Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

insomma: Olimpiadi o Sataniadi o Luciferiadi (che dir si voglia)?

In genere non mi piace copiare da altri, ma l’orripilante nuova Torre di Londra denominata ArcelorMittal Orbit lo merita. Traggo da QUI questa nota:

La scultura di Anish Kapoor realizzata per celebrare e ricordare i giochi olimpici è un vero e proprio monumento al caos! L’inquietante opera sarebbe il simbolo del grande sacrificio umano che sta per compiersi in nome del potere. Quale messaggio vuole trasmettere. Stiamo per ridurre il vostro DNA a brandelli? Oppure è la vostra coscienza che sta per essere distrutta? Non so a voi, ma a me ricorda un grosso aspiratore pronto a fagocitare gli inermi umani al suolo (mi ricorda tanto La Guerra dei Mondi!).

Mentre lascio al suo autore la fosca previsione di un futuro grande sacrificio umano, sottolineo invece l’idea del CAOS che questo orrore ispira (almeno: l’idea che ispira a me!). E’ molto interessante notare che il suo autore, che presumo totalmente ignaro di energia sottile e di capacità di percepirla, abbia così descritto la sua sensazione di fronte alla nuova Torre di Londra: ” a me ricorda un grosso aspiratore pronto a fagocitare gli inermi umani al suolo”! Straordinario, non credete? E’ esattamente ciò che avevo descritto in Che diavolo è lo “ArcelorMittal Orbit”? E soprattutto: a CHE serve? Perché l’hanno fatto così BRUTTO? Una pompa aspirante dal basso e, aggiungo, produttrice di “congestioni” che trasporta nella “Observation Area”. Vieni aspirato e ti modulano qualcosa via via che sali verso la fine. Che cosa? E poi: cosa c’è nella Observation Area? Forse apparecchi TV? Se qualcuno di voi ne sa qualcosa lo scriva, per favore.

Qual è la funzione della nuova (orrenda) Torre di Londra?

Ecco un interessante commento di Andrea:

La sensazione è che “pulsi”, succhi e nutra sesso e, non saprei come altro dirlo, genetica. Kapoor, l’architetto indiano di origini ebraiche che ha progettato la torre, stava per costruire in Italia, a Napoli, gran parte della metropolitana, ispirandosi a una “riproposizione della discesa agli inferi virgiliani”!

Mia replica è stata: ce la siamo scampata bella (e soprattutto se la sono scampata bella i poveri napoletani che di problemi ce n’hanno già abbastanza senza bisogno del geniale Kapoor. Sul personaggio Anish Kapoor (QUI la sua foto) ho fatto qualche piccola ricerca sul Web. Con lui abbiamo corso rischi sia a Napoli, sia nello splendido Parco del Pollino dove Anish Kapoor ha progettato per Il Parco nazionale del Pollino un’opera dal titolo “Earth Cinema”: un cinema di terra, un “taglio” scavato nella terra (45 metri di lunghezza) in cui le persone potranno entrare dai due lati. All’interno una lunga feritoia permetterà di “vedere” lo straordinario paesaggio naturale, sentendosi parte di esso. Speriamo bene: il Pollino è una delle nostre poche terre ancora intatte, ci manca solo l’intervento del geniale Kapoor.

Circa gli effetti della nuova Torre di Londra (domandina: nel contratto con Kapoor c’era scritto “falla più brutta di quella vecchia?” Be’, c’è riuscito. Era difficile, ma c’è riuscito) sentiamo cosa ne dice il nostrano architetto Biogiggi:

Personalmente solo a tenere più a lungo possibile lo sguardo su di essa, quasi che lo sguardo dell’ignaro curioso segua il tragitto della struttura. Quando mi sono stufato di capirne il motivo, il mio ajna era crollato a zero, il mio oro pure! Accidenti, vuoi vedere che l’obiettivo è proprio questo? Indurre lo spettatore in loco o sul web a cercare di capire il perché della forma, magari aiutato dalle teorie più o meno strampalate dei critici d’arte. La Tour Eiffel nonostante i suoi anni, rivela la sua forma data dal diagramma dei momenti del calcolo strutturale. Reminescenze degli esami di scienza delle costruzioni. Ma la torre metallica delle Olimpiadi serve a catalizzare lo sguardo dello spettatore di quel tanto per cedere l’energia dell’ajna e l’energia d’oro ai vampiri, per canalizzarla altrove. Una sorta di macchina aspira energia sottile alla faccia dello spirito di fratellanza dato dallo sport tra le squadre olimpiche che rappresentano milioni (o miliardi) di telespettatori! Ho messo sul fido CL l’accettore, espulsore, il filtro esterno e la membrana del mio Ajna a ripulirsi da simile vampirismo, Terrò tutta la notte il CL in funzione sull’ajna, domani vi saprò dire!

Dulcis in fundo: ci mancavano le mascotte diaboliche e chippanti (e orrende anch’esse!)

Sappiamo che i nomignoli delle due mascotte (che potete vedere in tutta la loro fulgida bellezza QUI)  sembrano avere un significato occulto:  “Wenlock” e “Mandeville” che subliminalmente significherebbero  “Noi liberiamo l’Uomo-Diavolo“. C’è anche chi si spinge a dire che Man-Lock starebbe a nascondere Moloch, ma questo mi sembra davvero troppo. Limitiamoci alla nostra solita analisi energetica, ma non senza aver dato una occhiata preventiva a come sono fatte le due mascotte. Be’, non ci si può non chiedere perché le abbiano pensate monocole come i Ciclopi di omerica memoria.

Un solo occhio. I complottisti più furibondi hanno subito pensato all’Occhio Che Tutto Vede che dall’alto di una piramide furoreggia da decenni nella banconota da un dollaro. E, come sanno molti di coloro che mi seguono, base fisica di una potente forma-pensiero (testare per credere). Devo dire che anch’io ho notato la grande somiglianza (a dir poco) tra detto occhio e le strutture di illuminazione dello stadio di Londra 2012. Sto diventando anch’io un complottista? Ahimè, chi va con lo zoppo impara a zoppicare? Forse …

Ma chi erano i Ciclopi? I Ciclopi erano una famiglia dei Titani i quali, a loro volta, erano i grandi nemici degli Dei. E perché lo erano? Perché essi coltivavano la hybris, ovvero l’arroganza, la violenza, la presunzione, la forza bruta, il disprezzo e per questo erano nemici giurati degli Dèi che rappresentavano, al contrario, la calma energia, l’equilibrio, l’armonia. Dopo una lunga guerra, i Titani furono sconfitti e relegati in una posizione di sottomissione agli Dèi. Tifone era un Titano e ancor oggi si dice tifonico per intendere una persona, un popolo,un’idea che abbia le caratteristiche dei Titani. E dei Ciclopi.

Da neo-complottista, quale potrei diventare se continuo nella mala via del sospetto, non posso far a meno di notare che la patria della moderna hybris, la Finanza con la F maiuscola, sia proprio quella London che campeggia nel misterioso logo Olimpics 2012. E come non notare che la stessa Finanza non stia facendo di tutto (con ottimi risultati, direi) per distruggere quella che fu la Patria non solo degli Dèi Olimpici, ma degli stessi Giochi Olimpici? Stavolta vincono i Titani e i Ciclopi e perdono gli Dèi?

ANALISI ENERGETICA. Già ad un esame fugace e sommario rileviamo subito che l’occhietto malevolo di  “Wenlock” e “Mandeville” emana una brutta anche se assai potente energia chippante. Ergo: NON REGALATELI AI VOSTRI BIMBI. Sono molto curioso di sapere cosa ne pensate VOI!

Il filmetto e il Signore degli Anelli. Sulle due mascotte è stato anche girato un film, che potete vedere in YouTube QUI. Nonostante il grande spreco di colori pastello, è interessante notare che la grande “pancia” che partorisce i due mostriciattoli sia una grande fucina. Il pensiero va subito al Signore degli Anelli di Tolkien e alla sua fabbrica di orchi, che vedono la luce in una mostruosa fucina sotterranea. Com’è il filmetto? Orrendo, come tutto il, resto, è ovvio. Sono riuscito (l’ho fatto per voi) a vedere persino un seguito che si chiama ‘Rainbow Rescue‘ in cui i due mostriciattoli sembrano addirittura avere un ruolo salvifico: quando il Mondo va in pezzi, loro arrivano e salvano tutti. Ma il Mondo va in pezzi per colpa degli Dèi o per colpa dei Titani? Amletica domanda …

(SEGUE)

27 luglio 2012 Posted by | Senza categoria | 17 commenti