Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Vivere senza mangiare e bere? (1)

Nella pessima (ma che alla fine tutti seguiamo) trasmissione TV VOYAGER, s’è parlato del Guru che vive da 70 anni senza bere, nè mangiare. Se n’era parlato anche e a lungo nella stampa italiana e internazionale. Prahlad Jani è nato 82 anni fa. E da 70 anni non mangia, né beve.  I medici dell’esercito indiano hanno tenuto sotto osservazione il Guru, chiamato con rispetto Mataji, per scoprire la verità sul suo conto. Jani sostiene di essere stato benedetto da una Dea all’età di otto anni e da allora non ha mai mangiato o bevuto nulla. Non è neanche mai andato in bagno. L’inchiesta è durata 15 giorni. Chi non ha seguito il programma, può farsene un’idea qui:

 

e qui:

Naturalmente, mi guardo bene dal sostenere che Prahlad Jani sia un vero Guru o solo un truffatore.  Non lo so. Posso solo testarlo. E l’ho fatto. E il risultato è stato a dir poco sconvolgente.

TEST DI PRAHLAD JANI

Dimensione dei chakra: nessuna dimensione! come se non li avesse, con l’eccezione del Ming Men grande, ma scarico. Come si fa a NON avere i chakra? Non lo so.

Dimensione della Cellula Madre: grande, molto grande.

Dimensione del canale tellurico: grande, molto grande.

Dimensione del canale celeste: immenso!

Tralasciate per favore le vostre opinioni sulla possibilità o meno di fare quello che fa il Guru. Dell’argomento ho incominciato ad interessarmi oltre 25 anni fa e ritengo di saperne qualcosa. Grazie. 

Invito invece tutti voi a ripetere il test e a scrivere i vostri risultati come commenti a questo articolo.

9 novembre 2011 - Posted by | Senza categoria

102 commenti »

  1. ho provato per gioco a testargli l’Ajna. Guardando la foto mi veniva meglio avere un riscontro visivo…MI aspettavo di non trovarlo. L’ha detto Roberto e, citando Shakespeare, Roberto è un uomo d’onore!😀 ma aldilà di tutto la mia sensazione è che quando le mani arrivano dove dovrebbe (non chiedetemi che voglio dire perché non lo so spiegare bene) esserci la sensazione di densità associata all’energia del chakra, ci passino attraverso, come se questi confini invisibili che siamo abituati a percepire in prossimità delle dimensioni del chakra scomparissero quando mi aspettavo di incontrarli. Insomma….non è umano! almeno non è l’umano che sono abituato a conoscere. MI sembrano i chakra fantasma….mi avvicino convinto di toccarli e ci passo attraverso!

    Commento di Francesco Massimiliano Minniti | 9 novembre 2011 | Rispondi

  2. Anche la mia è una sensazione al palming è simile.
    Dire però che non sento i CK è sbagliato. E’ come se avessi infilato le mani in una sostanza densa, non congesta, ma ben organizzata, quasi a formare un “unicum”.
    Mi è sembrato quasi di entrare con le mani nella sua aura, come se i CK fossero così ampi da fondersi e formare una cosa unica.
    L’unico di cui riesco a sentire i contorni netti è il Ming Men, ed è piccolo.
    Canale celeste davvero enorme.

    PS
    Nessuna ombra di congestione.

    Commento di Francesco | 9 novembre 2011 | Rispondi

  3. Perdonatemi se anzichè trattare dei suoi chakra parlo del suo aspetto, ma qualcuno si è accorto che, oltre ad avere le pupille estremamente dilatate (fatto strano questo, visto che l’ambiente non è decisamente buio) ha anche l’iride azzurra? E’ frequente trovare questo colore negli occhi di un indiano dell’India?
    Grazie.

    Commento di Ivan | 9 novembre 2011 | Rispondi

  4. si, in effetti c’è qualcosa di strano,
    mi ha colpito (prove al min 4:58) la stranezza di avere Ming Men alto e Timo ancor più alto: di solito con il Timo alto sono abituato a ritrovarmi un corrispondente Ming Men basso

    che altro dire,
    Energia Pulita o con poche Congestioni (quella che c’è)
    presenza di Energia Oro (principalmente Celeste) un po’ ovunque
    BioT e BioE niente da rilevare, più o meno nella norma,
    BioC2, BioC3, BioC4 scarsi o nulli (dunque come alimentazione via Aether, nisba!)

    e poi ancora?
    Arcaici 1,2,3 normali, più alto il primo e a scalare gli altri 2,
    Arcaico 4 già in diminuzione, 5 molto basso, 6 praticamente inesistente,
    l’Arcaico 7 lo mando a “chi l’ha visto”
    Ottava 1 c’è … poi più nulla, zero, forse neanche un TEVvaro medio si presenta così “spento”!!
    o forse è un modo strano per risparmiare Energia: in pratica non penso, non mi emoziono, non non mi creo problemi da risolvere, la mia spiritualità è terra-terra senza strani voli pindarici … mboh, “esisto” e basta!

    sottolineo e ricordo, come sempre, che questo è quanto ho riscontrato io, con le mie considerazioni … da non prendere per oro colato e tantomeno confondere con la Verità Assoluta, quella non ce l’ha nessuno!

    Commento di SkyLuke | 9 novembre 2011 | Rispondi

    • ” hahahahahha. questa affermazione è troppo figa . hahahahah. forse neanche un TEVvaro medio si presenta così “spento”!!
      o forse è un modo strano per risparmiare Energia: in pratica non penso, non mi emoziono, non non mi creo problemi da risolvere, la mia spiritualità è terra-terra senza strani voli pindarici … mboh, “esisto” e basta!

      Commento di Giorgio masala | 9 novembre 2011 | Rispondi

      • @ Giorgio: non dici cose insensate. Il Guru sembra privo di qualsiasi emozione. Vive e basta.
        PS: chi sarebbe il TEVvaro medio e perché dovrebbe essere cos’ spento?

        Commento di Roberto Zamperini | 10 novembre 2011 | Rispondi

    • Complimenti, Luca: come al solito PRECISO e COMPETENTE. Bravo.

      Commento di Roberto Zamperini | 10 novembre 2011 | Rispondi

  5. la domanda è: da dove prende l’Energia che gli serve per campare, considerando che (a questo punto) NON è spiegabile l’alimentazione dall’ambiente, vuoi per il cibo, vuoi anche per assimilazione via Aether?
    vuoi mica dire che …

    e poi che dire di un’Ajna spenta negli Arcaici 1 e 2, mentre invece è attiva in 3, che cosa ci potrà mai confermare?
    Ricordo che l’Arcaico 3 (“La Cellula Madre” docet!) è, guarda caso, un Arcaico ATTIVO, al contrario del 2 che è PASSIVO …

    Commento di SkyLuke | 9 novembre 2011 | Rispondi

  6. aspetta aspetta Luca!! se non si alimenta neanche via Aether e ha un Ajna attiva in un arcaico attivo…cos’è? un pila atomica??? se non assume dall’esterno (cosa che potrebbe giustificare al’assenza dei chakra convenzionali) che fa? produce? ma trasforma?

    Commento di Francesco Massimiliano Minniti | 9 novembre 2011 | Rispondi

    • Un momento, da come scrivi tu sembra che il Guru non abbia vie d’ingresso dell’energia e invece ce l’ha. Il canale celeste …

      Commento di Roberto Zamperini | 10 novembre 2011 | Rispondi

      • e va bene, i Canale Celeste “pesca” qualcosa (perchè è molto attivo), e da dove “pesca” se (così pare) al di sopra dell’Astrale è tabula rasa?

        e poi,
        Timo attivo in 1 = Energia di difesa fisica, ok, così crea barriera e diciamo che “non si ammala”,
        Ming Men attivo in 1 = allerta fisico, ok, non sprizza certo di salute e diciamo che “lotta per sopravvivere”
        Timo e Ajna (come il resto, non ho testato tutto) spenti in 2, ok, non “partecipa emotivamente” o meglio “non raccoglie emozioni”

        Ajna attivo in 3 con Timo che invece è spento in 3 (resto idem) a che serve?

        Commento di SkyLuke | 10 novembre 2011 | Rispondi

  7. Il nostro corpo è un trasmutatore, questo è un esempio per chi vuol uscire dal “mainstream”, altro che proteine ecc., il nostro meraviglioso organismo, se le produce da sè.
    Anche dalle molecole dell’aria ?

    Commento di roberto coccia | 10 novembre 2011 | Rispondi

  8. Comunque le cellule devono avere energia per vivere. E se non l’assume dall’ambiente esterno ci mancano solo i due canali extracorporei, specialmente quello celeste, quindi potrebbe essere la stessa Dea che gli procura Energia per vivere per uno scopo a noi sconosciuto. Mi pare di avere letto in giro che ha un buco nel palato superiore da dove scende un liquido che gli permette di restare in vita.

    Commento di Valerio Mattei | 10 novembre 2011 | Rispondi

  9. RZ, m’interessa molto il tuo parere dopo 25 anni di studi sull’argomento, grazie.
    Saresti gentile ad aggiungere un’interpretatio sulla divinità femminile che il guru dice lo abbia toccato.

    Commento di mario puccioni | 10 novembre 2011 | Rispondi

  10. Concordo con Mario, anche io sono curioso di sapere dopo 25 anni di studio cosa RZ abbia “scoperto” e voglia condividere con noi…

    GRAZIE

    Commento di Manuel | 10 novembre 2011 | Rispondi

    • 1) Non è esatto dire che “studio” il problema da 25 anni.
      2) Non è esatto nemmeno dire che ho ho fatto delle “scoperte” in merito.
      E’ vero che ho incontrato anche personalmente più d’una persona che sosteneva di vivere senza mangiare. Non ci ho mai creduto. Ma questo Prahlad Jani è diverso, molto diverso.

      Commento di Roberto Zamperini | 10 novembre 2011 | Rispondi

      • per l’interpretatio ti sbilanceresti RZ?
        Quale Numen dei Nostri corrisponde alla Dea che ‘toccò’ l’anziano hindu, secondo te?

        Commento di mario puccioni | 10 novembre 2011 | Rispondi

  11. Da come lo descrivete sembrerebbe quasi una sorta di “fantoccio”, o di marionetta, comandato direttamente da qualche divinità posta in chissà quale dimensione…
    E’ come se un essere umano fosse svuotato di tutti gli organi tranne il cervello e tutto ciò che serve al nutrimento di quest’ultimo arrivasse dall’esterno. Un essere umano con un corpo energetico molto semplice, tanto semplice che non può sintetizzare da sè l’energia che gli serve per sopravvivere e che quindi la riceve direttamente… da chi? Da cosa? Se questa limitata struttura energetica si confermasse davvero tale, la stessa esistenza di questo individuo sarebbe insomma la manifestazione diretta della divinità nel mondo fisico?

    Commento di Ivan | 10 novembre 2011 | Rispondi

  12. P.S.
    La divinità che lui stesso chiama “La Dea Madre” e che, a suo dire, l’avrebbe toccato direttamente donandogli la facoltà di vivere senza nutrirsi, è possibile che sia quella che voi chiamate “Cellula Madre” con un altro nome leggermente diverso? E’ possibile che quello che intende lui e quello che intendete voi sia la stessa entità?

    Commento di Ivan | 10 novembre 2011 | Rispondi

    • 1. No. La Cellula Madre è parte della nostra individualità di mortali. Leggi il mio libro e capirai cosa sto dicendo.

      2. La Dea che l’ha toccato è (ma questa è solo la MIA impressione) davvero una Dea. Ci si può affannare a domandarsi perché la Dea l’abbia fatto. Che scopo aveva? Inutili domande. Si può supporre, ad esempio, che Lei voglia, insieme ad altri Dèi, dare di tanto in tanto la prova provata dell’esistenza del superumano. Come per dire agli uomini: “Guardate che esistono anche gli Dèi!” . Purtroppo, noi siamo distratti e stupidi e cose come Prahlad Jani ci passano accanto senza per nulla turbarci. Jani mi ricorda moltissimo, mutatis mutandis, il grandissimo genio matematico Srinivasa Ramanujan. Anche lui, nel suo campo, dotato di capacità sovrumane, sosteneva che era una Dea che gli suggeriva all’orecchio le grandi verità matematiche. La Dea, se non ricordo male, si chiamava Namakkal. Jani e Ramanujansono passati in questa dimensione per ricordarci di essere umili, di ricercare costantemente la divinità che è in noi, di non dimenticare che esistono dimensioni diverse da quella fisica.

      3. Jani un fantoccio? Ma no, dove l’hai letto? Direi piuttosto un essere quasi completamente svuotato della sua “humanitas”, nel senso latino del termine, affinché possa emergere la sua “divinitas”. Humanitas viene HOMO, HUMUS, cioè colui che vive all’altezza del terreno, che non sa elevarsi a VIR (da notare l’assonanza tra VIR e VIS – la forza spirituale – nonché IO-VIS = (D)IO-VIS, il Dio della Forza Spirituale, Giove). DIVUS è invece colui che è infuso di Energia Divina. Jani e Ramanujad sono DIVI, entrambi infusi di Energia Divina. Almeno è così che la penso io.

      Commento di Roberto Zamperini | 11 novembre 2011 | Rispondi

  13. Roberto, scusa ma perchè queste cose capitano là… e non capitano da noi? che qualcuno venga “toccato”? o perchè la prova non può essere così evidente che neppure il più stolto di noi possa dire che è falsa? forse entriamo nel campo della filosofia più che delle energie sottili… son curioso comunque di avere una tua opinione su un punto… ho capito che sei un “mezzo politeista” (se così posso dire senza toccare la tua sensibilità), ma credi che quegli dei siano spiriti defunti, divinità (nel senso vero della parola), extraterresti, o esseri che vivono semplicemente su un altra dimensione e che hanno qualche capacità in più rispetto a noi in quanto più evoluti spiritualmente? scusa, NON vuol essere un interrogatorio, ma è una vita che mi pongo certe domande, che cerco di “far quadrare il cerchio” cercando di mettere insieme la storia romana-pagana, quella cristiana, quella degli extraterresti… e mi pare che tu sia riuscito (forse per la tua profonda esperienza) a darti qualche risposta in più rispetto a me.

    GRAZIE!!!

    Commento di Manuel | 11 novembre 2011 | Rispondi

    • 1) Extraterrestri? Non ho opinioni in merito, anche se non li escludo. Come ho detto più volte, io stesso ho visto due volte degli UFO, ma non sarei tanto sicuro della loro provenienza extraterrestre. Comunque, chi vivrà vedrà.

      2) Non sono un “mezzo politeista”. Mi ritengo – del tutto immodestamente – un Gentile. E’ molto diverso.

      3) Io sono sempre più convinto della necessità che il mondo moderno ritorni CON UMILTA’ a riscoprire le vette di sapienza, di conoscenza, di spiritualità lasciateci in eredità dai nostri Antenati. E’ come se un figlio di B. buttasse alle ortiche i miliardi lasciatigli dal padre, perché non sa come impiegare il denaro. Il denaro, lo si può impiegare in diecimila modi, alcuni migliori di altri, ma il modo più stupido è di buttarli dalla finestra. Ecco, è come se noi avessimo ereditato miliardi e miliardi e stessimo buttando tutto questo denaro dalla finestra. Noi italiani, per di più, siamo doppiamente colpevoli, perché figli (te lo dico in tutta serenità) della più grande cultura di tutti i tempi, con buona pace degli anglofoni, dei francofoni, dei tedeschi, dei cinesi e di tutti gli altri. Il nostro problema è che non sappiamo CHI siamo. Ignoriamo il significato dell’ESSERE ITALIANI. O ci svegliamo o pagheremo caro questo errore.

      Ciao!

      Commento di Roberto Zamperini | 11 novembre 2011 | Rispondi

  14. Dottore, Lei ha ragione, noi italiani siamo stati per troppo tempo preda dell’ignavia, della servilità, dell’ignoranza e dell’accidia. Ci siamo ridotti a questo punto forse perchè abbiamo davvero perso la coscienza di noi stessi, ma forse anche perchè le nostre spalle sono diventate troppo fragili per reggere l’enorme onere e responsabilità che, per l’appunto, abbiamo ereditato dal nostro passato. Forse anche ci piace troppo recitare la parte di vittime degli eventi e di potenti e crudeli aguzzini contro cui nulla possiamo, rintanandoci così nel quieto (e meschino) angolo dove possiamo tuonare tra noi contro i nostri biechi carnefici, non consapevoli di quante fortune, invece, noi stessi abbiamo dilapidato e lasciato consumare dal tempo e dalla nostra stessa inerzia, nonchè da individui ben più lesti e abili di noi. Le posso assicurare che la Sua frustrazione, come Lei sicuramente già conosce, è la medesima di moltissimi connazionali, anche se, forse, non ancora abbastanza.

    Tornando a Prahlad Jani, mi ha dato la sensazione di essere sincero, forse molti non gli credono semplicemente perchè non VOGLIONO credergli, non intendono insomma ammettere che vi siano fenomeni che trascendono non solo la scienza del corpo fisico, ma persino di quella che i più ancora non conoscono e che solo da poco si sta iniziando pallidamente a concepire. Siamo ancora troppo legati alla logica della mente per appoggiarci con maggiore fiducia al cuore, è come se lui dicesse: “Ecco, sono qui, sono la prova che cercavate, sono davanti a voi, voi mi guardate ma non mi vedete”, e allora pazientemente attende, per tutto il tempo che il Creatore vorrà concedergli.

    Commento di Ivan | 11 novembre 2011 | Rispondi

  15. Io la penso in modo diverso, e vorrei dire la mia, anche se fuori dal coro, assumendomi il rischio di aspre critiche, che accetto sempre e in ogni caso, a condizione che siano rispettose e garbate.
    Assodata l’analisi energetica del tizio, con tutte le conclusioni e implicazioni del caso, mi chiedo e vi chiedo: ha senso vivere in questo modo? Con un sistema energetico del genere?
    Essere toccati da una “Dea” significa questo? Comporta “QUESTI” cambiamenti?
    E quali sarebbero i vantaggi della perdita di tutti i Chakra e di tutte o quasi le dimensioni superiori alla prima?
    Qual è il vantaggio di vivere senza cibo, e senza provare la benché minima emozione/sensazione?
    Vantaggio nel senso più nobile del termine. Ha senso vivere così?
    Dal punto di vista fisico, emozionale, mentale, coscienziale e spirituale, è praticamente morto, ha senso?
    Il contatto/rapporto/dialogo con un uomo del genere da che punto di vista potrebbe o dovrebbe arricchirmi?
    E in quale dimensione dovrebbe avvenire questo arricchimento, visto che sopra la dimensione fisica il tizio è praticamente “assente”?
    Addirittura non c’è traccia della sesta e settima dimensione. Bella evoluzione……, bel modo di toccare i propri figli ha questa Dea.
    Le mie perplessità sono molteplici, ma ho il serio dubbio che più che un “Homo novus” questo è un vero e proprio bioma, che di nuovo (in senso spirituale) non ha nulla se non il proprio sistema energetico ridotto ai minimi termini.

    Commento di Francesco | 11 novembre 2011 | Rispondi

    • “Dal punto di vista fisico, emozionale, mentale, coscienziale e spirituale, è praticamente morto, ha senso?”

      Chi te l’ha detto che è morto? Forse è semplicemente diverso da noi, non credi? Non potrebbe vivere in un’altra dimensione nella quale noi siamo completamente assenti? Forse tentiamo di replicare noi stessi negli altri e, quando non ci riusciamo, ci sembra che persone come costui non esistano. Jani sostiene di passare in meditazione gran parte della sua giornata e meditazione vuol dire SILENZIO. Forse lui è riuscito a raggiungere un silenzio che noi non possiamo neppure concepire. Un silenzio che è anche fisico ed eterico.

      In ogni caso, SE E’ VERO che non mangia e non beve da 70 anni, allora si aprono orizzonti sconfinati per chi si fa delle domande. Ho fatto l’esempio di Ramanujan – uno dei massimi geni matematici di tutti i tempi – che, di fatto, visse la sua vita tra formule matematiche, povertà e malattia. Io credo che sia possibile Jani e Ramanujan appartengano ad una classe di esseri che NON SONO CREATURE. Esseri che non provengono dall’evoluzione delle anime, come noi. Esseri inviati a portarci una testimonianza.

      E’ possibile, non credi?

      Io non comprendo Jani, così come non comprendo tantissime cose dell’Universo Mondo, ma mi dico che, se è vero, allora siamo di fronte ad un miracolo. Un miracolo con dentro un messaggio. E allora non mi chiedo chi è Jani, soprattutto mi chiedo qual è il messaggio, anche perché è anche a me che è diretto.

      PS: prova a testare
      1) il suo canale celeste e
      2) l’interno della lingua, dove, secondo lui, la Dea l’ha toccato e lo tocca ogni giorno. Non c’è male, eh?

      PS2: Poi molte cose che tu dici di Jani, si potrebbero dire di Francesco d’Assisi. E di tantissimi altri mistici cristiani e non cristiani.

      Commento di Roberto Zamperini | 11 novembre 2011 | Rispondi

      • Aggiungo: i non-creature sono molti di più di quello che si immagina. Esseri al di fuori della ruota delle reincarnazioni. Esseri che vengono non per vivere, ma per portare dei messaggi. Non lo so (nessuno, mi sembra lo sa), ma Jani potrebbe appartenere a questa classe di esseri.

        Si parla spesso di extraterrestri che girerebbero tra noi, magari con intenzioni malevole. Non so se sia vero o no. So che è vero che esistono esseri come quelli suddetti. E non hanno intenzioni malevole, perché non fanno del male a nessuno.

        Commento di Roberto Zamperini | 11 novembre 2011 | Rispondi

        • Condivido in pieno ciò che scrivi, hai colto nel segno.
          Dici: “Un miracolo con dentro un messaggio.”
          Poi dici ancora: “Poi molte cose che tu dici di Jani, si potrebbero dire di Francesco d’Assisi. E di tantissimi altri mistici cristiani e non cristiani”
          Dici bene, anzi benissimo.
          Il miracolo lo vedo, ma il messaggio? Qual’è il messaggio che trasmette quest’uomo? Voi lo vedete, ne sentite l’eco?
          Ditemi che sono un troglodita dal punto di vista spirituale, ma io non riesco a coglierlo questo messaggio.

          Commento di Francesco | 11 novembre 2011 | Rispondi

          • Secondo me il messaggio è: “Sono ancora vivo, sono la prova dell’esistenza del mondo spirituale e degli Dei.”

            Commento di Valerio Mattei | 11 novembre 2011 | Rispondi

    • Ma infatti, sicuramente siamo creati da cosidetti dei, ma che una cosa vogliono, l’anima e incarrnarsi in un contenitore fatto apposta per loro visto che anima non riescono a copiarla con le loro tecnologie, Le modificazioni genetiche fatte da questi fantomatici dei che hanno un solo scopo e che gira attorno a questo. forse questo è un prototipo di corpo , anche se la ricconnaction mi sà che sta battendo tale proposito. quindi chiamiamoli dei, alieni, entità spirituali, angeli custodi , ma sempre loro sono. il creare questo infatti non ha scopo per la vita sulla terra da parte degli uomini, ma creare contenitori per lor, quelli che dell’universo di visnu, diavolo, satana, , si sta chiudendo, cosi da avere un corpo con anima , visto che loro non ce l’hanno, ma anche dall’altra parte dove angelo custode, rettile, e il cratore dio, giove, babbo natale. insoma sempre lo stesso archetipo vuole le anime è sta vincendo in questo universo per poter avere l’imortalità che noi abbiamo

      Commento di Giorgio masala | 11 novembre 2011 | Rispondi

      • “quindi chiamiamoli dei, alieni, entità spirituali, angeli custodi , ma sempre loro sono.”

        No, scusa, gli Dèi, io li chiamo Dèi, gli alieni, alieni, i rettili, rettili. Tu chiamali come vuoi. Ma permettimi di dirti che ho l’impressione che tu faccia un po’ di confusione e non ti siano ben chiari alcuni concetti. Ti dico qualche cosetta che forse ti è estranea:

        1) che noi siamo immortali (come anima, ovvio, non certo come corpo) è una grossa balla: noi SIAMO MORTALI, mettiti il cuore in pace, amico mio. Tu sei mortale. Punto. L’anima dell’uomo è mortale. Punto. L’informazione relativa all’immortalità dell’anima è spudoratamente FALSA. Punto.L’immortalità dell’anima non è un apartenza, ma un punto d’arrivo. Chi non sa questo, sta ancora all’ABC. Punto.
        2) Che si possa “rubare” l’anima ad un altro è cosa da scompisciarsi dalle risate.
        3) Inoltre, visto che la nostra anima NON E’ AFFATTO IMMORTALE (a meno di diventare degli Iniziati, ma di questi tempi la vedo dura e comunque è cosa riservata a pochissimi uomini), l’alieno che ci rubasse un’anima mortale farebbe un gran brutto affare: dopo che ci fa, la porta al mercatino delle pulci? Rivendesi anima mortale ritenuta immortale al 50% del suo prezzo originale? Maddai, ma siamo seri!!!
        4) Non so se esistano gli alieni, ma t’assicuro che nulla hanno a che vedere con la Divinità o le Divinità. Chi mette in circolazioni simili idee avrebbe bisogno di lunghe cure dallo psichiatra;
        5) infine: noi non siamo stati creati “dai cosiddetti dei”. Informazione falsa. Prima di parlare, studiare, studiare, studiare.

        Commento di Roberto Zamperini | 12 novembre 2011 | Rispondi

        • Giorgio si ispira alle teorie di C. Malanga.
          Tu però hai aperto, con questa risposta, una parentesi ENORME. Troppo enorme! Non si fà ….😀
          E io sono ancora a pagina 40 dei libri di Viola e Evola…….😦

          Commento di Francesco | 12 novembre 2011 | Rispondi

          • Evola lo conosco… ma non conosco Viola…

            Commento di Manuel | 12 novembre 2011 | Rispondi

          • E’ quel che penso.

            Commento di Roberto Zamperini | 12 novembre 2011 | Rispondi

          • Robè, hai visto in che ginepraio siamo finiti?

            Commento di Francesco | 13 novembre 2011 | Rispondi

        • MI sono messo in un campo molto esteso e controverso ma non religioso per fortuna spero”Non sono d’accordo con le tue idee ma farei di tutto affinché tu possa esprimerle”
          No, scusa, gli Dèi, io li chiamo Dèi, gli alieni, alieni, i rettili, rettili. Tu chiamali come vuoi. Ma permettimi di dirti che ho l’impressione che tu faccia un po’ di confusione e non ti siano ben chiari alcuni concetti. Ti dico qualche cosetta che forse ti è estranea:
          R) su questo posso essere daccordo ,ma il termine alieno gli raggruppa in pieno anche se non è proprio adatto come dici tu ad una separazione netta ma siccome tra le ricerche che ho fatto, si comportano tutti come alieni a noi. si comunque c’e la fazione dei rettili, dei biondi, dell’uomo primo , degli angeli custodi. ma con il tempo cambiano, e l’uomo primo , prima era zeus, nella religione cristiana, dio il creatore, el’archetipo del saggio con la barba. mi sono informato e me ne sono liberato e ho aiutato tanti a liberarsene , un vero dio o dea, che conosco è la coscienza, gli altri sono un po pò una massa di mascalzoni senza coscienza. ma dovresti chiedere alla tua anima, mente e spirito che sono al tuo interno . ci hai mai parlato. se no mi dispiace ma io non te lo posso dimostrare quello che dico, lo dico perche lo ho sperimentato, senza curarmi della raccolta dati, anche perche la coscienza non si puo tramandare, ma bisogna lavorare su se stessi . anzi io spero che tutto questo sia frutto della mia fantasia.
          1) che noi siamo immortali (come anima, ovvio, non certo come corpo) è una grossa balla: noi SIAMO MORTALI, mettiti il cuore in pace, amico mio. Tu sei mortale. Punto. L’anima dell’uomo è mortale. Punto. L’informazione relativa all’immortalità dell’anima è spudoratamente FALSA. Punto.L’immortalità dell’anima non è un apartenza, ma un punto d’arrivo. Chi non sa questo, sta ancora all’ABC. Punto.
          R) l’anima muore quando muore la coscienza, e quindi immortale , la coscienza che non puo fare l’esperienza della morte e lo fa fare ad anima che vive in contenitori coopresenti per poter farla nei diversi modi. noi siamo mortali, con il corpo e la mente , ma l’anima è eterna (se non riescono a rinchiderla e ci stanno riuscendo alla grande). per anima non avrebbe nessun senso contenere le memorie delle vite passate perche se non farebbe sempre le stesse esperienze, e poi tutto è gia scritto nella coscienza , basta chiedere ad anima di andare a controllare se si stabilisce la comunicazione. naturalmente anima non è un giocattolo, sul punto dell’ABC non sono naturalmente daccordo , e solo una questione di punto di vista è da che parte si guarda . e comunque essere mortali non è un problema anzi che noia ma anche questo è un punto di vista. ( mi piacerebbe poi sapere a mo di ricerca perche molto interessato sull’argomento sulla frase spudoratamente FALSA, , perche sarebbe la prima anima che sento che lo dice ma sarebbe interessante , sapere la sicurezza di questa informazione sempre se possibile )
          2) Che si possa “rubare” l’anima ad un altro è cosa da scompisciarsi dalle risate.
          R) Si anche anima lo dice che delle formichine possano rubare l’anima,e lei risponde,ma a me non importa io l’energia la do a tutti , ma poi quando gli si chiede di guardare nell’ultimo contenitore, e si vede imprigionata , tutto cambia. lei vede tutto contemporaneamente le cose devi fargliele notare, (problema di essere dio)
          3) Inoltre, visto che la nostra anima NON E’ AFFATTO IMMORTALE (a meno di diventare degli Iniziati, ma di questi tempi la vedo dura e comunque è cosa riservata a pochissimi uomini), l’alieno che ci rubasse un’anima mortale farebbe un gran brutto affare: dopo che ci fa, la porta al mercatino delle pulci? Rivendesi anima mortale ritenuta immortale al 50% del suo prezzo originale? Maddai, ma siamo seri!!!
          R) Io sono serio , ma non m’incazzo :))) Mi sà che stai facendo un po di confusione, gli iniziati immortali , non esistono, anche perche neanche i famigerati dei lo sono, vivono 900 anni, mille , e non gli basta ma questo non è immortalità, non si vende niente al mercatino si contiene e si cercano di creare corpi dove coabitare con anima , visto che loro sanno conservare lo spirito e la mente di una loro razza e impiantarla. e la impiantano in quegli uomini che sulla terra si chiamano i famigerati addotti. le memorie aliene attive. e perche saremmo stati creati secondo te. come la spieghi la botta di evoluzione tecnologica. Da quello che ritengo, i geni non esistono ma solo gli uomini che riescono a leggere bene le informazioni oltre l’ologramma(non falso ma modificabile) in cui vivivamo, le anime + evolute , e i poveri addotti a cui viene scaricata la memoria aliena attiva, che poi sono gli esorcismi in fine. lo hai mai testato un’esorcismo , un’ipnosi da abduction, una simulazione mentale. c’è un suo allievo che lo fà ogni giorno e usa la Tev per aiutare queste persone, ha capito di chi parlo ….
          4) Non so se esistano gli alieni, ma t’assicuro che nulla hanno a che vedere con la Divinità o le Divinità. Chi mette in circolazioni simili idee avrebbe bisogno di lunghe cure dallo psichiatra;
          Questa non me l’aspettavo, hahahaha , Caro Roberto e che siamo nel periodo degli eretici, e poi gli psichiatri sono le persone meno adatte ad affrontare questo problema , perche se vado e li dico che percepisco le energie sottili che annuso e vedo con la mano somatizzando le energie sottili con i miei sensi e che si sono i raggi R1 con un’apparecchio e che vado nello spazio per vedere se la mia corona si è espansa e tutto senza navicella spaziale. mi mette in manincomio e mi dà voltaren emungel negli occhi e mi spara. Chiamiamole prana, chi, corpo pranico , ma parliamo di energi esottili. chiamiamoli angeli custodi, rettili, dei ma sempre alieni sono, e per come si comportano mi dispiace ma non posso chiamarli dei . E’ tutta una questione di terminologia. Bisogna studiare sull’argomento per capire, ma oltre questo non delego a nessuno la mia verita e a nessun centro di potere come quello creato dagli psichiatri . gli addotti non sono pazzi o schizzofrenici come dicono loro , tuttaltro, la inviterei a verificare le ricerche sul caso . perche non c’è nessuna relazione tra quello che è incredibile e quello che è vero .
          5) infine: noi non siamo stati creati “dai cosiddetti dei”. Informazione falsa. Prima di parlare, studiare, studiare, studiare.
          io ho studiato ma mi piacerebbe sapere cosa lei ha studiato e scambiarci i libri, per mè evolvere e cambiare punto di vista è sacrosanto, di solito si fanno riferimento ai libri solo nel momento in cui dobbiamo dimostrare agli altri, e come andare da uno sciamano e chiederli, dimostramelo che quello che fai è vero. e lui ti dice “Perchè te lo dovrei dimostrare, che cosa vuol dire ” io lo faccio e basta. puoi mi consenta, ma studiare l’1% di tutte le idee e tutti i punti di vista non significa avere cultura , la cosa piu importante e conoscere se stessi . Mi verrebbe da dire: lei oltre ad anima mente e spirito e corpo da cosa è formato , cosa contiene il suo contenitore , apparte le risultanti sottili . Vede.. sulla questione è un po come percepire le energie sottili ma và anche oltre perche ci puo parlare, e vedere se dentro di lei c’è qualche altra entità che gli suggerisce la venerazione di dei . Noi siamo dio e siamo responsabili di quello che facciamo e quello che siamo, ma prima dobiamo prenderne coscienza, prendere coscienza che la morte è solo un passaggio ma non è la fine. chi ha anima non ha padroni, se non la coscienza che gli dà il libero arbitrio di fare le esperienze senza limiti in tutto l’universo. lei che è statista provi ad interessarsi alla casistica abduction e alle ormai 4000 persone liberate dal problema, sempre che la sua anima voglia fare questa esperienza.

          Commento di Giorgio masala | 12 novembre 2011 | Rispondi

          • PS. io non sono addotto. ma ero solo parassitato.

            Commento di Giorgio masala | 12 novembre 2011 | Rispondi

          • Pensala come vuoi, Giorgio, ma permettimi di restare della mia opinione. Non ti ho dato dell’eretico. Basto io. Ti ripeto che nelle tue idee ci trovo un mix di tante cose, meno che il centro di gravità. Un mix che fa diventare – scusa se te lo dico – delle vittime. Se mi permetti un consiglio: fai un reset completo e ricomincia da capo. Poi fai come vuoi …

            Circa la “mortalità” dell’anima: tu stesso dici ” l’anima muore quando muore la coscienza”. Che dire di più?

            A proposito: la lettura del tuo scritto fa venire l’emicrania. Se non metti dei “” tra quello che dico io e quello che dici tu, chi ti capisce?

            Commento di Roberto Zamperini | 12 novembre 2011 | Rispondi

          • :))) si in effetti mi sono accorto che è arabo per chi non conosce minimamente la ricerca , in un’altro contesto è comprensibilissimo ,qua no, e poi cambia radicalmente la terminologia, ci sarebbero migliaia di documenti da leggere, video testimonianze , ipnosi, simulazioni riproponibili in laboratorio. Questo e il mio secondo reset, ci sarà un’altra esperienza per cominciare da capo, preferisco continuare e nel caso ribaltare o continuare senza legami, chissa fra qualche anno potremmo trovarci daccordo o in un punto d’incontro . comunque io mi informo e cerco di vedere se con gli strumenti che lei usa riesco a capirci qualcosa di piu di quello che conosco. Non è appropiato dire che siamo vittime, siamo uomini ma abbiamo anima creatrice , siamo co creatori di questo universo , e non si è mai sentito un’alieno che volesse male al suo addotto , perche ogni agricoltore tratta bene le sue mucche da mungere ma notato il “reset” non mi dilungo e sarebbe controproducente in questa discussione.era solo un’indovinare su chi avesse creato quest’uomo privo di chakra e diciamo la verità ero curioso cosa ne pensasse sull’argomento Alieni :))))))) e mannaggia ,non sono riuscito a trattenermi :)))) anche se leggendo qua e là conoscevo a grandi linee il suo rispettabile pensiero . Spero di incontrarla in uno dei suoi corsi, cosi sapro che non devo parlare di queste cose con lei. :))). riguardo alla mia scrittura , in effetti scrivo troppo di getto, mi faccio venire il mal di testa anche io.😉

            Commento di Giorgio masala | 12 novembre 2011 | Rispondi

        • Qui… si aprono altro che parentesi… interi volumi di filosofia, metafisica, ecc ecc… e le domande sorgon spontanee…

          1) chi ci ha creato se non le divinità
          2) se non siamo immortali che ci stiamo a fare qui? e la reincarnazione allora? tutte bagianate? siamo solo “one shot”? o ti diverti e hai un padre come B. che ti paga tutto quel che vuoi, se invece hai la sfiga di nascere bambino africano e morire in giovane età di AIDS… bhè pazienza! hai preso la carta sbagliata… ritenta in un altro universo/dimensione…
          3) se l’anima NON è immortale, allora NON abbiamo anima… forse ci vuoi confondere, ma ricordo di aver letto che lo spirito/coscienza è mortale… ma l’anima è un’altra cosa… è una parte di divinità in noi… ho letto o ricordo male?

          Ho studiato, sto studiando, continuerò a farlo (anche perchè son relativamente giovane), ma forse studiamo cose diverse… magari se mi dai qualche spunto…

          devo dire che ci ho dormito male stanotte per colpa/merito del tuo commento Roberto!!!!!

          GRAZIE

          Commento di Manuel | 13 novembre 2011 | Rispondi

          • Prego di rispettare, quevo che scrivo, e scrivo che nessuno di voi sia nel problema. anche se riguarda tutti.
            Ciao Manuel mi verrebbe voglia di risponderti perche non è luogo -ma ti rispondo🙂. Tutta questa storia è basata su quelli che si chiamano addotti, (ma non solo )da una ricerca completamente gratuita, fatta da diversi ricercatori indipendenti ma anche figure importanti ,(ma che meno appaiono sulla scena), ultimo in italia Corrado Malanga, ma molti prima di lui avevano provato a fare chiarezza, perche i dati erano agghiaccianti.La cosa è cominciata con un ragzzo di nome Mauro Lonzi che diceva di essere rapito dagli alieni .Moretti (grande ipnologo italiano) e Malanga (fisico organico dell’università di Pisa) vanno per via del centro ufologico nazionale a fare queste ipnosi e si accorgono che il ragazzo diceva la verità. dati alla mano consegnano le prove al CUN che cerca di depistare le prove, (microcip, cicatrici, registrazioni, lingue sconosciute o antichissime) Malanga rischia di morire come ha fatto lo stesso Jhon Mach ,sabotandoli il volante in superstrada .Da qui malanga comincia ad approfondire. dietro c’è un’equipe di persone molto ampia e Malanga sicuramente non è uno squilibrato anche perche le ipnosi che fà vengono vista da altri ipnologi. in queste ipnosi escono delle entità che per l’effetto della coesistenza ( dimensionale se posso osare) stanno al nostro interno o esterno. da questo si scopre dopo altre 300 ipnosi tutta la documentazione tirata fuori da malanga che tutto gira attorno a questo, ai piani alti e ai piani bassi. una cosa fondamentale della ricerca è L’anima, perche tutto gira intorno all’anima (la vecchia storia del diavolo che vuole prendere l’anima ) Ma tutto avviene su ambiente militare e su ambiente alieno tuttaltro che fatto di templi ma tecnologico. Da poco un grande Traduttorre Storico Mauro Biglino ha ripreso in mano la bibbia originale ed è arrivato alle stesse conclusioni(tecnologie ed esplosioni nucleari per indenderci), Gli addotti liberati sono circa 4000 se non sbaglio, ma con le nuove simulazioni ci si mette 20 minuti a differenza delle vecchie e con l’ipnosi che ci si metteva 3 ore e poi giorni con diversi traumi (gratuitamente si intende). L’anima non ha l’asse del tempo e quando in ipnosi si parla con lei le si puo chiedere tutto. e allora domande dopo domande è venuta fuori la genesi di malanga. io posso confermare in base anche alle mie ricerche e alle persone come miei amici che stavano all’ombra che è tutto vero, ma l’addotto non sà di essere addotto, ricorda delle cose , dei traumi subconsci , ma mai niente di quando viene preso e pensa sia un sogno ma poi la mattina si sveglia con lividi, cicatrici, lavaggi del cervello. c’è un TAV ( test auto valutazione per capire chi lo è o chi no) dietro questo é basata la nostra esistenza nei piani piu alti ma a parer mio piu in basso coscienzialmente, in diverse ere e in diverse mitologie e devo dire che ce l’hanno fatta alla grande, ma le anime prendono coscienza di questo che non ci sono dei, ma che siamo noi dio e non abimo bisogno di cercarlo fuori.
            Dovresti dare un’occhiata a Genesi 1 e 2 naturalmente completamente scaricabile ma c’è Ufomachine il sito dove puoi scaricare tutto gratuitamente. tutto è gratuito , anche le ipnosi che si fanno agli addotti, non c’è nessun indottrinamento.(anzi un lavoraccio) anima non ha l’asse del tempo( e la comprende tutta) e vive in contenitori coopresenti anche 3000 per poter fare l’esperienza della morte. alla base c’è la COSCIENZA che per poter fare l’esperienza della morte nei piu svariti modi ( e per fare questo bisogna vivere una vita).ha creato anima mente e spirito , che ognuno comprende un’asse ( spazio tempo energia) da questo deriva l’ologramma modificabile in cui viviamo e che chi ha anima creatrice puo modificare perche è la stessa sostanza di coscenza divisa in tante parti. Per un’effetto di scrica barili sulla esperienza della Morte di Coscienza, nessuno degli esseri creati vuole morire e cercano a tutti i costi di creare qualcosa per contenere anima (parte di coscienza e restare immortali)
            Non preocuparti per l’immortalità o mortalità. vivi la tua esperienza al meglio noi siamo uno strascico modificabile di quello che gia esiste, non esiste la morte , ma solo un cambio di stanza. noi siamo esseri incarnati
            Lo spirito è mortale ma vive a lungo è parla il linguaggio delle energie e comprende tutto lo spazio ( infatti è dappertutto non ha spazio) – L’anima è eterna e parla con il linguaggio delle emozioni della creatività dela libertà e comprende l’asse del tempo( lo comprende tutto è non ha tempo) la mente comprende l’asse dell’energia ( e infatti non ce l’ha) chi ha piu coscienza è anima . chi ha anima mente espirito puo modificare la realtà reale. ma chi ha anima e non lo sà perche non ne ha coscienza e come che abbia un miliardo in banca e non sa di averlo. gli addotti liberati fanno per cosi dire I Miracoli.
            Infatti mi correggo sul fatto che ci hanno crato le divinità, noi siamo modificati da loro , per loro stessi, ma non siamo la prima razza sulla terra, prima di noi da quello che dice anima ci sono state 4 civiltà questa dice anima , in base al futuro copreesente a questo “tutto buio sulla terra, si và a giocare da un’altra parte”. per quanto riguarda cataclismi ce ne sarà uno previsto dalle ipnosi fra circa 5 mesi, da centinai di ipnosi, confermo la tesi per via di amici addotti che confermo non sapevano niente , vedono che un corpo celeste colpisce il sole e una sfiammata di calore arriva sulla terra. qua in italia siamo di notte ma in America succede un mezzo casino, crollo delle borse, impossiilità di comunicare e dopo tutti vedono una guerra e si instaura una dittatura nazifascista sul pianeta. Credere o non Credere io mi sono fatto le mie conferme. voi fatevi le vostre . e troppo facile dire queste sono tutte cagate, con una frase affangare 30 anni di ricerche sul campo. Con le energie sottili che segue gli addotti c’è Luciano Scognamiglio che usa il cleanergy e la TEV prima è durante le ipnosi per aiutare l’addotto a liberarsi del problema.

            Commento di Giorgio masala | 13 novembre 2011 | Rispondi

        • @ Roberto… veramente volevo un commento di RZ alle mie domande… che non me ne voglia Giorgio… ma pendo dalle sue labbra…

          @ Giorgio… ho letto qualcosa di Malanga, non so che pensare, mi sembra molto fantascienza, ma tutto può essere… solo che come ripeto… se per caso veramente fosse così, bhè sarebbe un pò una delusione… dove posso trovare invece informazioni sull’asteroide? hai qualche link? leggere non fa mai male! sopratutto di disastri… son curioso di sapere la data della presunta collisione… se i mercati precipitano, c’è sempre una opportunità di guadagno! hehehe

          GRAZIE

          Commento di Manuel | 13 novembre 2011 | Rispondi

          • Un consiglio se è questo che ti preoccupa. Fatti un prestito !!! per ora a me che sono artigiano non mi cagano nemmeno :))))
            Scusa se ho rotto i C……..glioni :)))) Apparte gli scherzi.Ripeto che non c’è nessuna relazione tra quello che è incredibile a quello che è vero . e ricordiamo con un po di ricerca a chi fanno capo le grosse aziende cinematografiche fantascentifiche che presentano film che sono tuttaltro che fantascienza ma vengono fatti vedere come tali.
            Naturalmente non devi assolutamente credere a quello che ti ho scritto perche potrebbero essere cazzate e bugie, e frutto della fantasia di migliaia di gente fuori di testa, tipo che Pollicino e Cenerentola sono piu vere di queste, e se Roberto Z. ne è sicuro avrà le sue buone motivazioni. è tutto che uno sprovveduto.
            Anzi penso che credere sia sta stupidi, e la verità bisogna cercarsela da soli anche sè và contro determinati principi, e Roberto ne è un’esempio e questo trapela in tutti i libri che ho letto riguardo le energie sottili, e fai bene a pendere dalle sue labbra , anche se ho capito cosa intendi e non in senso di servilismo , credo sia uno dei pochi veri maestri rimasti nei nostri tempi ,quindi leggere leggere leggere. testare testare testare e fidarsi anche del proprio instinto come ha fatto lui ,ma è una pretesa molto grande pretendere di spiegare tutto anche se potrebbe esserci riuscito . chissa , testare leggere studiare.!!!… ricordiamo che noi a un certo piano di esistenza sappiamo gia tutto. Ma perche allora non testare gli impianti o anche microchip etereci, oltre ai sigilli sarebbe una svolta per verificare l’autenticità , visto che è falsa , Naturalmente questa non è una sfida perche mi sa di stupido sfidare , su qualcosa che è per mè reale, e ripeto gli addotti non sono cavie da laboratorio ma visto che ci sono ormai tante di quelle documentazioni scintifiche al caso ti invio un documento. anche se su UFOMACHINE trovi tutto gratuito e potresti passare mesi. altro sito——http://www.intothegalaxy.net.. In questo sito ci sono analisi mediche da scaricare, ipnosi da testare, io quando faccio la simulazione mentale su altri e su me stesso lo sento che qualcosa accade a livello di energie e anche chi non percepisce le sottili se ne accorge . Ma non è solo questo. Se domani Zamperini mi dicesse guarda che le energie sottili sono false io non sarei daccordo ,e Se malanga mi dicesse che è tutto falso io non sarei daccordo. questo perchè, ho testato sul campo, e ho conosciuto quello che mi basta per sapere che queste ricerche sono vere.Ma ripeto chi ci crede è un’asino. anzi chi ci crede non è figlio di Gesu è và all’inferno , e chi no salta Romanista é. :)) sempre con affetto .PS: Come si cambia la faccia da cattivo. io sono buono.😉

            Commento di Giorgio masala | 14 novembre 2011 | Rispondi

  16. @ francesco

    Questo è un commento “cartaginese” altro che Romano !!!

    Mai mi sarei aspettato una cosa talmente lucifuga su questo blog!

    Commento di Claudio | 11 novembre 2011 | Rispondi

    • Perchè il mio sarebbe dovuto essere un commento necessariamente Romano?

      Commento di Francesco | 11 novembre 2011 | Rispondi

  17. Con molta umiltà, credo che se Roberto stesso non ha tutte le risposte sull’argomento, nessuno di noi possa averle.

    Anche io vedo un messaggio in bottiglia. Quello che riesco a percepire dal mio punto di osservazione è un semplice: “Visto che questa cosa per te è sempre stata impossibile, ora che sai che è vero è ora che tu ti dia una mossa e riprenda il tuo cammino di ricerca, visto che il tuo sapere è così parziale e limitato”.

    In sintesi credo che sia un messaggio per farci sapere chiaramente che è la Terra a girare intorno al Sole e non viceversa come credevano alcuni prima di Galileo.

    Cosa ci sia oltre, non mi è dato sapere, purtroppo.

    Commento di Frank Merenda | 11 novembre 2011 | Rispondi

  18. Forse non sono stato chiaro. Non è che io voglio le risposte da parte di qualcuno…, vorrei solo vedere il fenomeno o se vogliamo il miracolo da un punto di vista diverso.
    Può essere giusto o sbagliato, ma dicerto leggitimo.
    Io dico solo che io non lo vedo, non lo sento, il messaggio di Jani.
    Scusate la mia ignoranza ma questo Jani, ha scritto mai qualcosa? Parla? Predica? Che dice?
    Il miracolo lo vedo, e potrebbe anche essere palese, sotto certi punti di vista.
    Ma il mesaggio che porta qual’è? Si fa portatore di un messaggio?
    I mistici di ogni religione, qualcosa l’hanno trasmessa. Predicavano, profetizzavano, scrivevano sotto “ispirazione” etc…..
    Roberto dice sempre la tecnica senza consapevolezza, senza coscienza, non è nulla.
    Permettetemi di dire che un “miracolo” che non porti con se un messaggio più o meno palese, più o meno esplicito, più o meno univoco, è nulla.

    Commento di Francesco | 11 novembre 2011 | Rispondi

    • Francesco, condivido il tuo spunto ma ti offro un angolazione diversa di riflessione:

      E’ possibile che la consapevolezza che ci sia un messaggio unito al fatto che tu ancora non abbia il livello adeguato per decodificarlo, sia il messaggio stesso?😉

      Commento di Frank Merenda | 11 novembre 2011 | Rispondi

      • Mi unisco alla visione di Francesco perchè le sue perplessità sono paro-paro anche le mie, e non posso mentire a me stesso!

        Probabilmente siamo troppo abituati a dover trovare qualcosa che “ci faccia innamorare” o che “una qualche emozione di gioia ci tocchi dentro”, per poter in qualche modo, mi si passi il termine, accettare un essere come “migliore” o “evoluto”
        Insomma sarei portato a pensare che un me stesso migliore, o più evoluto, debba per forza includere l’evidenza di una più elevata gioia di vivere, che traspare e che contagia (si presuppone positivamente) quanti vengono a contatto con la mia rinnovata essenza

        Beh, capisco di essermi espresso in modo contorto, l’idea preconcetta che il tipo di “esistenza” di Jani non rientri nei miei canoni di “migliore” o “evoluto” non significa che in effetti lui lo sia o meno
        Frank ha ragione, qualsiasi cosa che non siamo in grado di decodificare resta per noi un mistero su cui indagare e c’è sempre la possibilità che questa, per noi, rappresenti soltanto un “messaggio”

        E non è detto che il messaggio sia rivolto ad altri invece che a noi!

        Commento di SkyLuke | 11 novembre 2011 | Rispondi

        • Si Luke, è quello che penso anch’io.
          Se usiamo la TEV come strumento, allora lo dobbiamo fare a tutto tondo, e non possiamo che porci delle domande su ciò che sentiamo.
          Com’è che una persona toccata da una divinità è “silente” nelle 6^ e 7^ dimensione?
          Proprio nelle dimensioni in cui più forte si esprime il rapporto con il Divino, lui è silente!
          Come dice Frank Merenda “E’ possibile che la consapevolezza che ci sia un messaggio unito al fatto che tu ancora non abbia il livello adeguato per decodificarlo, sia il messaggio stesso?”, certo che è possibile.
          Però ricordiamoci di una cosa, tutte le tradizioni religiose d’ogni tempo, d’oriente e d’occidente, hanno sempre portato un messaggio. Hanno sempre voluto comunicare un messaggio. Un messaggio più o meno palese e più o meno esplicito, ma sempre “essenziale”!
          Un messaggio che arriva tramite ispirazione diretta e che si trasforma in testi, miti, racconti, leggende etc. etc.
          Intendo il messaggio sia nell’accezione esoterica che exoterica del termine.
          A chi mi rimprovera di fare commenti “cataginesi” e non Romani, chiedo: quando parliamo di Religione Tradizionale Romana, non parliamo forse di messaggio?

          Commento di Francesco | 12 novembre 2011 | Rispondi

  19. “Se usiamo la TEV come strumento, allora lo dobbiamo fare a tutto tondo, e non possiamo che porci delle domande su ciò che sentiamo. Com’è che una persona toccata da una divinità è “silente” nelle 6^ e 7^ dimensione? Proprio nelle dimensioni in cui più forte si esprime il rapporto con il Divino, lui è silente!”

    Un momento, Francesco! Tu stai parlando della 1.a ottava. Ma la 1.a ottava non è l’unica. Prova a testare Jani nella 2.a e soprattutto nella 3.a ottava! Altro che assente! Credo che stiamo ponendo male il problema. Noi siamo esseri multidimensionali, ma non finiamo affatto nella 1.a ottava ed è vero solo in parte ciò che tu dici che la 6.a e la 7.a dimensione siano le uniche “in cui forte si esprime il rapporto con il Divino”. Sono solo dimensioni della 1.a ottava. Tutto qui.

    “A chi mi rimprovera di fare commenti “cataginesi” e non Romani, chiedo: quando parliamo di Religione Tradizionale Romana, non parliamo forse di messaggio?”
    Lascia perdere. Una critica che io, personalmente, non condivido.

    PS: detto tutto questo, sottolineo che non sto affermando che JANI E’ DAVVERO CIO’ CHE DICE DI ESSERE! Dico che Jani sembra essere un personaggio assai bizzarro, che, al test, è ancora più bizzarro e che, se prendiamo per vero ciò che dice, qualche problemino ce lo pone.

    Riassumo, comunque, quanto sembrerebbe emergere dal test:

    1) Jani sembra essere quasi assente dalla prima ottava a parte qualche particolare (Ming Men, ad esempio)
    2) L’energia sulla lingua è molto forte e molto alta di ordine verticale
    3) Le sue energie di 1.a ottava sono comunque molto pulite
    4) Il suo canale celeste è straordinario
    5) Ciò nonostante il suo Dan Tien è quasi inesistente
    6) La sua 2.a ottava è straordinaria, ma la 3.a lo è ancora di più.

    Ci ragionerei con calma sopra, eliminando le polemiche un po’ superficiali, tipo “sei un cartaginese”. Francesco (io lo conosco) è un Italiano. Parola di RZ. Poi ognuno ha le sue idee. HA le sue idee, non E’ le sue idee. Chiaro? Ahahaha! Un abbraccio a tutti.

    Commento di Roberto Zamperini | 12 novembre 2011 | Rispondi

    • RZ, ti ringrazio per l’apprezzamento, in realtà mi aveva fatto male sentir dire che il mio commento è stato “lucifugo”.
      Comunque dici bene! Sono Italiano! Italiano di Sicilia, e le mie idee mi pervadono ma non mi possiedono.
      Le idee di oggi non saranno quelle di domani, e quelle di ieri non sono quelle di oggi.
      Non è incoerenza, è solo questione di sensibilità, di voglia di mettersi in gioco, di Crescere, di imparare studiando, e perchè no anche sbagliando.
      Solo gli stupidi si cristallizzano su una posizione pensando di possedere la Verità ultima.

      Commento di Francesco | 12 novembre 2011 | Rispondi

  20. Personalmente l’idea che mi sono fatto sul messaggio è la seguente:

    Roberto ad esempio, quando gira per i boschi “vede” ninfe e driadi. Io no. Non sono in grado. Quell’esempio lampante per alcuni della presenza del divino/spirituale nel nostro mondo a me è oggi precluso. (Se fossero belle ragazze discinte come nella tradizione, con tutta probabilità accelererei il mio percorso di crescita a tappe forzate:))

    Credo che la Dea quindi, dando un attimo per assunto che Jani sia quello che dice di essere, stia cercando di comunicare una cosa del genere:

    “Cose che una volta percepivate ora non percepite più. Vediamo se mettendovi sotto gli occhi uno che non mangia e non beve da 70 anni, forse cominciate a capire che c’è altro oltre la materia che vedete con gli occhi e percepite con gli altri sensi.”

    Credo che più che veicolare un messaggio iniziatico in sè, sia proprio un modo di dire “Vi faccio il disegnino, ci arrivate ora?”

    Vale.

    Commento di Frank Merenda | 12 novembre 2011 | Rispondi

    • 1) “Roberto ad esempio, quando gira per i boschi “vede” ninfe e driadi. Io no. Non sono in grado. Quell’esempio lampante per alcuni della presenza del divino/spirituale nel nostro mondo a me è oggi precluso.”

      No, due errori:
      i. Io (RZ) non li “vedo”, li percepisco.
      ii. Non devi dire “non sono in grado”, devi sempre aggiungere “per ora” o il tuo inconscio andrà dove tu gli dici di andare. Presto anche tu sarai in grado e ti dirai: “Ma come ho fatto finora a non sentire queste cose?”

      Per il resto, molto ben detto, o prode Francesco-Frank (per non confonderti con altri tuoi omonimi)!

      Commento di Roberto Zamperini | 12 novembre 2011 | Rispondi

  21. Ancora di più mi assalgono i dubbi!
    Perché tutta questa attenzione sul corpo e sulla fisiologia di Jani? In fondo il corpo è solo carne, è effimero. Platone in “Simposio” ce lo dice ad alta voce.
    Non dovrebbe essere quasi scontato che il corpo umano è sostenuto da un sistema energetico multidimensionale che lo compenetra?
    Che lavora in concomitanza con il corpo fisico e che contribuisce in buona misura alla sua “Salute”?
    A me sembra che hai media e ai medici, interessi solo l’aspetto calorico della situazione. Interessa solo capire come faccia, quest’uomo, a produrre calorie pur non mangiando, e di conseguenza non defecando e non urinando.
    Tutto questo parlare di Jani, e della sua “misteriosa” fisiologia, mi ha riportato alla mente un libro letto moltissimi anni fa.
    Un libro che nulla ha a che fare con chakra e Dee, ma che tuttavia mette in relazione il corpo con la Creazione e quindi con il Divino.

    “Dietro tutte le fedi europee, religiose e politiche, c’è il primo capitolo della Genesi dal quale risulta che il mondo è stato creato in maniera giusta, che l’essere è buono e che è quindi giusto moltiplicarsi.
    Chiamiamo questa fede fondamentale “accordo categorico con l’essere”.
    Se ancora fino a poco tempo fa nei libri la parola merda era sostituita dai puntini, ciò non avveniva per ragioni morali, a meno che non vogliate sostenere che la merda è immorale!
    Il disaccordo con la merda è metafisico.
    Il momento della defecazione è la prova quotidiana dell’inaccettabilità della Creazione.
    O l’uno o l’altro: o la merda è accettabile (e allora non chiudetevi a chiave nel bagno!), oppure il modo in cui siamo stati creati è inaccettabile.
    Da ciò deriva che l’ideale estetico dell’accordo categorico con l’essere è un mondo dove la merda è negata e dove tutti si comportano come se non esistesse.”

    Milan Kundera
    L’insostenibile leggerezza dell’essere

    Commento di Francesco | 12 novembre 2011 | Rispondi

  22. 1) “Non dovrebbe essere quasi scontato che il corpo umano è sostenuto da un sistema energetico multidimensionale che lo compenetra?”

    Magari fosse scontato o caro FdL: vaglielo a dire a quelli del CICAP e non sarebbe cosa da poco. Il potere è nelle loro mani, non nelle nostre. O meglio: il potere è nelle mani di quelli che gli stanno dietro. Non è affatto scontato, caro FdL e te ne accorgerai se, fatti gli esperimenti con l’Agro-Cleanergy e ipotizzando i tuoi buoni risultati, pretenderai che ti si riconoscano. A proposito di Agro-Cleanergy: noi li abbiamo avuti perfino con la dichiarazione di un’Università della celebre città degli scienziati russi, Novosibirsk. Risultato? Ah ah ah! O meglio: PPRRRR!

    2) Milan Kundera e il suo bellissimo romanzo. “Il disaccordo con la merda è metafisico. Il momento della defecazione è la prova quotidiana dell’inaccettabilità della Creazione.” No, caro Milan, non è così e se tu vieni a Roma, te lo dimostro. Ti porto ad Ostia Antica, l’antico porto di Roma, dove, tra le altre cose, ti mostro le latrine pubbliche delle terme. Tutto in scala ridotta, perché Ostia era un paesetto, mica Roma. E sai, Milan, com’era organizzata la latrina? Non c’era la divisione Men e Ladies, no, tutti insieme, uomini, donne, vecchi, vecchie, bambini e bambini. E sai perché, o mio buon vecchio Kundera? Perché nel mondo “pagano” (horribile dictu, qualcuno mi crocifiggerà per aver usato l’orrenda parola al posto di “gentile”!) Perché la cacca, come ogni altra espressione del corpo umano, era ANCORA considerata cosa naturale, ergo, non riprovevole. E non sto parlando di gente zozzona: i Romani hanno inventato l’igiene personale. Quando in tutto il mondo si buttava la cacca e si versava la piscia sulla pubblica via (e lascio immaginare gli effluvi!), loro inventarono due cose: le latrine pubbliche e (udite udite!) la CLOCA. Immensa inventio romana! La cloaca! Dalla cloaca nasce la vera civiltà (poi finita nel nulla con la caduta dell’Impero).

    La Cloaca spiegata a Kundera. I Romani non considerando il corpo come facitore di nefandezze, ma sacro come tutte le cose del mondo, pensarono di convogliare la cacca e la piscia in una straordinaria opera (alitar straordinaria inventio!) tutt’ora funzionante! E, quando vieni a Roma, o simpatico Kundera, te la mostro e ti mostro come ancor oggi sia in funzione! Nella tua città, tu, oggi, dai per scontato che, quando fai cacca e piscia, non la butti per strada, eppure fino a pochi anni fa, l’inventio romana era stata dimenticata per quasi 1500 anni e tutti lo facevano. Ricorda, o Kundera: il tuo cesso l’abbiamo inventato noi Italiani.

    La Cloaca e gli Dèi spiegati a Kundera. E qui viene il bello, o amico Milan. I Romani, ogni volta che facevano qualche grande opera architettonica, avevano l’abitudine di dedicarla ad una loro Divinità e non solo, ma anche di animarla, ovvero infondere dentro l’opera, l’Energia del Nume al quale la stessa era dedicata. Mbe’, vuoi sapere a CHI era dedicata la cloaca, o Kundera? Non solo, con quale divina energia era animata? Con Venere, mio caro! Sì, hai capito bene: proprio Venere, Lei, la grande Madre di Roma! Era un aspetto della Madre di Roma che chiamavano Venus Cloacina! Come mai, mi chiedi? Ma allora non hai capito: tutto era sacro a quei tempi, anche la cacca!

    Quando la cacca divenne cosa zozzona. Ma è semplice, o Milan, e mi sorprende che tu iscritto per ben due volte di seguito al Partito Comunista (notoriamente ateo) del tuo Paese non te ne renda conto (a meno di non voler dare ragione a quegli esagitati che pretendono di vedere nel PC l’ultimo erede del cristianesimo!). La cacca divenne cosa zozzona proprio con l’avvento del cristianesimo, quando il corpo e tutte le sue manifestazioni (dalla cacca, alla piscia con la quale i follones sbiancavano le tuniche, al mestruo, allo sperma, al sesso, al parto di un bambino – ricordi: partorirai con dolore, perché se fai un figlio, o donna è perché hai peccato e dunque hai da soffrì) tutto, dicevo, era per loro SACRO. Poi venne il cristianesimo ed insegnò che sacro era solo lo spirito, il corpo era cosa da vergognarsene. Chiaro, no?

    Ti aspetto a Roma, o Kundera.

    Commento di Roberto Zamperini | 12 novembre 2011 | Rispondi

    • Eh..io non ti crocifiggo, RZ, però ti tiro le recchie sì: pagano è un termine dispregiativo CREATO ad ARTE dagli apologeti cristianucci per colpire polemicamente (e magicamente..) la loro stessa Tradizione originaria; se invece di Italiani d’ora in poi pretendessero di chiamarci Bungabunghiani te lo lasceresti fare, sinceramente?

      Commento di mario puccioni | 13 novembre 2011 | Rispondi

      • Ammetterai, o mio pessimo MP, che i “pagani” per rivalsa chiamavano i cristiani, cretini. E cretino è insulto ben peggiore di pagani. Come dire che “chi di spada ferisce, di spada perisce”.

        Commento di Roberto Zamperini | 13 novembre 2011 | Rispondi

  23. Sono un turista del settore,ma inciampai tempo addietro su di un articolo di uno scienziato della nasa che trattava di chakra e che affermava, in estrema sintesi, che i chakra andavano chiusi… per vari motivi che poi spiegava….uno dei piu importanti era che attraverso i chakra ci viene succhiata energia e chiudendoli il vero motore (cuore) avrebbe acquistato il pieno potenziale trasformando l-uomo in autentica scintilla divina. Ora, trattavasi dell’unico articolo che abbia mai letto che sosteneva una tesi del genere ma non so perchE’ mi e’ rimasto impresso e non l’ho piu dimenticato. Capisco che e’ molto sovversiva come tesi pero’ ….

    Commento di Marco | 12 novembre 2011 | Rispondi

    • Marco estremamente interessante quello che riporti, hai degli elementi per poter fare una ricerca e ripescare questo articolo?

      Commento di Sonia Germani Zamperini | 13 novembre 2011 | Rispondi

      • Sonia, lessì l’articolo due anni fa…e credo di ricordare che l’autore scrisse pure un libro. La vedo dura ritrovarlo perché stava dentro un blog di qualcun’altro….però ci provo… : )

        Commento di Marco | 14 novembre 2011 | Rispondi

  24. cosa ne pensate invece di Ram Bahadur Bomjon, soprannominato buddha boy? A me fa ancora più impressione, rimane per ore completamente immobile e fino ad adesso è uscito dal suo isolamento raramente.

    Commento di FFF | 13 novembre 2011 | Rispondi

    • Pare che sia in meditazione quasi continua dal 2005

      Commento di Valerio Mattei | 14 novembre 2011 | Rispondi

  25. Ma se chiudo i chakra, come faccio ad aprirmi al mondo? e poi in genere si lavora per farli crescere e sviluppare, non per chiuderli, anche perchè senza ricircolo d’energia si bloccano e non funzionano più bene…boh non mi convince questa teoria…ma è solo il mio modesto parere

    Commento di Maurizio | 14 novembre 2011 | Rispondi

  26. Io ringrazio di essere informata di tutte queste cose che non sapevo. Cordiali saluti.Paola

    Commento di Paola Greco | 16 novembre 2011 | Rispondi

  27. Grazie di tutte queste informazioni che mi date. Io sto cercando di imparare. Cordiali saluti.Paoal

    Commento di Paola Greco | 16 novembre 2011 | Rispondi

  28. anche io voglio leggere l’articolo che cita Marco.a me capita di avere intuizioni che nei fatti si rilevano giuste.e da sempre sta storia che bisogna aprire e sbloccre i chakra non mi ha mai convinto.e tra le tante cose che si leggono o senti in giro,alcune restano impresse.e a me viene da ripensare dopo aver letto Marco a una persona che scienziato non era ma che diceva che e pericoloso sbloccare i chakra,che se un chakra e chiuso c e un motivo,in quel momento e non ne va forzata la apertura,mi ammoni di nn farlo.ie ci ho pensato tante volte in questi anni,ma non l ho piu visto per poter approfondire,ma istingtivamente dvvertii che c’era del giusto in cio che diceva.e che ti succhiano energia se hai i chakra aperti anche questo e verissimo.quando sei scarico,vuoto di energia l’unica salvezza e chiudere tutti i varchi e le vie d’accesso,sbarrare porte e finestre e blindarti.perche quando sei piu debole arrivano in massa per prosciugarti.a parte le persone fisiche,ma anche tutto cio che non vediamo e appartiene a altre dimensioni parallele,altre entita.chiudersi e l’unica che puoi fare se non sei forte e corazzato,anche se si vorrebbe aprirsi,se non ci si rafforza e carica di energia prima e un incosciente.se ne hai tanta puoi anche fartene succhiare senza subire gravi danni,diversamente ti ammali,quando gia non si e malati e per non peggiorare la situazione ci si puo solo proteggere.come in guerra se non si hanno adeguate forze,e mezzi per resistere e competere con l avversario l unica cosa saggia da fare e battere ritirata,se no si va incontro alla disfatta.

    Commento di cristina | 21 novembre 2011 | Rispondi

    • Giusto così per curiosità ho digitato su internet “chiusura dei chakra” e mi si è aperta una pagina dove c’era descritta una tecnica di visualizzazione per farti chiudere i chakra che avrebbe dato un senso di pace e ti avrebbe permesso di difenderti dal vampirismo e cose così…non si capiva bene che sito fosse..poi ho cliccato su Home page e ho scoperto che il sito si chiamava La gioia di satana.Chiuderlo subito non mi ha impedito di prendermi un po’ di robaccia…Vado a pulirmi!

      Commento di alef | 27 novembre 2011 | Rispondi

    • Per quanto mi riguarda questa piccola esperienza è servita solo a convalidare quello di cui già sono convinta.
      Come vuoi vivere, Cristina, nella Paura o nell’Amore?
      Parli di chiusura, di blindatura, perchè sennò tutti ti saltano addosso e ti rubano l’energia.. è la paura che parla.Se è in questo che credi, questo avrai.
      Non è possibile separarsi dal resto del mondo, i tuoi atomi e gli atomi del mondo si mescolano continuamente,la tua energia e l’energia del mondo si intercambiano di continuo.Quello che puoi fare è portare in te stessa una vibrazione superiore,questo protegge te e crea una risonanza positiva con il mondo attorno a te.
      L’intenzione di chiuderti secondo me non fa altro che allontanarti dalla Fonte, e ti rende ancora più debole perchè accresce l’illusione di essere separata.
      Io interpreto la “chiusura delle porte esterne del chakra ” come “silenzio” (lo diceva proprio Roberto qualche post più su)come guardare dentro e non fuori, cercare in sè stessi la causa degli eventi, e non fuori.

      Commento di alef | 27 novembre 2011 | Rispondi

      • Ben detto, Alfa (lo preferisco ad Alef, che mi piace solo nell’omonimo fantastico racconto di Jorjes Luis Borges)!
        Le porte non vanno chiuse, vanno difese. Ma di questo non posso parlare in un Blog.

        Commento di Roberto Zamperini | 27 novembre 2011 | Rispondi

        • tante volte dici cosi…ma allora creiamo degli incontri,per parlare di cio che non si puo trattare qui,per le persone interessate.anche perche la cosa principale,la base e questa ,se non sai come difendere si deve chiudere e basta

          Commento di cristina | 29 novembre 2011 | Rispondi

  29. Vivere senza appoggiare i piedi a terra?

    http://corrieredibologna.corriere.it/fotogallery/2011/11/illusionista/illusionista-o-fachiro-show-piazza-nettuno-1902186734712.shtml#3

    Mi pare interessante da testare.
    Ciao.

    Commento di Claudio | 22 novembre 2011 | Rispondi

    • Credo sia un illusionista, ma comunque il suo sistema energetico è assolutamente interessante. Aspetto gli altri vostri test, prima di pronunciarmi …

      Commento di Roberto Zamperini | 22 novembre 2011 | Rispondi

      • roberto,mi hai saltata…
        Nn so dove scriverlo e lo faccio qui.hai testato il nuovo p.d.c.,come sta messo?visto che e un ex banchiere,sai com’e…cosa ci aspetta,come la vedi?

        Commento di cristina | 22 novembre 2011 | Rispondi

  30. Illusionista o no presenta una cellula madre con molto oro, infatti il dan tien è molto carico, parecchio sviluppati il canale celeste e il tellurico. Credo che il punto chiave sia la sua energia oro che in qualche modo riesce produrre.

    Commento di Filippo Daniele | 22 novembre 2011 | Rispondi

  31. da livello schiappa posso azzardare a dire che come sensazione generale sa di blobboso un pò su tutti i chakra che ho provato a testare, mi pare che apparte il primo arcaico che è nettamente distinguibile, ed il secondo su cui non mi sono soffermato, dal terzo al sesto non sono riuscito a sentire “resistenza” tra le mani, piuttosto una certa incosistenza, ed sul settimo ho percepito qualcosa ma di nebuloso…
    Mi apello al fatto che sto prendendo dei fiori di bach e probabilmente sono un pò svalvolato😉 …comunque ci ho provato.

    Commento di Girolamo | 22 novembre 2011 | Rispondi

  32. sotto il tappeto c’è una bella lastra d’acciaio ,si vede perchè fà ombra sul tappeto. Ha ragione RZ è un illusionista.

    Commento di marco Innocenti | 22 novembre 2011 | Rispondi

    • Si penso che quello era ovvio, ce ne sono stati molti che hanno usato lo stesso trucco per dare l’illusione della levitazione. Sennò perchè tutti con il bastone e il mantello sotto? :))

      Commento di Valerio Mattei | 22 novembre 2011 | Rispondi

  33. si, sul trucco non ci sono dubbi, è seduto su una stuttura saldata al bastone che poggia su una piastra nascosta sotto al tappeto, se noti tiene la mano poggiata al bastone proprio per nascondere la barra fissata alla parte alta del bastone.🙂

    Commento di Girolamo | 22 novembre 2011 | Rispondi

  34. L’illusionista in questione si è presentato in piazza sia a Firenze che a Bologna con un carrello a due ruote, lo si vede in secondo piano in una delle foto pubblicate, segno che trasporta una struttura pesante, il che avvalora le giuste supposizioni di Zaro e dei commentatori precedenti.
    Personalmente, prima di indagare l’architettura del “pacco”, ho percepito il chakra basale congestionatissimo, il che mi ha messo in guardia sull’innocenza della persona, nonostante presenti una centratura energetica altissima.
    Resta l’amarezza che di questi giocolieri di piazza si può parlare, del puro Jani si può parlare, mentre, come dimostra il commento di Cristina poco sopra, dei gestori dell’operazione illusionistica plurisecolare delle carte monetate, che sta mandando il mondo in rovina, prudenza vuole che non si parli ancora, almeno pubblicamente.

    Commento di claudio | 23 novembre 2011 | Rispondi

  35. perdonate la mia ignoranza…ma come ci riesce? cioè qual è il motivo fisico per cui una lastra di metallo e un bastone gli permettono di rimanere sollevato da terra?

    Commento di Maurizio | 23 novembre 2011 | Rispondi

    • Penso abbia un’ulteriore lastra di metallo che gli passa dentro la manica che va a finire su una struttura solida che sorregge tutto il corpo. Questo almeno è come mi sono immagginato che fosse.

      Commento di Valerio Mattei | 23 novembre 2011 | Rispondi

      • ciao roberto,rispondi anche a me piu su?grazie

        Commento di cristina | 25 novembre 2011 | Rispondi

        • Più su, dove? Quale commento?

          Commento di Roberto Zamperini | 25 novembre 2011 | Rispondi

          • roberto ti leggo solo ora,e il commento del 21 novembre ore 12.27, riguardo un intervento sui chakra.spero si capisca,dovendo sintetizzare scrivendo temo non sia chiaro come a voce,e un argomento cui ho pensato tante volte quando mi torna in mente. A me quando ho fatto massaggi ayurvedici e simili trattamenti per sbloccare o riequilibrare i chakra sono stata peggio dopo.col reiki peggio che andar di notte per carita,che te lo inviano senza chiederti il permesso e te lo dicono dopo.tre volte mi han dato reiki,di cui una alla fine di un massaggio ayurvetico,e una dopo una riflessologia plantare,piu un altro a distanza e tre volte son stata male,vero e che ben pochi san lavorare con le energie,ma mi chiedo se il problema e solo la tecnica,o proprio i chakra in certi momenti meglio non toccarli che si fa peggio.

            Commento di cristina | 28 novembre 2011 | Rispondi

          • No, non è così. I chakra non si devono toccare se sono SPORCHI e se non si fa PULIZIA. Tutto qui.

            Commento di Roberto Zamperini | 28 novembre 2011 | Rispondi

  36. che significa “non si devono toccare se sono SPORCHI”?

    Commento di Maurizio | 29 novembre 2011 | Rispondi

    • Ti consiglio di:
      1) leggere TUTTI i miei articoli sul Blog (perché di congestione ne ho già ampiamente parlato)
      2) leggere almeno qualcuno dei miei libri (in ognuno dei quali ho parlato di congestione)
      3) seguire un corso di TEV dove imparerai anche a sentirla la congestione …

      aahhh!!! Povero me! Una inutile vita di stenti e sacrifici!

      Commento di Roberto Zamperini | 30 novembre 2011 | Rispondi

  37. Non penso di aver fatto una domanda così tragicamente idiota, ma perdonami ancora, come faccio a sentire una congestione se non devo toccare un chakra? Si presuppone che una persona che viene a farsi trattare sia sporca energeticamente e quindi per capire quali sono i punti più congesti devo per forza metterci le mani, a meno che tu non abbia uno strumento che permette di fare lo scanning/palming…

    Commento di Maurizio | 5 dicembre 2011 | Rispondi

  38. No, non hai capito il messaggio, Maurizio. Ricominciamo da capo. Il senso era: che succede se invii energia (Reiki e prano) su chakra sporchi? Non s’ha da fare. Prima si deve fare la PULIZIA di questi chakra e solo dopo puoi inviare energia (che comunque non è il massimo delle cose da fare a livello energetico). Come si fa a sapere se i chakra sono sporchi? Si testano (palming).

    1) TEST
    2) PULIZIA
    3) TECNICHE DI EQUILIBRIO
    4) e (se proprio ti scappa) INVIARE ENERGIA.

    Il punto 4) è però solo una abitudine mentale che dovrebbe essere superata. Il punto più importante è il 3) che, da solo, genera pulizia.

    Va bene così, Maurizio? Se non è chiaro, scrivi pure.

    Commento di Roberto Zamperini | 5 dicembre 2011 | Rispondi

  39. ok allora…mi ero perso il passaggio precedente, quello del Reiki! per il resto so come funziona…grazie

    Commento di Maurizio | 5 dicembre 2011 | Rispondi

  40. Ciao a tutti.
    Premetto che ho 25 anni e quindi non ho un lungo passato (in questa vita almeno) di ricerche sul tema.
    Faccio solo un’osservazione: nel video NON affermano che Prahlad Jani è nato con la caratteristica di poter vivere senza assumere cibo e acqua, bensì che tale caratteristica l’ha acquisita mediante tecniche di tantra yoga, che non necessariamente sono replicabili da tutti in questa vita, figuriamoci dagli eserciti, e per farci cosa poi? Guerre? Come può un essere che ha raggiunto un’unione simile a quella di Jani anche solo pensare a fare la guerra? Quindi si esaurisce qui l’argomento del “chi ha creato questo essere senza chakra”, visto che tale stato l’ha raggiunto (o recuperato, fate voi); in che modo non è ovviamente chiaro. Ricordo le “siddhi” attribuite ai rishi indiani, presenti negli Yogasutra, e a quanto pare dominate anche da un tale Gustavo Rol.
    Riguardo a Giorgio Masala, non ho potuto fare a meno di notare la frase, già sentita in merito ai rapimenti alieni “si va a giocare dall’altra parte”. Prego notare che in India, quando parlano della vita terrena dei grandi santi e degli Avatar, usano il termine “lila”, che significa “gioco”; chiamano anche l’universo un “lila”. Nel libro di Yogananda “Autobiografia di uno Yogi” inoltre, egli fa riferimento (tra le moltissime cose) ad Ananda Moyi Ma (la madre permeata di gioia), la cui vita è definita “il lila di Ananda Moyi Ma”. Invito a cercare su google la sua biografia, è ricca di spunti e di considerazioni interessanti.
    Ultima considerazione: posto che sia vero che gli alieni vogliano fare quello che paventa Giorgio M., chi ci dice che essi stessi non siano parte “funzionale” di un gioco più grande? Della serie “vai a spiegare alla formica che la distruzione del suo formicaio da parte della natura è stata funzionale ad altri scopi”.
    Grazie a tutti per gli spunti interessanti, anche se un po’ angoscianti a volte🙂

    Alvise

    Commento di Alvise | 12 gennaio 2012 | Rispondi

  41. Alvise, secondo me la differenza nell’esempio che hai fatto è sottile ma fondamentale. Se tu distruggi un formicaio solo dopo aver salvato le formiche puoi anche indurle a farsene una ragione adducendo la motivazione di uno scopo più alto che ricerca il loro bene o addirittura la loro salvezza, ma se lasci intatto il formicaio e cerchi di sterminare le formiche a queste ultime può maturare il dubbio che le tue intenzioni finali non siano così caritatevoli e benevolenti. Allo stesso modo se il risultato di un’azione, appaia essa come divina o diabolica, trasporta attraverso un breve periodo di dolore per poi sfociare in benessere può anche ipotizzarsi come un’azione volta al bene e atta a riportare l’armonia nella creazione, ma se questa azione indugia nella sofferenza, nella tribolazione e nel malessere collettivo si dovrebbe cominciare a maturare qualche dubbio. Così almeno la penso io.

    Commento di Ivan | 14 gennaio 2012 | Rispondi

    • Non entro nelle vostre (cortesi) polemiche. Ogni punto di vista mi sembra degno di essere preso in considerazione. Mi limito a ricordare che il signore in questione si presenta così:

      Dimensione dei chakra: nessuna dimensione! come se non li avesse, con l’eccezione del Ming Men grande, ma scarico. Come si fa a NON avere i chakra? Non lo so.
      Dimensione della Cellula Madre: grande, molto grande.
      Dimensione del canale tellurico: grande, molto grande.
      Dimensione del canale celeste: immenso!

      Non volevo arrivarci, ma a questo punto mi sbilancio:

      PRAHLAD JANI sembrerebbe umano. (vedi la cellula madre). Non è cosa scontata, in circolazione esistono molti personaggi che è difficile catalogare come “umani” tout court.
      PRAHLAD JANI è in totale comunicazione con l’etere più sottile (vedi i suoi due canali).
      PRAHLAD JANI è presente sia nella 2.a che nella 3.a ottava (in ciò in opposizione a quanto sostiene Luca-Skyluke, ma potrebbe aver ragione lui e torto io: si tratta di percezioni molto “sottili”! Si fa presto a prender lucciole per lanterne!).

      CONCLUSIONE: CHI SIA questo PRAHLAD JANI non è chiaro, né quali siano i suoi obiettivi quale anima incarnata. O quali siano gli obbiettivi delle divinità che lo guidano e lo proteggono. Che ci sta a fare sulla Terra? Non lo so ma mi piacerebbe saperlo. A me ha fatto venire in mente Ramanujan. Anche lui (che pure era superinteligente) era teleguidato da una divinità, come lui stesso affermò più volte. Cose che succedono in India …

      Commento di Roberto Zamperini | 14 gennaio 2012 | Rispondi

  42. Forse, come spesso accade, la spiegazione migliore è la più semplice, ovvero, la sua esistenza e soprattutto la sua facoltà di vivere senza cibarsi (almeno nel significato più comune del termine) ha lo scopo di indurci a dubitare dei dogmi ai quali troppo spesso affidiamo le nostre conclusioni. Jani probabilmente continuerà ad essere il nostro enigma fino a quando avremo accettato il fatto che esisterà sempre una realtà che giace al di là della nostra comprensione e soprattutto ben oltre la portata della scienza, sia essa materiale che spirituale. Insomma, un lampante invito all’umiltà d’animo, di fronte alla quale si aprono orizzonte infiniti. Almeno questa è la mia visione delle cose. Anticipo le mie scuse nel caso questo mio concetto sembri banale o ingenuo.

    Commento di Ivan | 15 gennaio 2012 | Rispondi

    • Il tuo concetto non è né banale né ingenuo o almeno non lo è per me che la penso più o meno come te.

      Commento di Roberto Zamperini | 15 gennaio 2012 | Rispondi

  43. D’accordissimo con Ivan!
    Interessante ed arricchente tutta la discussione comunque.
    Un saluto

    Commento di Alvise | 16 gennaio 2012 | Rispondi

  44. dunque.. tempo fa.. ho notato un aumento notevole del mio peso corporeo nonostante lo sport e un volume calorico nella media occidentale.. Ero nel bel mezzo dei miei esperimeni a cielo aperto in cui forse di Dei ne ho toccati pure troppi..

    Se vogliamo cercare delle prove circa l’esistenza di varie forze possiamo dire che questo esempio ne è la prova..

    mi pare che roberto ne aveva parlato nella cellula madre.. un libro di cui non so bene se ne ha compreso la portata .. anche lui forse l’ha scritto sotto l’influsso divjno

    se non sbaglio si parla di energia proveniente dallo spazio tempo..

    Da poco mi sono messo a Dieta per le ragioni di cui sopra.. ebbene posso dirvi che io continuo a ricevere un mare di energia da non so dove.. non ho fame.. sto perdendo peso.. complessivamente sono quasi sicuro che non vi sia questa necessità di mangiare perchè se dovessi quantificarla io credo di ricevere dalle 1000 alle 2000 calorie Eteriche

    E’ come se esistono circuiti, credo elettromagnetici, per cui una forma di vita, posta in un pianeta che ricordo ha tutti ha la forza di roteare attorno al sole e far cadere pietre dall’alto ma forze anche di alzarle… ebbene è come se questi circuiti permettono di assorbire direttamente dal campo elettromagnetico e dal delta spazio tempo per alimentare l’intero organismo..

    scusate la grammatica infantile.. me lo dicono tutti..

    Credo che uno dei canali di ingresso sia la cellula madre.. ma forse anche altri.. piu occulti…

    Sul fatto di non sentire i chakra ci credo perchè in base ai miei esperimenti i chakra,, possono assumere varie configurazioni non tutte standard a seconda di quello che si deve fare.. e mi risulta anche che hanno sottoprogrammi interni che prevedono cose di questo tipo..e molte altre..

    io sostengo la tesi che il guru prende energia da un delta spazio tempo.. ovvero la fonte spirituale con la quale si relaziona è in un altra vibrazione e questa distanza di spazio tempo o dimensione genera un delta di energia nel momento di arrivo “spirituale” all’organismo..

    è come se la preghiera fosse un sistema di Alimentazione..

    io spesso piu pregavo piu mi rendevo conto che ingrassavo.. questo va approfondito..

    la terra è di certo una chiave perchè niente mi toglierà dala testa che abitando su un magnete una certa configurazione del nostro magnetismo produca energia sufficiente per molte cose.. ..

    certo il fatto che abbiamo tutti organi digestivi prevede che non sia forse sanissimo non mangiare per niente.. nota finale..

    a me risulta che questo delta passa nell’area del 3 chakra come fuoco puro.. se non sbaglio è li che sta la cellula madre ma non vorrei dire str…..e

    Commento di Efesto | 13 maggio 2012 | Rispondi

  45. La mia opinione è:Sbagliato dire io ho l’anima perche in realtà ” IO SONO L’ANIMA”.E percepisco attraverso un corpo.Il corpo non è mio mi è stato dato e io l’anima ci sono entrato per sperimentare questo piano fisico.Da qui (dalla terra) non si va via fino a quando non avremo capito la totale conoscenza dell’uomo nella sua totalità perche tanto, dopo la morte del corpo, l’anima andra verso una luce meravigliosa,li verrà presa e gli faranno un’amnesia per poi tornare qui.Qualcuno dirà chi ti rimanda qui?L’alieno ovvio.E perchè lo fa?Perche in un universo quantistico la maggior parte delle anime sono irresponsabili e possono creare dei danni!Ma è la mia opinione ovvio,Ciao.A

    Commento di adryano | 21 dicembre 2012 | Rispondi

  46. bel sito

    Commento di adryano | 21 dicembre 2012 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: