Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

E basta con questi Blog! Ammazziamoli!

In genere non tratto con argomenti troppo distanti dal tema dell’Energia Sottile, ma questo comunque merita tutta la nostra attenzione:

Rubo dal blog di Massimo Mantellini questo passaggio dell’intervento del ministro della Giustizia Paola Severino al festival del giornalismo di Perugia. Come giusto e prevedibile la Severino ha dovuto rispondere alle domande sullareintroduzione dell’ “ammazza blog”, tra le quali quella del presidente dell’Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino, che si chiede perché una così marcata penalizzazione dei “diari online”. Così il ministro:

Vede per quanto riguarda i blog il problema non è certo quello di vederli con sfavore; il problema è di reprimere anche lì l’abuso.
 Cosa che è più difficile perché il giornale ha una sua consistenza cartacea, il giornalista è individuabile, l’editore anche, dunque è possibile intervenire. Il blog ha una diffusione assolutamente non controllata e non controllabile ed è capace di provocare dei danni estremamente più ampi del giornale, estremamente più diffusi.
 Ecco perché io dicevo che bisogna vederne anche la parte oscura. E’ un fenomeno sicuramente positivo per certi aspetti, ma è un fenomeno nel quale si possono annidare tante cose negative. Può essere per esempio un punto criminogeno. L’anonimato che spesso accompagna questo tipo di comunicazione può anche incentivare all’uscita delle pulsioni… alla manifestazione delle pulsioni più oscure e normalmente represse, lo abbiamo constatato in tanti casi: Facebook come punto d’incontro e come punto dal quale poi nascono incontri che hanno conclusioni criminose estremamente gravi.
Quindi non si tratta certamente di un preconcetto; si tratta della sensazione che questo mondo vada regolamentato.
Che pur nella spontaneità che ne rappresenta la caratteristica non possa trasformarsi in arbitrio: e questo credo che sia un messaggio importante.

Dunque, partendo dall’inizio, secondo il ministro un blogger è incontrollabile solo perché può essere anonimo. Non serve spendere troppe parole sulla genericità di tale affermazione.

IL SEGUITO LO LEGGETE QUI.

Annunci

8 maggio 2012 Posted by | Cronaca | 7 commenti

Niente sesso: siamo legami! (1)

La simpatica Lettrice Simona, a proposito dell’articolo “Lo sa che un suo chakra è chiuso?!” “Chakra chiuso? Ma mi faccia il piacere …!” (Ch6), mi scrive quanto segue:

Ciao Roberto, riporto sul blog alcuni quesiti che ti ho rivolto in forma personale qualche giorno fa. Spero di aver scelto la sezione giusta per inserirli e, soprattutto, spero vada bene introdurli come commenti ad un argomento già esistente perché non mi è tanto chiaro se mi è possibile aprirne uno nuovo per conto mio.Detto questo, ecco le domande:Castaneda parla nei suoi libri dei legami energetici (cordoni) che si creano tra un uomo e una donna quando sono nell’intimità. Aggiunge che questi “collegamenti” sono così forti tanto da rimanere in essere sino a 7 anni dopo l’ultimo rapporto, a meno che non si metta in atto un apposito esercizio chiamato “ricapitolazione”.1) Cosa ne pensi?2) Esistono a tuo avviso delle soluzioni a questa “dinamica” oltre a quanto da lui proposto?3) Cosa ne pensi del fatto che una donna, così si dice, nutra energeticamente il proprio compagno?Grazie dell’attenzione. Simona

(i numerini sono miei). Andiamo dunque per ordine.

Continua a leggere

24 ottobre 2011 Posted by | Chakra, Conosci Te Stesso, Cronaca, Energie Sottili | 75 commenti

L’iPad fa male ai reni

VENDE UN RENE PER COMPRARSI L’IPAD  – E’ accaduto in Cina, nella provincia meridionale di Guangdong. Zheng, un ragazzo di soli 17 anni, ossessionato dall’hi-tech, ha risposto ad un annuncio on-line per realizzare il suo sogno. Duemila euro in cambio dell’organo. In altro modo, non se lo sarebbe potuto permettere. E così, non ha esitato a farsi operare

Apple: Usa, tavolette ipad all'asilo

Il resto leggetelo QUI.

3 giugno 2011 Posted by | Ambiente, Cronaca | 3 commenti

Il debito eterno …

Questo è molto carino:

13 aprile 2011 Posted by | Cronaca | 8 commenti

Perché Sarkozy fa la guerra in Libia? Be’, magari per questo … (3)

Questo lo traggo dal bel blog Eco Alfabeta di  Docente di Matematica e Fisica con grandi passioni per le scienze, la scrittura, l’ecologia e la pace. Anche quest’articolo mi sembra vecchiotto, ma, se quel che dice è vero, allora il perché dell’intervento francese diventa un po’ più chiaro …

Continua a leggere

28 marzo 2011 Posted by | Ambiente, Cronaca | 1 commento

Perché Sarkozy fa la guerra in Libia? Be’, magari per questo … (2)

Anche questo è un articolo vecchiotto, ma di enorme interesse e dunque merita di essere letto o riletto soprattutto per evitare che finisca nel dimenticatoio. L’articolo si deve a Umberto Mazzantini, che l’ha scritto a Marzo del 2010, quindi un anno fa. Eppure mi sembra attualissimo. Forse nella guerra di Sarkozy anche l’uranio ha la sua parte …

Continua a leggere

28 marzo 2011 Posted by | Ambiente, Cronaca | Lascia un commento

Perché Sarkozy fa la guerra in Libia? Be’, magari per questo … (1)

(Ringrazio moltissimo l’amico Roberto per avermi indicato alcuni articoli davvero interessanti).

Non amo riportare articoli scritti da altri, ma questo vale la pena di essere riletto ATTENTAMENTE, non nonostante sia vecchiotto (2009), ma proprio perché lo è. Sarebbe bello se i Soloni Nucleari nostrani volessero rispondere alle questioni che qui si sollevano. Ma forse sono in tutt’altre faccende affaccendati.

L’articolo ci dice che

1) Il problema delle scorie radioattive è un problema per tutti anche per i francesi.

2) La mafia dei rifiuti è anche francese (con l’aggravante che queste sono radioattive).

3) Alla fine dell’articolo, non ci si può non chiedere: “Se questo avviene in terra di Francia, dove la mafia è un millesimo di quella italiana, cosa potrebbe succedere danoi?”.

4) Il problema delle fughe radioattive è un problema per tutti anche per i francesi.

5) Il problema della sicurezza del nucleare è un problema per tutti anche per i francesi.

6) Il problema delle scorie radioattive è un problema perfino ben più grave del “e ora dove le mettiamo?”, per tutti anche per i francesi.

Continua a leggere

28 marzo 2011 Posted by | Ambiente, Cronaca | Lascia un commento

Mi scrive un Lettore che pensa male di HAARP …

Un Lettore che pensa male di HAARP e che ha notato che, prima dei terremoti, HAARP crea dei black out nei suoi report e che lui testa (è un ottimo TEVvaro), mi scrive quanto segue:

E questo cos’è, un altro black out ??
E quindi dobbiamo aspettarci qualche altro disastro per fine mese??
Mah … stiamo a vedere
PS – ad un primo impatto mi “suona” peggio del precedente
Continua a leggere

26 marzo 2011 Posted by | Ambiente, Cronaca | 8 commenti

Italiani si nasce, itanglesi si diventa: fermiamo l’itanglese

Profile of Dante Alighieri, one of the most re...

Padre Dante

Stopitanglese.it: monitoraggio diffusione anglicismi in Italia

Ho già scritto sulla Lingua Italiana (e sulla sua natura esoterica) in Piuttosto che e Non sai l’italiano? Non c’è problema, tanto ti insegno a sparare!

Finalmente qualcuno se n’è accorto e comincia a denunciarlo: la lingua italiana è sempre più una lingua bastarda. Oltre i cultori dei messaggi telefonici alla XKE’, a TVB, gli OKKI, ai NN, eccetera, si moltiplicano come funghi cinesi coloro che si sentono tanto fichi perché mescolano l’italiano all’inglese, con il risultato di una fusione ridicola quanto orripilante tra le due lingue. Per leggere i giornali, per ascoltare le TV, spesso si sente di aver bisogno del dizionario inglese-italiano se si vuole comprendere il senso di ciò che si scrive o si dice. A quando una completa fusione tra le due lingue? Proporrei dei neologismi come nel frattime (= nel frattempo) oppure don’t scotch (= non disturbare, non seccare), eccetera. Proporrei anche un premio per chi accelera tale fusione tra italiano e inglese nella nuovissima itanglish o itanglese che dir si voglia, inventando nuove parole che fondano il sì con lo yes. Un premio che potremmo chiamare itanglish prize o qualcos’altro del genere. Che ve ne pare?

La cosa più divertente è che tutto ciò accade proprio nel momento in cui si assiste al tramonto dell’impero anglofono, quando la lingua inglese è solo la terza lingua per numero di parlanti e – non ci crederete! – la dolce lingua ove il sì suona va di moda in tutto il mondo. I corsi d’italiano sono richiestissimi e fanno concorrenza alla lingua francese, complice anche il fatto che quest’ultima non è più lingua internazionale, né lingua della diplomazia. Peccato che il nostro amato governo e la ministra Gelmini non se ne siano accorti, presi come sono dall’inglesite dominante e, al contrario, abbiano ridotto o eliminato le sovvenzioni alla Dante Alighieri e alle altre associazioni che promuovono la cultura italiana nel mondo.

Non va di moda essere italiani, come dice Sonia nel suo Auguri Italia? Forse non va di moda soprattutto fra certi italiani …

Comunque sia, date un’occhiata a

http://www.sitinuovi.it/nasce-stopitanglese-it-il-blog-per-monitorare-e-tutelare-la-lingua-italiana-a-150-anni-dall’unita-d’italia

http://stopitanglese.it/category/anglicismi-curiosita

Ne vale la pena!

17 marzo 2011 Posted by | Conosci Te Stesso, Crescita Personale, Cronaca | 13 commenti

Tracce di nano-termite a Groud Zero?

Clamoroso!

Se confermato, la distruzione delle Torri Gemelle sarebbe stata una demolizione pilotata …

http://investigate911.org/

http://www.bollyn.com/public/Active_Thermite_at_WTC.pdf

 

10 marzo 2011 Posted by | Cronaca | 2 commenti

Il cervelletto? Un organo inutile. Lo dimostra “Piccolo Folletto”

Il miracolo di Chase, nato senza cervelletto e dato per spacciato alla nascita: un caso unico

Un bambino americano è nato senza il cervelletto e senza altre parti del cervello fondamentali per attività vitali come il dormire e il respirare. Eppure sa andare in bici, sa camminare e fare altre cose scientificamente inspiegabili.

Forse è perché Chase non studia la scienza e non sa che quello che fa è impossibile che possa farlo?  Non ci credete? Leggete QUI.

1 marzo 2011 Posted by | Cronaca, Scienza | 3 commenti

E’ possibile registrare il futuro? Ma sì, il GF lo chiama Recorded Future!

Platone, la Grotta e “Recorded Future”

Che siti avete frequentato, che argomenti avete letto, che commenti avete scritto in Twitter o in Facebook, che video avete guardato su YouTube, che Blog (questo incluso) avete seguito nel web? Recorded Future lo sa, vi conosce e vi riconosce e sa cosa farete nel prossimo futuro. Solo una bufala? Cospirazionismo? L’ultimo triller di successo? Giudicate voi, ma, tanto per iniziare e per capire la filosofia che sta dietro Recorded Future, è utile riconsiderare la famosa “allegoria della caverna” di Platone:

Si immaginino dei prigionieri che siano stati incatenati, fin dall’infanzia, nelle profondità di una caverna. Non solo le membra, ma anche testa e collo sono bloccati, in maniera che gli occhi dei malcapitati possano solo fissare il muro dinanzi a loro. Si pensi, inoltre, che alle spalle dei prigionieri sia stato acceso un enorme fuoco e che, tra il fuoco ed i prigionieri, corra una strada rialzata. Lungo questa strada sia stato eretto un muricciolo, lungo il quale alcuni uomini portano forme di vari oggetti, animali, piante e persone. Le forme proietterebbero la propria ombra sul muro e questo attrarrebbe l’attenzione dei prigionieri. Se qualcuno degli uomini che trasportano queste forme parlasse, si formerebbe nella caverna un’eco che spingerebbe i prigionieri a pensare che questa voce provenga dalle ombre che vedono passare sul muro.

Continua a leggere

12 gennaio 2011 Posted by | Cronaca | 2 commenti

A proposito del suicidio di Monicelli

Molto s’è scritto, sul suo ultimo gesto, sia giustificandolo, sia criticandolo o magari criticando i suoi amici, i suoi parenti. Io non so quali siano state le ragioni dell’ultimo gesto del Maestro Mario (ma guai a chiamarlo Maestro: ti fulminava!). So solo che ci ha lasciato più di 60 film, parte molto belli, parte capolavori.

Penso che a Mario Monicelli possano dedicarsi questi versi di Fabrizio De Andrè, tratti da una sua poesia intitolata Preghiera in gennaio:

Lascia che sia fiorito, Signore, il suo sentiero
quando a Te la sua anima e al mondo la sua pelle
dovrà riconsegnare, quando verrà al Tuo cielo
laddove in pieno giorno risplendono le stelle.

Quando attraverserà l’ultimo vecchio ponte
ai suicidi dirà, baciandoli alla fronte:
“Venite in Paradiso, là dove vado io
perché non c’è l’inferno nel mondo del buon Dio”.

Fate che giunga a Voi, con le sue ossa stanche,
seguito da migliaia di quelle facce bianche,
fate che a Voi ritorni fra i morti per oltraggio
che al cielo e alla terra mostrarono il coraggio.

Signori benpensanti, spero non vi dispiaccia
se in Cielo, in mezzo ai santi, Dio, fra le sue braccia,
soffocherà il singhiozzo di quelle labbra smorte,
che all’odio e all’ignoranza preferirono la morte.

Dio di misericordia, il tuo bel paradiso
l’hai fatto soprattutto per chi non ha sorriso.
Per quelli che han vissuto con la coscienza pura,
l’inferno esiste solo per chi ne ha paura.

Meglio di lui nessuno mai ti potrà indicare
gli errori di noi tutti che puoi e vuoi salvare.
Ascolta la sua voce, che ormai canta nel vento:
Dio di misericordia, vedrai, ne sarai contento.


6 dicembre 2010 Posted by | Cronaca, Personaggi | , | Lascia un commento

In Gran Bretagna fanno questo. Noi, invece, niente?

Wellsend Metro stationL’unica stazione metro al mondo con la scritta in Latino: NOLI FUMARE (Vietato Fumare) è Wallsend Metro station. Il perché lo trovate su WIKI.

A quando anche in Italy?

30 ottobre 2010 Posted by | Cronaca | Lascia un commento

I campi magnetici? Inquietante: possono alterare l’autocontrollo e la moralità! (Cerv 1)

Sappiamo che la parte sinistra del cervello elabora le informazioni in modo lineare, procedendo dalla parte al tutto. Prende i pezzi, li allinea e li dispone in un ordine logico, poi ne trae le conclusioni. Il cervello di destra invece, procede olisticamente. Inizia con la risposta e vede il quadro generale, prima dei dettagli. Sappiamo anche che la corteccia prefrontale è la zona esecutiva del nostro cervello: è lì che avvengono i processi di pianificazione, le decisioni, tenendo a bada le scelte istintive. E’ una parte del cervello che raggiunge la maturità in età adulta, quando si riescono a considerare certi nostri comportamenti come utili o non utili o addirittura dannosi non sulla base di una gratificazione immediata, ma dei loro effetti nel futuro. Come è noto, i bambini invece scelgono sempre il presente! Insomma: la corteccia prefrontale sinistra è quella che ci consente di resistere alle tentazioni!

Due inquietanti studi indipendenti dimostrano come l’applicazione di un campo elettromagnetico ad alcune zone del cervello possa modificare l’autocontrollo e il senso della moralità degli individui.

Continua a leggere

12 ottobre 2010 Posted by | Ambiente, Cronaca, Domoterapia Sottile, Scienza, Sperimentazioni | , , , , , , | 1 commento

Il Colosseo in ologramma!

“Apriremo al pubblico i gioielli del Palatino e dagli ologrammi il Colosseo com’era”

Finalmente qualche buona notizia. La Repubblica ha pubblicato una interessante intervista a cura di Carlo Alberto Bucci a Giuseppe Proietti, Sovrintendente Archeologo, prossimo alla pensione.

Sarà possibile a breve aprire stabilmente al pubblico tutti i gioielli del Palatino e del Foro, come il Tempio di Romolo o la casa di Livia, ma anche il terzo anello del Colosseo. Fino al medagliere di palazzo Massimo“. L’ultimo giorno di Giuseppe Proietti da soprintendente è dedicato alla bozza di un accordo che, se passa il referendum tra i dipendenti, potrà tra l’altro permettere di trovare in società esterne quei custodi che mancano ai siti e ai musei della più grande soprintendenza d’Italia. Ma l’archeologo che va in pensione lascia anche un progetto avveniristico al suo successore: “Creare ologrammi nel Colosseo che restituiscano la visione di come era davvero il monumento“.

Le gradinate, l’arena, le sculture: ma non è un rifacimento?

“Assolutamente no. Con l’istituto di Ottica della facoltà di Fisica della Sapienza abbiamo iniziato a lavorare all’idea di un “arcobaleno” al Colosseo. Su un supporto di acqua nebulizzata do grande altezza si possono proiettare particelle luminose con il laser che ridaranno ai turisti, memori delle scene di Quo vadis o del Gladiatore, l’immagine tridimensionale di una porzione dell’anfiteatro così come era ai tempi dei Flavi”.

Continua a leggere

30 settembre 2010 Posted by | Cronaca, Storia | , | 1 commento

S.P.Q.R.: When We Were Romans

Un lettore e mio concittadino mi ha inviato la seguente e-mail:

Caro Roberto,

E’ nota l’ultima uscita del “senatore” della Repubblica Umberto Bossi: i romani sono porci. Cerco di essere Romano (e non solo romano) e pertanto il “senatore” non mi offende più di tanto. E poi: perché offendersi se a parlare è uno come lui? Vogliamo ricordare CHI è questo signore? Vogliamo ricordare che …

Continua a leggere

28 settembre 2010 Posted by | Cronaca | 3 commenti

Ambiente: la classifica dei Paesi Eco-canaglie (1)

Ambiente: la classifica dei paesi più inquinanti

Obama verde? C’è molto lavoro da fare per lui. La Cina fabbrica tutto per tutti? Sì, ma a che prezzo? Il Brasile patria del pallone, del samba o della deforestazione? L’Italia e la Spagna, Paesi di grande turismo? Sì, ma quanto inquinano? Credo che vi interesserà conoscere questa classifica dei “Paesi Eco-canaglie” …

Continua a leggere

10 settembre 2010 Posted by | Ambiente, Cronaca | Lascia un commento

Sappiamo davvero se il pianeta si sta riscaldando?

Segnalo le conclusioni a cui giunge un sito che sembrerebbe far capo alla NIA: New ice age, un nome che è già tutto un programma e che la dice lunga sulle opinioni di chi vi scrive. L’articolo in questione è intitolato Perché la temperatura media globale NON è una misura scientificamente valida del cambiamento climatico. Eccovi l’incipit dell’articolo:

Gli scienziati stanno discutendo se la Temperatura Media Globale (GMT) è un criterio valido per il bilancio termico globale / Riscaldamento globale. Il Prof. danese di termodinamica Rjarne Andresen spiega che non si può semplicemente aggiungere le temperature e poi dividerle per arrivare ad ottenere le temperature medie in un sistema di non equilibrio termodinamico.

Continua a leggere

21 aprile 2010 Posted by | Ambiente, Cronaca, Scienza | Lascia un commento

Il Grande Fratello lo stiamo alimentando noi

Perché abbandonare Facebook?

Continua a leggere

14 aprile 2010 Posted by | Cronaca | | 9 commenti