Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Il Veneto romano? Era così …

foto5.jpg foto6.jpgfoto7.jpg foto1.jpg http://www.archeoveneto.it/portale/?page_id=131 Verona Romana

Ma non ditelo a Bossi!

28 ottobre 2010 Posted by | Storia | Lascia un commento

Tesla: Mad Electricity, i cinque documentari completi di History Channel in Italiano!

Grazie a Skyluke (vedi suo commento nell’articolo precedente) ecco gli stessi documentari in italiano:

Continua a leggere

28 ottobre 2010 Posted by | Scienza, Sperimentazioni, Storia | | Lascia un commento

Tesla: Mad Electricity, i cinque documentari completi di History Channel

In inglese, però!

Continua a leggere

27 ottobre 2010 Posted by | Scienza, Sperimentazioni, Storia | 1 commento

Ma cosa intendiamo per Energia Sottile? I Quattro Elementi, i Solidi Platonici e l’Etere

Segnalo: Ma cosa intendiamo per Energia Sottile? I Quattro Elementi, i Solidi Platonici e l’Etere (ES2)

12 ottobre 2010 Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Ermetica ed Alchimia, Storia | Lascia un commento

Libro: Aspetti Esoterici nella Tradizione Romana

Aspetti Esoterici nella Tradizione Romana Gentile è un piccolo libro di 150 pagine a cura di Elio Ermete, un evidente pseudonimo. L’edizione è a cura di Libreria Editrice Primordia ed è chiaro che si tratta di una stampa molto economica, forse in previsione del fatto che del libro sarebbero state vendute pochissime copie … Costo: 12 Euro.

Il libro è articolato in cinque capitoli, una prefazione ed una postafazione:

Il Capitolo I tratta dalla nascita della Tradizione Romana ai Sette Re di Roma, visti in collegamento ai sette chakra della tradizione indiana. Nel Capitolo 1, gli argomenti più interessanti sono (almeno per me) “La Roma quadrata”, “Le Porte” e “Il Pomerio e le mura”. Il meno interessante? I Sette Re e i Sette Chakra …

Il Capitolo II tratta della Pietas e della Religio, di esoterismo e exoterismo, dell’Arte dell’Aruspicina ed altro.

Il Capitolo III è – almeno per me – il più interessante: tratta dei Misteri a Roma, in particolare di quelli di Ercole e di quelli di Saturno.

Il Capitolo IV tratta del mito.

Il Capitolo V della magia.

Un limite del libro sta nel fatto che molti degli argomenti trattati li potrete leggere altrove, da Evola, a L. Viola, a Pietro Negri, a Casalino. L’autore, però, si ripromette di ritornare su ogni argomento da lui trattato con un libro apposito. Speriamolo.

Ogni recensione dovrebbe, in sostanza, concludersi con un consiglio: comprarlo o non comprarlo? Per me: comprarlo.

3 ottobre 2010 Posted by | Libri, Storia | , , | 3 commenti

Da Heim allo spazio sacro (Cl 4)

Nota bene: questo articolo segue a Un primo “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 1), a Lo “strano” esperimento col Cleanergy (Cl 2) e Un fisico teorico spiega la natura occulta del templum? (Cl 3). Sarebbe consigliabile che, chi non li ha ancora letti, cominciasse da lì.

Gli “spazi di Heim” e la loro assonanza con le conoscenze degli Antichi

Abbiamo visto nel precedente articolo Un fisico teorico spiega la natura occulta del templum? (Cl 3) che secondo Burkhard Heim esisterebbero altre dimensioni nell’Universo oltre le quattro conosciute. Premesso che non è mia intenzione neppure lontana iniziare un’analisi del significato e della portata della Teoria di Heim in Fisica, non avendone la preparazione né l’interesse, tenterò, invece, di iniziare una discussione sulle sue possibili assonanze con le Scienze Sacre degli Antichi.

Continua a leggere

2 ottobre 2010 Posted by | Domoterapia Sottile, Ermetica ed Alchimia, Personaggi, Storia, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 7 commenti

Il Colosseo in ologramma!

“Apriremo al pubblico i gioielli del Palatino e dagli ologrammi il Colosseo com’era”

Finalmente qualche buona notizia. La Repubblica ha pubblicato una interessante intervista a cura di Carlo Alberto Bucci a Giuseppe Proietti, Sovrintendente Archeologo, prossimo alla pensione.

Sarà possibile a breve aprire stabilmente al pubblico tutti i gioielli del Palatino e del Foro, come il Tempio di Romolo o la casa di Livia, ma anche il terzo anello del Colosseo. Fino al medagliere di palazzo Massimo“. L’ultimo giorno di Giuseppe Proietti da soprintendente è dedicato alla bozza di un accordo che, se passa il referendum tra i dipendenti, potrà tra l’altro permettere di trovare in società esterne quei custodi che mancano ai siti e ai musei della più grande soprintendenza d’Italia. Ma l’archeologo che va in pensione lascia anche un progetto avveniristico al suo successore: “Creare ologrammi nel Colosseo che restituiscano la visione di come era davvero il monumento“.

Le gradinate, l’arena, le sculture: ma non è un rifacimento?

“Assolutamente no. Con l’istituto di Ottica della facoltà di Fisica della Sapienza abbiamo iniziato a lavorare all’idea di un “arcobaleno” al Colosseo. Su un supporto di acqua nebulizzata do grande altezza si possono proiettare particelle luminose con il laser che ridaranno ai turisti, memori delle scene di Quo vadis o del Gladiatore, l’immagine tridimensionale di una porzione dell’anfiteatro così come era ai tempi dei Flavi”.

Continua a leggere

30 settembre 2010 Posted by | Cronaca, Storia | , | 1 commento

L’Alchimia, Jung e Mercurio (Me1)

Ricevo da Dorneus ficino86@hotmail.com questo bellissimo intervento che ritroverete come commento e che merita una riflessione da parte mia e di tutti coloro che sono interessati all’argomento:

Continua a leggere

27 settembre 2010 Posted by | Conosci Te Stesso, Ermetica ed Alchimia, Storia | , , , , | 1 commento

La Medicina Moderna è più antica di quel che credevamo …

IL RITROVAMENTO

Farmaci millenari nel relitto: erano cure per greci e romani

Ricercatori americani hanno analizzato delle pastiglie rinvenute a bordo del vascello di Pozzino, in Toscana. Risalenti al 140-120 a. C., rappresentano le prime prove empiriche dei composti con cui si curavano gli antichi. Di GIULIA BELARDELLI

La Repubblica 11 settembre 2010

Continua a leggere

22 settembre 2010 Posted by | Storia | 1 commento

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (5)

E’ arrivato il momento di concludere. Chi ha seguito le precedenti parti di questo articolo – Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (1),  (2),  (3),  (4) – avrà compreso l’importanza della linea energetica che a suo tempo investiva la cattedrale. Ripeto i punti essenziali:

Continua a leggere

26 luglio 2010 Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Radiestesia, Storia | , , , | 5 commenti

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (4)

Analizziamo più attentamente le cose dette nel numero precedente Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (3)

Continua a leggere

23 luglio 2010 Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Energia dei Numeri, Energie Sottili, Radiestesia, Sette Raggi, Storia | , , , , , , , , | 6 commenti

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (3)

APOLLO. Prima di affrontare le tre domande, occorre spendere alcune altre brevi parole intorno alle due figure centrali di Apollo e di Ercole-Eracle, che non a caso, compaiono proprio all’inizio della storia di Giasone e della sua ricerca e conquista del vello d’oro. Se si crede che l’accostamento di una cattedrale gotica e al suo significato ermetico ad Apollo sia una mia forzatura, si può leggere quanto il Fulcanelli stesso scrive a proposito della prima “congiunzione” detta anche “sublimazione” quando cita Callimaco nell’Inno a Delo:

«(I cigni) girarono sette volte intorno a Delo… e non avevano ancora cantato l’ottava volta che nacque Apollo.»

Euripide inneggia a Febo, epiteto di Apollo, per aver ucciso il serpente della Grande Madre. Lo screziato drago, dalle squame corrusche, immane mostro della terra, custodiva l’oracolo:
“Eri ancora un bambino, giocavi ancora in grembo alla madre, Febo, ma uccidesti il drago, e l’oracolo fu tuo: dal tripode d’oro, sul trono che non mente, adesso pronunzi presagi per i mortali: dentro il sacrario, sei vicino alla fonte Castalia, possiedi il centro del mondo.”

Continua a leggere

21 luglio 2010 Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Radiestesia, Storia | , , , , , , , , , , , , , | 5 commenti

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (2)

2) L’Alchimista e il libro di pietra dell’Alchimia. Se, spinti dalla curiosità, o per dare uno scopo piacevole alla passeggiata senza meta d’un giorno d’estate, salite la scala a chiocciola che porta alle parti alte dell’edificio, percorrete lentamente il paesaggio, scavato come un canale per lo smaltimento delle acque, sulla sommità della seconda galleria. Giunti vicino all’asse mediano del grande edificio, all’altezza dell’angolo rientrante della torre settentrionale, noterete, in mezzo ad un corteo di chimere, il sorprendente rilievo d’un grande vecchio di pietra. E’ lui, è l’Alchimista di notre Dame.  Col capo coperto dal cappello Frigio, attributo dell’Adeptato, posato negligentemente sulla lunga capigliatura dai grandi riccioli, il saggio, avvolto nel leggero camice di laboratorio, s’appoggia con una mano alla balaustra, mentre, con l’altra, accarezza la propria barba, abbondante e serica. Egli non medita, osserva. L’occhio è fisso; lo sguardo possiede una straordinaria acutezza. Tutto, nell’atteggiamento del Filosofo, rivela una estrema emozione. La curvatura delle spalle, lo spostamento in avanti della testa e del busto tradiscono, infatti, una grande sorpresa. In verità, questa mano pietrificata sembra animarsi. E’ forse un’illusione? Sembra di vederla tremare… Che splendida figura questa del vecchio Maestro che scruta, interroga, curioso ed attento, l’evoluzione della vita minerale, e poi, infine, abbagliato, contempla il prodigio che solo la propria fede gli faceva intravedere!  E come sembrano misere le moderne statue dei nostri scienziati – che siano colate in bronzo o scolpite nel marmo – in confronto a questa raffigurazione venerabile, dal realismo così potente nella sua semplicità!

Continua a leggere

21 luglio 2010 Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Radiestesia, Storia | , , , , , , , , , , , | 1 commento

Ritorno a Notre-Dame: come uccidere l’anima di una città (1)

Parigi o Lutetia Parisiorum, come la chiamavano i Romani, che la ri-fondarono probabilmente su una città gallica abitata dai Parisi, in un luogo dove c’era molto fango a giudicare dal nome che le diedero (il lutum era un’erba palustre che vive nel fango) e dunque Lutetia Parisiorum significherebbe la città fangosa dei Parisi o, come la chiamano i francesi, Paris,  la grande capitale di un ex grande impero un tempo cuore d’Europa, modernizzandosi, sta forse diventando l’ex cuore d’Europa?

Una domanda non oziosa se si considera che Parigi è città la cui cifra è data da quella famosa “aria di Parigi”, fatta di musiche, di poesia, di atmosfere, di cieli e di nuvole. Se a Parigi le togli l’atmosfera, cosa resta, ora che il fango non c’è più? I palazzoni anonimi della Défense? La Grande Arche de la Fraternité fortemente voluta e realizzata dal presidente Mitterand del quale i francesi dicono sia stato Gran Maestro del 33° grado della Massoneria? Begli oggetti architettonici, maestosi, ma li puoi vedere in tutte le moderne capitali del mondo e a volte anche in versione migliore! Andare a Parigi solo per questo, dovendo rinunciare a respirare quella sua aria così speciale, perché ormai evaporata per sempre? Allora non varrebbe la pena di sopportare i pessimi alberghetti parigini pericolosi e spesso sporchi, cui si regalano le “stelle” con grande libertà. O, se preferite, con grande Liberté

A proposito di fango o lutum: a Parigi circola un’altra versione. PAR-ISIS, ovvero la città dedicata ad Isis o Iside. Un’etimologia divertente che sta solo a significare la difficoltà che hanno alcuni francesi (alcuni: non tutti!) ad ammettere che loro sono gallo-romani e non celti. Il nazionalismo alle volte diventa stupido. Asterix docet …

Continua a leggere

19 luglio 2010 Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Radiestesia, Storia | , , , , , , , | 9 commenti

Tracce degli Iperborei in Gran Bretagna: il Dio iperboreo (5)

(L’articolo completo è in Completi)

Siamo dunque giunti alla fine del nostro viaggio. Abbiamo scoperto che Apollo è una divinità del Nord, se non addirittura la sua massima divinità. Dunque, un Dio Iperboreo. Borea era il vento che proveniva dalla montagna e dal Nord. Bora sopravvive ancora come parola per indicare un vento fortissimo che di tanto in tanto spira a Trieste ed ad indicare una montagna in Serbia. Esiste anche una parola slava equivalente che è Gora. La possiamo trovare in una montagna delle Alpi Giulie: Kranjska Gora.

Continua a leggere

6 luglio 2010 Posted by | Storia | , , , , , , , | 6 commenti

Caligola: e se non fosse stato tanto cattivo come ce lo hanno sempre dipinto?

Un altro imperatore amato dal popolo ma poi dannato: Caligola. Quale la verità? Quella che ci raccontano la storiografia ortodossa e il cinema o le risultanze di nuovi studi come quelli del professore Filipponi?

“Caligola il Sublime”: il genio politico di un uomo che tutti credevano pazzo (FONTE)

Lo storico e filologo Angelo Filipponi presenta il suo ultimo libro. Un ritratto insolito dell’erede al trono di Tiberio, un imperatore che la storia tramanda come folle. E invece fu un leader amato dal popolo e odiato dal Senato romano che lo fece assassinare. Angelo Filipponi nasce a Folignano nel 1939, ha insegnato all’Istituto Magistrale di Ripatransone e ai licei Classico e Scientifico di San Benedetto del Tronto, città in cui vive.

Continua a leggere

1 luglio 2010 Posted by | Storia | 2 commenti

Tracce degli Iperborei in Gran Bretagna: dall’Arcadia a Avallon (4)

La visita “energetica” all’abbazia di Galstonbury non lascia sconvolti: una bella energia, ma nulla di più o di diverso da quello che si può percepire anche in Italia in luoghi come Ravenna o Aquileia o Pisa o in una cattedrale gotica francese come Notre-Dame di Parigi o di Chartres. Ma, almeno a mio avviso, il cuore del mistero non sta nell’abbazia. Infatti, non lontana dall’abbazia, si staglia una strana collina, su cui svetta ciò che sembra essere una torre, la cosiddetta Glastonbury Tor, che, forse, è il luogo più energetico di Gran Bretagna … Se non è il più potente in assoluto, certo è il più potente di quelli da me testati! Infatti, se il viaggiatore “energetico” testa il cuore di quella collina resta interdetto: nel suo ventre di roccia si nasconde un’energia enorme. Perché tanta energia? Cosa nasconde quella collina? Nasconde forse un qualche segreto quella torre? Le guide ci informano che la “torre” è, in realtà, ciò che resta di una antica chiesa dedicata a San Michele (in inglese St. Michael’s Church), che conserva resti di affreschi. Nei pressi c’è una fonte detta Chalice Well o pozzo del calice, dove sgorga un’acqua ritenuta curativa. E’ tutto. Ma allora cos’è tutta quella energia nel cuore della collina?

Continua a leggere

1 luglio 2010 Posted by | Ambiente, Radiestesia, Storia | , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Nerone: e se non fosse stato tanto cattivo come ce lo hanno sempre dipinto?

E Anzio dedica una statua a Nerone: «Con lui periodo di pace e splendore»

La cittadina sul litorale laziale inaugura un bronzo all’imperatore che lì è nato nel 37 dopo Cristo

Continua a leggere

30 giugno 2010 Posted by | Storia | 7 commenti

Tracce degli Iperborei in Gran Bretagna: Artù dalla quasi-Storia al mito (3)

(Segue a Tracce degli Iperborei in Gran Bretagna (1) e a Tracce degli Iperborei in Gran Bretagna: ma chi era Re Artù? (2) )

Gli storici si sono affannati a lungo nel cercare di dare un volto storico a Re Artù. Al figlio di Re Uther Pendragon, è stato attribuito il volto quasi storico di un certo Riotamo, “re dei Brettoni”, attivo durante il regno dell’imperatore romano Antemio. Ma chi fosse realmente questo personaggio del quale si sa pochissimo e perché da Riotamo si sia finiti per chiamarlo Artù (o Arthur) è mistero. Conclusione: forse Artù e Riotamo non sono la stessa persona. Altri storici lo individuano in  Ambrosio Aureliano, un dux bellorum, un signore della guerra, romano-britannico che vinse alcune importanti battaglie contro gli anglosassoni, tra cui la battaglia del Monte Badon (Badon Hill) combattuta dai romano-britanni insieme ai celti contro un esercito di invasori anglosassoni intorno al 490 aC. Fu una battaglia vittoriosa nella quale gli anglosassoni subirono una solenne sconfitta. Ma neppure il coraggioso Ambrosio Aureliano sembra calzare a pennello nelle vesti di Re Artù.

Continua a leggere

30 giugno 2010 Posted by | Ambiente, Radiestesia, Storia | , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Tracce degli Iperborei in Gran Bretagna: ma chi era Re Artù? (2)

Supporrò ora che siate arrivati a Glastonbury, che, trovata una sistemazione in qualche bred&breakfast, da queste parti più sporchetti del solito, che siate sopravvissuti alla vista

(1) di cercatori di UFO (gli alieni, non si sa perché, adorano scorrazzare sopra questi luoghi con i loro UFO);

(2) di colonne di preti e sacerdotesse druidi , tutti regolarmente coperti di candide vesti e dotati di lunghi bastoni, esattamente conformi alle illustrazioni dei depliant in distribuzione nelle librerie del paese;

(3) di esploratori New Age alla ricerca di cerchi nel grano, che sono sempre più complessi da quando hanno incominciato a calare le visite nei siti internet ad essi dedicati (ammesso che abbiate resistito alla tentazione di frequentare un seminario sulla natura occulta degli stessi cerchi)

e, infine, affranti da tutto ciò e dalla pessima colazione servita in uno sporco pub unsaccoalternativo, abbiate deciso di capirci qualcosa di questa Gerusalemme d’Occidente e vi siate chiesti finalmente:

ma, insomma, questo Re Artù è solo una favola inventata dal locale ufficio del turismo

o c’è qualcosa di vero?

Continua a leggere

29 giugno 2010 Posted by | Ambiente, Radiestesia, Storia | , , , , , , , , | 2 commenti

Tracce degli Iperborei in Gran Bretagna (1)

Chi avesse intenzione di fare un viaggio in Gran Bretagna e se è interessato alle cose che si discutono in questo Blog, non manchi di visitare Glastonbury, una piccola città nel Somerset, di 10.000 abitanti, a circa 50 Km da Bristol e non distante da Bath, la città delle terme romane. La cittadina, pur graziosa, in sé ha poco di interessante e se anzi, come me, siete allergici ai new-age-freakkettoni-apocalittico-mistici, vi consiglio di portare con voi dosi industriali di istamina. La cittadina ne è infatti infestata e sono soprattutto da evitare i deleteri festival New Age che in essa si svolgono annualmente. Secondo i suoi fans, Glastonbury non sarebbe un posto qualsiasi, ma si tratta nientemeno che della Gerusalemme d’Occidente. Non essendo minimamente esperto della prima e originale Gerusalemme, ancor meno ne so della seconda e pertanto volentieri sorvolo questa moderna mitologia e cerco di concentrarmi esclusivamente su alcuni aspetti interessanti, anche perché l’energia dei luoghi parla forte e chiaro.

Continua a leggere

24 giugno 2010 Posted by | Ambiente, Conosci Te Stesso, Radiestesia, Storia | , , , , , , , , , , , , , , , | 7 commenti

I Sette Raggi: il Quarto Raggio, l’Energia d’Oro e Castel del Monte (2)

Nell’articolo precedente I Sette Raggi: il Quarto Raggio, madre di tutte le Energie d’Oro (1) abbiamo analizzato tre energie “auree”:

  • l’energia connessa al Phi, alla sezione aurea e all’angolo aureo (che è pari a 51,8 gradi)
  • l’energia aurea celeste, cioè quella proveniente da quella sorta di chakra extracorporei sopra la corona che noi chiamiamo CECS (centri extracorporei superiori)
  • l’energia aurea tellurica, cioè quella proveniente da quella sorta di chakra extracorporei sotto il perineo che noi chiamiamo CECI (centri extracorporei inferiori)

Continua a leggere

9 giugno 2010 Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Energia dei Numeri, Sette Raggi, Storia, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Ipazia: come massacrare una donna troppo intelligente e mandare in esilio gli Dei (2)

Mi sembra che nella storia di questa straordinaria giovane – al di là dell’intolleranza religiosa che pure fu uno degli elementi centrali della fine di una cultura e di una civiltà – ci siano alcuni elementi su cui riflettere:

Continua a leggere

8 giugno 2010 Posted by | Personaggi, Scienza, Storia | , , , , , , , | 19 commenti

Ma davvero Ipatia era così bella? Come avvenne l’esilio degli Dei (1)

L’uscita anche in Italia ed in italiano (finalmente!) del film AGORA‘ del regista spagnolo Amenabar dedicato alla figura di IPATIA (o HYPATIA) la giovane scienziata alessandrina trucidata dai cristiani nella primavera del 415 dC ha suscitato, com’era prevedibile, polemiche, critiche, raccapriccio e sconcerto. Io il film non l’ho ancora visto e anzi, se qualcuno di voi ha avuto la fortuna di farlo, sono a pregarlo di scrivere le sue impressioni come commento a questo articolo.

Continua a leggere

8 giugno 2010 Posted by | Scienza, Storia | , , , , , , , , , | 2 commenti

Una breve riflessione su Mysterium

Se siamo assennati, dobbiamo avere una sconfinata ammirazione per i tempi antichi.
(Macrobio, Sat., III, 14,2)

Ora che il “gioco” su Mysterium è finito, vi devo confessare che TUTTE le vostre riflessioni su quel suono hanno significato per me moltissimo. Hanno significato, soprattutto, come verifica di ciò che io stesso sentivo. Sarebbe bello se ognuno di voi si leggesse o rileggesse quello che hanno scritto anche gli altri. Nelle vostre parole sono nascoste grandi verità che forse voi stessi, a livello cosciente, ignorate. Ma, ad altri livelli …

Continua a leggere

7 giugno 2010 Posted by | Conosci Te Stesso, Crescita Personale, Domoterapia Sottile, Energie Sottili, Sette Raggi, Storia, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , , , | 7 commenti

The Secret 2000 anni fa: il Manuale di Epitteto! (7)

Se siamo assennati, dobbiamo avere una sconfinata ammirazione per i tempi antichi. (Macrobio, Sat., III, 14,2)
Ogni tuo proposito osservalo come legge, come fosse empietà, tralasciarlo. (Epitteto)

Epitteto (Gerapoli, Frigia, 50 dC – Nicopoli, Epiro, 138 dC) fu un filosofo greco. Schiavo di Epafrodito, liberto di Nerone, fu da questi emancipato e frequentò il filosofo Musonio Rufo. Lasciò Roma nel 92-93 in seguito alla cacciata dei filosofi dall’Italia decretata da Domiziano, e riparò a Nicopoli, nell’Epiro, dove tenne la sua scuola fino alla morte. Il discepolo Arriano di Nicomedia ne raccolse l’insegnamento nelle Dissertazioni o Diatribe (in otto libri, di cui quattro pervenuti) e nel celebre Manuale (Encheiridion) tradotto in italiano da Leopardi.

Continua a leggere

3 giugno 2010 Posted by | Conosci Te Stesso, Crescita Personale, Libri, Personaggi, Storia | , | 1 commento

Numeri. Il Filetto e la Dama… Sono solo giochi? (6)

Ammettiamo dunque che i grafi della Triplice Cinta potessero avere un significato connesso all’Iniziazione, o quanto meno fossero destinate al riconoscimento reciproco tra Iniziati. Nel mondo Antico, le Iniziazioni avvenivano tramite certi riti segreti che venivano praticati all’interno dei Misteri. Ma cos’erano i Misteri? La parola mistero viene dal latino «mysterium», dal greco «mysterion» (cosa che si deve tacere) e indica un evento arcano, che va mantenuto segreto. Si tratta, infatti, di una conoscenza segreta proprio perché riservata ai soli iniziati. Circa l’origine assolutamente arcaica della parola, gli studiosi affermano che deriva dalla radice indoeuropea MU che significava chiudere la bocca: chiaramente l’Iniziato era tenuto a mantenere il silenzio ed il segreto per il resto della sua vita.

Continua a leggere

31 Mag 2010 Posted by | Conosci Te Stesso, Domoterapia Sottile, Energia dei Numeri, Energie Sottili, Storia | , , , , , , | 1 commento

Vitruvio, Leonardo, la Bibbia e il secolo dei codici-bufala (1)

Anno 2003: una data storica, che segna il vero inizio del nuovo secolo. Il secolo della Scienza? Della conquista di Marte? Ma no! Il secolo dei codici-bufala. Che è successo di tanto importante nel 2003? E’ successo che un bravo scrittore, nato nel New Hampshire, USA, ha pubblicato il romanzo del secolo, un libro che ha cambiato il corso della Storia. Dopo Platone e Virgilio, il mondo ha trovato finalmente il genio letterario del ventunesimo secolo. Chi è costui e cosa ha scritto di tanto notevole? Lui si chiama Dan Brown e ha scritto un bel triller intitolato Il Codice Da Vinci. Forse il Brown, scrivendolo, non immaginava neppure che il suo romanzone avrebbe segnato un secolo o quanto meno un paio di decenni. Forse pensava solo di ripercorrere le orme di tanti suoi connazionali specializzati nello scrivere romanzi-triller. E di fare così tanti soldini …  Ma va a pensare che il suo secondo romanzo pubblicato (il primo fu, nel 2000, Angeli e Demoni)  avrebbe aperto la stura dei libri-codice!

Il romanzone è diventato un film e il film ha portato in tutto il mondo il nome (che era già noto ma non certo universalmente) di un genio vero: quello di Leonardo. Ed è stata l’apoteosi. Il romanzo è, nel suo genere, scritto con il mestiere dei migliori e non c’è nulla da dire: se piace il genere, va letto. Ma il fenomeno vero comincia dopo l’uscita del libro. Quel fenomeno si chiama Codice Segreto.

Continua a leggere

22 Mag 2010 Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Energia dei Numeri, Energie Sottili, Storia | , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Conosci te stesso (3)

Fenomenologia di Matrix

La furba parabola riciclata del Conosci Te Stesso

Morpheus dice a Neo: Matrix è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L’avverti quando vai a lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità.

Continua a leggere

16 Mag 2010 Posted by | Conosci Te Stesso, Nuovi miti, Storia | , , , , , , , , | 4 commenti

Ipatia, il personaggio e il film Agorà (2)

Sto assistendo a vere e proprie battaglie culturali, religiose e storiografiche intorno a questo film. L’ultima arrivata è questa recensione a cura di Giona A. Nazzaro:

Il film della settimana: “Agora” di Alejandro Amenabar

di Giona A. Nazzaro

Chi pensa è sgradito al potere. Pensare è un’attività sovversiva. Pone infatti le basi del cambiamento. Pensare è la vera rivoluzione permanente. Di conseguenza, pensare è pericoloso.

Continua a leggere

14 Mag 2010 Posted by | Scienza, Storia | Lascia un commento