Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Le Porte di Fuoco e i 300 (libro)

Su suggerimento del buon SuperMario (quello vero, non gli altri due che di super magari hanno ben poco), ho finito or ora di leggere LE PORTE DI FUOCO, di Steven Pressfield, BUR edizioni, Euro 9,90. Devo dire che, sapendo che l’autore è nord-americano californiano ho esitato a comprere il libro. Tutti quelli che mi conoscono sanno bene che non amo moltissimo gli angloidi di qua e di là dell’Atlantico, ma poi, grazie alla stima che ho del SuperMario , ho ceduto e l’ho comprato. E, lo devo ammettere, mi è piaciuto moltissimo.

Di che tratta il romanzo? Presto detto: Leonida, i suoi 300 (che poi erano 3000, di cui solo gli Spartani erano davvero 300) e dell’epica battaglia delle Termopili, parola che in greco significa “le porte calde”. Su uno stretto passaggio tra il monte Callidromo fumante di sorgenti termali e una scogliera a picco sul mare, i greci aspettano l’immenso esercito di Serse, re dell’impero persiano, venuto a vendicare l’incredibile sconfitta di Maratona del 490 a.C., nella quale un altro immenso esercito persiano, guidato da Dario e venuto nell’Ellade per impadronirsene, venne sconfitto vergognosamente.

Continua a leggere

26 gennaio 2012 Posted by | Libri, Storia | , , | 2 commenti