato molto piu ricco di prima (ho vinto “casualmente” 100.000 euro in un concorso.. ho trovato la ragazza dei miei sogni e sono insieme a lei da 7 mesi… e per finire ho pure trovato 3 lavori (2 stagionali e uno infrastagionale).. questo nell’arco di poco meno di un anno… e a 19 anni giro tranquillo e spensierato con la mia bella macchinina. Ma voi continuate pure a non credere nell’attrazione, meglio così.

Commento di Emil | 14 settembre 2011 

Questa la mia risposta:

Caro Emil, io uno stupido mediocre? Può darsi. 

 Io plebeo? No, assolutamente no: qui ti sbagli. Al contrario io sono un aristocratico e, se non di casato, certo intellettualmente lo sono. Un aristocratico stupido e mediocre? Forse, ma pur sempre un aristocratico. E, come aristocratico, mal sopporto i plebei, quelli veri. Ma per me cos’è un plebeo intellettuale? Uno, ad esempio, che si limita a leggere quattro righe di un lungo scritto (tu stesso, amico mio, l’hai ingenuamente confessato!) e formula giudizi volgari, lapidari e superficiali, saltando a piè pari di leggere le ulteriori 400 righe. Fatica che gli avrebbe presumibilmente evitato di fare la brutta figura che tu invece hai fatto, non solo scrivendo gli insulti che mi hai rivolto, ma esponendoli e esponendoti al giudizio altrui. Ovviamente, per quello sarebbero state necessarie la comprensione, la pazienza e la capacità di andare a fondo del pensiero altrui. Doti che a te sembrano clamorosamente in difetto: “Ho letto le prime 4 righe e non mi è servito altro“.

 Caro amico, ti auguro non tanto di continuare a vincere al lotto e di trovare altre ragazze dei tuoi sogni, che sono cose possibili, anche se non sempre facilmente ripetibili (la Fortuna è una dea bendata: oggi ti dà, domani implacabilmente ti toglie), ma piuttosto di crescere. Crescere caratterialmente, intellettualmente e spiritualmente. Doti indispensabili, soprattutto per quando la dea ti abbandonerà al tuo destino. Temo però che questa crescita sarà per te un duro compito, anche se, ammesso che tu abbia davvero 19 anni e sia chi dici di essere, direi che hai tutto il tempo di farlo. Altrimenti, male che va, c’è sempre la reincarnazione, se ci credi.

A meno però di non incarnarsi in un maiale. E finire a fette sugli occhi di qualche altro stupido mediocre come me! Sarebbe un karma davvero cinico e baro. The Secret funziona pure nelle prossime vite? Chissà … Speralo.

14 settembre 2011 - Posted by | Conosci Te Stesso, Crescita Personale

20 commenti »

  1. Ancora una conferma che se è vero che ad un’espansione della coscienza può corrispondere una manifestazione di successo a livello tangibile, non è vero il contrario, infatti, eventi o storie fortunate possono accadere a persone che hanno bassissimi stati di coscienza.

    La prova del nove è nel loro essere agiti; come diceva Gurdjieff, “essi credono di fare, ma tutto gli accade”.

    Commento di walter arrighetti | 14 settembre 2011 | Rispondi

  2. Salve a tutti,
    sono iscritta a questo blog da pochi mesi. Di solito non partecipo a commenti o discussioni ameno che la cosa non mi colpisca in maniera importante. Sono una persona curiosa, mi piace leggere, studiare ed ascoltare persone che la pensano in maniera diversa da me. Tutto ciò con giudizio critico. Ma leggendo il commento che è stato fatto a Roberto mi sono venuti i brividi. L’educazione e il rispetto sono fondamentali. Se questa persona crede tanto alla legge di attrazione, libero di farlo, non sarà giudicato da nessuno. Ma allo stesso tempo non si deve permettere di offendere e insultare gli altri. Credo che la strada personale da percorrere sia ancora molto lunga…
    Buona vita a tutti
    Con rispetto

    Commento di Francesca | 15 settembre 2011 | Rispondi

    • 1) Permettimi, amica Francesca, di correggerti:

      1.a) qui non si discute sulla cosiddetta “Legge d’Attrazione” e non lo faccio certo io che discetto e sproloquio da anni di un certo Quarto Raggio o Raggio della Risonanza (se non c’è risonanza, non c’è attrazione che tenga).

      1.b) Né si discute della possibilità di creare potenti forme-pensiero in grado di rendere più probabili certi eventi che desideriamo. Anche su questo argomento ho scritto, sproloquiato e discettato ad nauseam. Qualcuno s’è anche ricordato che – ben prima del libro dell’australiana – ne avevo scritto un altro, dal titolo La Cellula Madre e l’Energia del Tempo. Nel libro ho tentato un approccio razionale al tema della forme-pensiero, ma temo che, data la complessità di quello scritto, un “lettore” (si fa per dire) del peso specifico di Emil si sia ben guardato dal leggerlo. Nel suo caso, si sarebbe reso conto di tante cose, che oggi ignora …

      Qui si discute solo e soltanto della formuletta semplificatoria e abbondantemente stile marketing dei furbissimi inventori di The Secret. . Ho espresso certi giudizi su costoro e sulla loro scaltra riedizione di temi antichi migliaia di anni, come se fosse la scoperta del secolo. Sono pronto ad accettare critiche relative a questi miei giudizi, ma non certo critiche relative ai due argomenti di cui sopra.

      2) L’intervento giovanilistico e se vuoi anche piuttosto sconsiderato del diciannovenne porta un altro elemento di riflessione: la diffusione a macchia d’olio in questa società della volgarità, dell’insulto e della non-cultura, dei non-lettori, dei non-pensatori, di coloro, insomma, che, abituati al mondo dell’immagine e dei video-clip non sono più antropologicamente capaci di seguire un ragionamento e, come dice il buon Emil, si fermano alle prime quattro righe. Temo che questa sia la realtà con la quale molti di noi (io in primis) dovranno fare i conti.

      Tu scrivi: “Sono una persona curiosa, mi piace leggere, studiare ed ascoltare persone che la pensano in maniera diversa da me. Tutto ciò con giudizio critico” Ottimo! Continua così!

      Buona vita a te, Francesca!

      PS: Scusami, Francesca, la pedanteria con cui ti replico, ma si rende necessaria almeno nel tentativo di stroncare il noiosissimo tormentone suscitato dai miei articoli su The Secret. Nessuna intenzione, sia chiaro, di polemizzare con te.

      Commento di Roberto Zamperini | 15 settembre 2011 | Rispondi

  3. Ciao Roberto,
    figurati nessun problema. Anzi hai fatto bene a precisare, poichè per quel che mi riguarda, quando ho scritto “… se crede tanto alla legge di attrazione” intendevo il fenomeno strettamente commerciale connesso al libro in questione. Ho peccato di poca chiarezza. Chiedo venia! Mi ha fatto molto arrabbiare la mancanza di educazione della persona in questione.
    Non mi permetto di entrare in merito al discorso del Quarto Raggio, perchè non lo conosco, ma sto studiando, perchè mi incuriosisce, così come i tuoi studi. Ho molto da imparare
    Se ci sarai, ci vediamo al corso introduttivo a Roma. Mi farebbe piacere incontrarti di persona.

    Commento di Francesca | 15 settembre 2011 | Rispondi

  4. A me veramente viene da fare una riflessione, ferme restando le considerazioni di Roberto e prescindendo dalla maleducazione del giovane Emil.
    Molte volte mi sono espresso non a favore della cultura (se la vogliamo chiamare così) degli USA, e l’unica cosa che ho sempre detto di ammirare è la loro capacità di marketing.
    Bene, adesso mi sto ricredendo anche in questo.
    Va bene che tu mi vendi l’acqua calda, va bene la minestra riscaldata, ma non mi va bene come lo fai.
    Insomma quello che non mi sta per niente e bene e che comincia a darmi fastidio seriamente è la “desacralizzazione” di ciò che vendi. E cosa vendi?
    Di solito prendono pezzi di storia e di cultura europea, la scremano, la riducono ai minimi termini e poi me la rivendono infiocchetta, predigerita e pronta all’uso.
    Nessun rispetto, per niente e per nessuno. Ciò che li muove è il dio denaro, il successo a tutti costi, che è poi il frutto delle società capitalistiche.
    E visto il successo di “the Secret”, la legge dell’attrazione per loro ha funzionato, e anche per Emil a quanto pare. E’riuscito ad attrarre Sesso, Soldi e Successo! Che volete di più? Che può volere di più un ragazzo di 19 anni cresciuto in una società sempre di più americanizzata?
    Qualcuno più saggio di me forse direbbe che tutto sommato questa legge di attrazione (commercialmente parlando e forse non solo) è ed è stata, un ottimo affare arimanico, consentitemelo.

    PS
    All’Introduttivo saremo anche un gran bel gruppo, ma ricordati di passare se puoi, così saluti Francesca e Francesco.🙂

    Commento di Francesco | 15 settembre 2011 | Rispondi

  5. da attacco zero…….. l’offesa e’nulla……. 🙂

    Commento di Cristian Ferretti | 15 settembre 2011 | Rispondi

  6. Ciao Roberto, ho iniziato da qualche tempo a leggere il tuo blog che reputo molto utile ed interessante.
    Vorrei condividere con te alcune considerazioni su The Secret, Legge d’attrazione ecc..
    Lasciando perdere la diatriba con il ragazzo, che secondo me non merita tutta questa attenzione e sopratutto dispendio di energie di bassa vibrazione. Vorrei spendere due parole su l’americanata di The Secret.
    E’ evidente che si tratta di un surrogato di conoscenze millenarie adattato alle esigenze della società capitalista di questo tempo, ben confezionata e venduta alla massa. Mi piace, però, vedere il buono che c’è in ogni situazione e qui devo dire che c’è nè tanto. Quello che sta facendo il fenomeno The Secret, consapevolmente o meno, è di avvicinare la massa a tematiche spirituali. Dobbiamo ammettere che fino ad oggi non ci era riuscito nessuno a questi livelli. Le informazioni ci sono sempre state, anche le persone con una grande evoluzione spirituale. Ma il problema è sempre stato che queste tematiche sono comprensibili facilmente solo da persone con una certa evoluzione o spiccata propensione spirituale. Poco importa se un 19enne usa queste leggi per ottenere denaro, successo, e donne. Si inizia anche da questo. Presto si renderà conto che tutto quello che ha ottenuto non gli ha dato quello che in fondo cerca qualsiasi essere umano: la felicità, la gioia. E continuerà a ricercarla approfondendo le tematiche.
    Io ho iniziato così, The Secret mi ha dato (pur essendo incomplete) informazioni essenziali, semplici e comprensibili per una mente pragmatica e digiuna di questo tipo di informazioni. Da questo, ottenendo i primi risultati, ma non l’obiettivo ultimo, ho incominiciato a cercare altre informazioni che potessero aiutarmi a crescere. E se sono qui oggi a scrivere sul tuo blog è proprio grazie a questo.
    Non si può pretendere che chi vive pensado che la felicità derivi da un’auto favolosa, possa tutto d’un tratto leggersi un trattato sulla fisica quantistica o un libro di Yogananda. Bisogna accompagnarlo verso queste tematiche utilizzando un linguaggio ed un metodo a lui comprensibile. E se questo vuol dire surrogati, letture veloci, marketing sfrenato, video sensazionalistici… ben venga. Tanto tutti cerchiamo la stessa cosa.

    Per quanto riguarda invece il fatto che i simili si attraggono, questa è una cosa che The Secret ovviamente non spiega bene. Non sono le “cose” o “persone” simili che si attraggono, ma le vibrazioni. Se sei bello non attrai il bello, se sei brutto non attrai il brutto. E’ quello che pensi, la vibrazione che emetti ad attrarre qualcosa che vibra allo stesso modo.

    Ti mando un caloroso saluto.

    Commento di Vincenxo | 16 settembre 2011 | Rispondi

  7. Ho osservato la copertina di The Secret. Sia sul fronte che sul dorso è in rilievo la S rinchiusa in un sigillo come quelli di cera delle lettere di un tempo…ma è solo per abbellire la copertina o altro?

    Commento di FFF | 17 settembre 2011 | Rispondi

  8. Mio caro (o cara?) aspettavo proprio che qualcuno se ne accorgesse! Bravo o brava!!!

    Prova a testare …

    Commento di Roberto Zamperini | 17 settembre 2011 | Rispondi

    • illuminami o fustigatore di anonimi criticoni, dimmelo anche a me: che cosa s’annida lì?

      Commento di mario puccioni | 18 settembre 2011 | Rispondi

      • Col cavolo che te lo dico. A questo punto, temo per la mia sopravvivenza fisica …

        Commento di Roberto Zamperini | 19 settembre 2011 | Rispondi

  9. Credo che annienti l’Ajna…

    Commento di Frank61 | 19 settembre 2011 | Rispondi

  10. facciamoci coraggio perchè di cretini, creduloni e scansafatiche è sempre più pieno il mondo, anche di furbi che con queste leggi si riempiono le tasche a scapito di tutti.
    il cretino dice di avere 19 anni ma ne conosco anche di più vecchi e maturi.

    Commento di Franca | 20 settembre 2011 | Rispondi

  11. Mi spiegate perchè tanta cattiveria?
    Chiamare cretino qualcuno, ma per quale motivo? Ognuno è libero di fare ed essere ciò che vuole. Se reputate tale quel ragazzo, perchè vi comportate allo stesso modo abbassandovi a giudicare e disprezzare?
    Non sarebbe più utile per entrambi dare amore e comprensione a chi in quel momento della sua vita non n’è capace?

    Commento di Vincenxo | 21 settembre 2011 | Rispondi

    • Veramente il ragazzo mi ha dato del plebeo, dell’ignorante, dello stupido, di chi ha gli occhi foderati di salame e dell’altro ancora. Avrebbe meritato che l’avessi definito “cretino” ma non l’ho fatto. Quindi la tua critica non può rivolgersi a me. Comunque, chi di spada ferisce, di spada ferisce. O no?

      Commento di Roberto Zamperini | 21 settembre 2011 | Rispondi

  12. Rispondere al fuoco con il fuoco, agli insulti con gli insulti… non ha mai portato nulla di buono.
    Credo che nessuno si “meriti” di essere insultato. Anche se è stato lui a farlo a noi. Se uno compie una cattiva azione perchè noi dobbiamo fare lo stesso? Non sarebbe meglio rispondere con una buona azione?

    Commento di Vincenxo | 21 settembre 2011 | Rispondi

  13. Ciao Roberto,

    scrivo solo per dire che da quando ho conosciuto The Secret ho sempre percepito qualcosa che non andava. Data la mia estrazione professionale, più che da un punto di vista “sottile”, credo di essere realmente allergico alle operazioni markettare in salsa iuessei quando sono tese a vendere merda per cioccolata a chi non è in grado di distinguerle (mi si scuserà il francesismo).

    Poco tempo dopo, i miei sospetti si sono rivelati fondati. Basta leggersi gli articoli dedicati al fenomeno (altro che i tuoi scritti sin troppo gentili Roberto)da Salty Droid. Si possono trovare tutti qui : http://saltydroid.info/category/the-secret/

    Si scopre in fretta come autori che hanno partecipato da protagonisti al video e spacciati per guru spirituali, siano in realtà assassini (J.A.Ray), truffatori, ciarlatani della peggior risma. (Bob Proctor, Joe Vitale ecc…), pur continuando ad irretire le masse con i loro scritti/bufala, figli del successo colà derivato.

    Un caro saluto,
    Francesco.

    Commento di Frank Merenda | 26 ottobre 2011 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: