Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Atmosfera, noosfera, astronauti e chakra coronale (3)

Segue a Che succede agli astronauti? e Che succede agli astronauti? (2)

Consiglio di leggere o rileggere

La misteriosa Energia Oro e il Cosmo vivente (2)

I Sette Raggi: il Quarto Raggio, l’Energia d’Oro e Castel del Monte (2)

I Sette Raggi: il Quarto Raggio, madre di tutte le Energie d’Oro (1)

Un (altro) folle esperimento: come creare forme-pensiero con il Midi Cleanergy 07.11

__________________

Riepilogo le cose che sembrano emergere:

1) EVIDENZA. Gli astronauti sembrano avere grandi chakra coronali. Si noti: chakra coronali centrali e non anteriori e posteriori, che sembrano invece del tutto simili a quelli della maggior parte dei terricoli.

2) IPOTESI 1. Gli astronauti hanno soggiornato per qualche tempo fuori dell’atmosfera e questo ha fatto sì che i loro chakra coronali si espandessero a dismisura. Perché?

Molte ipotesi basate su questa prima potrebbero farsi, ma una mi sembra assai intrigante:

3) IPOTESI 2. Gli astronauti sono usciti fuori dall’atmosfera e dalla noosfera, fatta di forme-pensiero, generalmente pessime, create da noi terricoli umani negli ultimi due o tre milioni d’anni. E’ stato, per il chakra coronale, come respirare l’aria pura di montagna dopo che si è rimasti bloccati per 48 ore in un ascensore.

Da quest’ipotesi discendono numerosi interrogativi:

INTERROGATIVO. Perché non si sono attivati anche altri chakra come i due coronali anteriore e posteriore, che sono connessi ai centri extra-corporei (CEC) superiori e inferiori? Eppure sembrebbe logico aspettarselo. Si deve ipotizzare che soggiornare al di fuori della noosfera/atmosfera non migliori di molto l’attività dei CEC. Insomma: i viaggi spaziali non sono un succedaneo della meditazione.

IPOTESI 21. Basta uscire dall’atmosfera per uscire anche dalla noosfera oppure …

IPOTESI 22. basta uscire dal campo gravitazionale terrestre.

Se è vera l’ipotesi 21, allora le forme-pensiero della noosfera sono fatte dell’elemento aereo (quello che noi chiamiamo Aer).

Se è vera l’ipotesi 22, allora le forme-pensiero della noosfera sono semplicemente più pesanti dell’aria e vanno verso il basso. In tal caso potrebbero esser “fatte” di tutti e quattro gli elementi. Voi che ne pensate?

Vi butto là anche un’altra ipotesi: e se tutta la noosfera fosse ripiena di sigilli?

Sui sigilli vedi

Sigilli sottili: cominciamo a parlarne

Sigilli sottili: seconda puntata

Sigilli sottili: terza puntata

Sigilli sottili: quarta puntata

Sigilli sottili: quinta puntata

Sigilli sottili: facciamo il punto della situazione (sesta puntata)

Sigilli sottili: ma perché ci rubano l’Energia Oro? (settima puntata)

Sigilli sottili. Perché ci rubano l’energia oro? Qualche ipotesi divertente. (8)

30 settembre 2011 - Posted by | Ambiente, Chakra, Crescita Personale, Sperimentazioni

17 commenti »

  1. E credo che il nostro buon RZ abbia già testato la presenza di sigilli nell’atmosfera, quindi si potrebbe ipotizzare
    che “qualcuno” diffonda questi sigilli da molto tempo per controllare la nostra “evoluzione”, per non farla andare
    oltre un certo limite tenendo i nostri Coronali a bada… e in questo sono aiutati dalle schifezze già presenti
    nell’atmosfera.

    Commento di Valerio Mattei | 30 settembre 2011 | Rispondi

    • Nel caso Valerio abbia ragione… resta da capire come liberarsi dei sigilli, visto che il nostro amato RZ durante le avvincenti puntate sui sigilli non ci ha spiegato come liberarcene (o a questo punto liberare il mondo…salvando l’umanità!?!)… GRAZIE

      Commento di Manuel | 1 ottobre 2011 | Rispondi

      • E’ un campo tutto da esplorare. Ho l’impressione che bisogna rimettere in funzione i vecchi bioplasmoidi … Qualcuno, per caso, se ne ricorda? Io l’ho fatto e ho notato qualche piccolo cambiamento, nella zona in cui abito. Continuerò …

        Commento di Roberto Zamperini | 1 ottobre 2011 | Rispondi

  2. Scusi RZ, domanda scema da ‘gnurant: se nel caso biplasmoide zamperianiano le FP sono alimentate dal CL e dall’energia elettrica, nel caso delle FPN aleggianti nelle atmosfere, COSA le alimenta? Grazie

    Commento di mario puccioni | 1 ottobre 2011 | Rispondi

    • Tu sei ‘gnurant come io sono lauretao in chimica. Mai fidarsi di coloro che si definiscono ‘gnurant! Comunque, farò finta che tu sia veramente ‘gnurant.

      Io ipotizzo l’esistenza di quattro tipi diversi di FP, seguendo gli insegnamenti del divino Platone. Qui stiamo parlando, evidentemente, di FP-aria cioè fatti con o nell’elemento aria (Aer).

      Chi o Cosa li fa? Un buon tema per un articolo, o mio ottimo ‘gnurant! Lo sto preparando, ma è difficile per evitare di scivolare nello Icke-ismo. Tu mi capisci, no? No? Ah già, dimenticavo: sei ‘gnurant!

      Commento di Roberto Zamperini | 1 ottobre 2011 | Rispondi

      • Si, in effetti sarebbe un articolone peso. Non vedo l’ora che tu lo scriva!
        The ‘gnurant guy

        Commento di mario puccioni | 3 ottobre 2011 | Rispondi

  3. http://www.cleanergy.it/magazine/0018/18.htm articolo sulla creazione di un bioplasmoide… domanda… una volta “creato”… fa tutto da sè o dobbiamo alimentarlo con FPP? Grazie

    Commento di Manuel | 1 ottobre 2011 | Rispondi

    • FPP(forma-pensiero positiva) è chiaro, se no dai solo forza alle FPN (forme-pensiero negative) già presenti nella noosfera.

      Commento di Roberto Zamperini | 1 ottobre 2011 | Rispondi

  4. mmmm….ho spento il mio Bioplasmoide meno di un anno fa dopo anni ed anni di funzionamento ininterrotto!! sinceramente il mio quartiere è peggiorato! ^_^ infatti ho traslocato! ma dipende da cosa dobbiamo guardare………

    Commento di Maurizio - Lila72 | 2 ottobre 2011 | Rispondi

  5. Finalmente si rispolvera l’argomento “Bioplasmoide”!
    Non vedevo l’ora di crearne uno e provare a testarlo.
    A parte i sigilli e la noosfera, rispetto alla prima volta, di cose ne sono cambiate.
    Intanto c’è da considerare che ormai necessariamente in tutte le case le lampade sono a fluorescenza.
    Quindi un ipotetico bioplasmoide entrebbe in risonanza con tutte le lampade a fluorescenza che incontra nel suo raggio d’azione.
    E poi ci sarebbe pure lo Spazio Sacro!
    Mi pare che ce n’è abbastanza per un bell’esperimento.

    Commento di Francesco | 3 ottobre 2011 | Rispondi

    • Vedremo cosa fare per dare il via alle danze ….

      Commento di Roberto Zamperini | 4 ottobre 2011 | Rispondi

      • uuuhhhhhmmmmm, sfrego le mani in trepida attesa…….!!!!

        Commento di Francesco | 4 ottobre 2011 | Rispondi

  6. Secondo me nella nnosfera ci sono sia FP che Sigilli.
    Due cose diverse, due scopi diversi.
    Le FP secondo me volano più basse, non solo in senso metaforico.
    Mentre nella parte più alta della noosfera troviamo i sigilli.
    Non sò perchè dico questo, però mi è venuta questa ipotesi e la dico.
    E’ vero potrei testare e verificare la cosa, ma sinceramente non è una bella sensazione testare la noosfera. E poi non dimentichiamoci che non saprei “sentire i sigilli”.
    A meno che qualcuno non mi facesse vedere una foto di un oggetto o di qualcosa contente un sigillo, potrei cominiciare a provare.

    PS
    Eureka!! Foto trovata! E non ho dovuto neanche aprire un’altra pagina😉 ! Thanks.

    Commento di Francesco | 5 ottobre 2011 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: