Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Corso Introduttivo alle Energie Sottili, metodo TEV® di Roberto Zamperini. Roma 18-19 marzo 2017

Purtroppo non esiste un ente ufficiale riconosciuto capace di studiare, valorizzare e divulgare adeguatamente le Energie Sottili.
In sostanza l’Energia Sottile è rilegata ad un mondo nel quale tutti si sentono liberi di dire qualsiasi cosa senza paura di essere smentiti.
Questo significa che quando si parla di Energie Sottili:
– alcuni sbagliano in buona fede,
– altri sbagliano in mala fede,
– pochi parlano con cognizione di causa.
Ma è veramente possibile che una Scienza cosi antica che nel arco del tempo è stata chiamata in diversi nomi :Prana, Ch’i, Kuranita, Forza Vitale, Numen e in tanti altri modi ;sopravvissuta fino ad oggi in alcune discipline come l’ayurveda e l’agopuntura, possa essere basata sul caso ?
Non ti sei mai chiesto se questo o quel metodo “alternativo” sono davvero validi?
Se “quel farmaco omeopatico” funziona davvero o è solo acqua fresca?
La Tecnica Energo-Vibrazionale concilia la natura di Uomo Occidentale attento ai numeri, con la ricerca in campo Sottile, introducendo un approccio scientifico come condizione minima necessaria per lo studio delle Energie Sottili.
Non si tratta di fiducia o credenze spirituali.
– Nella TEV® non ci sono guru da seguire e dai quali pendere dalle labbra,
– non ti viene chiesto di essere un mezzo inconsapevole per il passaggio dell’Energia,
– non ci si accontenta di sensazioni vaghe spacciate per percezione
Con la TEV® si impara a percepire e distinguere le diverse caratteristiche vibratorie con il solo ausilio delle mani. Nessun pendolo, nessuna bacchetta da rabdomante, nessuna antenna lecher.
Diffida da chi afferma che la percezione delle Energie Sottili è un dono riservato a pochi individui dotati.
La Percezione può essere appresa proprio come si fa per qualsiasi altra disciplina.
Proprio come hai imparato a leggere e scrivere da bambino.
Oggi hai la possibilità di iscriverti al Corso Introduttivo Alle Energie Sottili con il 10% di sconto. I posti sono limitati. Iscriviti contattando il CRESS® Centro Ricerche Energie e Sistemi Sottili fondato da Roberto Zamperini e Sonia Germani.
La segreteria è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 14 tel: 06768613, cell: 3666160638 email: info@energiesottili.it
subitohref=”https://zaro41.files.wordpress.com/2017/02/introduttivo-18-marzo-17.jpg”>introduttivo-18-marzo-17

Annunci

3 febbraio 2017 Posted by | Senza categoria | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Chakra maggiori e i Chakra minori: qualche necessario chiarimento (Ch1)

Chakra Ajna e chakra frontale ad occhi aperti ed ad occhi chiusi

Mi sembra che ci sia una gran confusione sotto il cielo dei chakra e credo sia cosa buona fare un minimo di chiarezza.

PRIMO CONCETTO:

L’ “ALIMENTAZIONE” DEI CHAKRA.

I chakra si “alimentano”, per così dire, aspirando energia sottile pura dall’ambiente. Questa energia sottile pura viene utilizzata dagli organi, dai tessuti e dalle cellule per le loro funzioni vitali. Nell’ambiente espellono energia sottile congesta. Questa energia sottile congesta è il prodotto “di scarto energetico” dei processi vitali.

SECONDO CONCETTO:

LA GERARCHIA DEI CHAKRA.

Tutti i chakra, anche quelli microscopici delle singole cellule, sono sempre alimentati da un chakra ad esso gerarchicamente superiore (o anche da un Campo Energetico ad esso gerarchicamente superiore o da un Arcaico), ma sono sempre e comunque in grado di alimentarsi per proprio conto. Su questi difficili concetti ritornerò in seguito.

Cominciamo col parlare della cosiddetta “grandezza” dei chakra. Molti autori che scrivono sull’argomento ne parlano, eppure si tratta di un concetto relativo, a mio avviso totalmente privo di qualsiasi validità. Che significa che il chakra A sia più grande del chakra B? Facciamo qualche esempio.

Continua a leggere

28 dicembre 2010 Posted by | Chakra, Energie Sottili, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , , , , , , | 4 commenti

Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? Suoni e chakra (2)

Bosman si inoltra in una serie di considerazioni che lui stesso definisce “Geometria Sonica Sacra”. Evito di analizzare in toto il  pregevole scritto di Ananda Bosman, anche perché non l’ho letto con l’attenzione che probabilmente merita e vado direttamente alle mie esperienze personali circa le affermazioni sue e dei suoi allievi (o dovrei dire seguaci?).

Ricordo che 440 Hz è l’attuale intonazione del diapason, ciò che significa che ogni musica che ascoltiamo è prodotta da strumenti intonati con questo diapason. Mentre, secondo Bosman e compagni, l’intonazione perfetta, naturale e perfino terapeutica è quella basata sulla frequenza di 432 Hz. Riporto per inciso un’informazione contenuta nel pdf sulla Rivoluzione Omega, che personalmente ignoravo: Rudolf Steiner parla in molti suoi libri di un libero tono eterico, un’armonica addizionale che opera in risonanza e simpatia con lo strumento. Se la citazione di Mick Jagger mi aveva lasciato assolutamente freddo, la citazione di Steiner, al contrario, mi aveva fatto alzare le antenne!

Continua a leggere

23 marzo 2010 Posted by | Chakra, Energie Sottili, Musica, Roberto Zamperini, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , , , , , , , , | 14 commenti