Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

ABC dei chakra: l’anatomia sottile di un chakra (ABC-Ch3.1)

In un articolo precedente ho parlato del chakra Cardiaco posteriore ed ho sottolineato che

  • il suo compito è la gestione del sistema di difesa biologico e del sistema di difesa sottile;
  • esso è totalmente distinto dal chakra Cardiaco anteriore, (i cui compiti sono, invece, centrati sulla gestione del sistema circolatorio);
  • uno dei compiti essenziali del chakra Cardiaco posteriore è la gestione del chakra del timo.

In quello stesso articolo, sottolineavo anche che il chakra del timo svolge numerose attività, citando brevemente soltanto la parte che l’organo corrispondente svolge nel sistema immunitario, essendo il ruolo del timo (parlo dell’organo timo), fondamentalmente, quello di trasformare i linfociti in linfociti T (dove T sta appunto per timo). Fa anche altre cose, essendo una ghiandola del sistema endocrino, ma, per i nostri scopi questo livello di semplificazione è più che sufficiente. Ricordo che i linfociti derivano dalle cellule staminali multipotenti prodotte nel midollo osseo gestito dal chakra basale.

Bene, ma quali sono gli altri compiti del chakra del timo? Eccone alcuni:

  • Il timo svolge un ruolo importante nella correzione dello squilibrio di lateralità. Anzi, per essere più esatti: è suo il compito di creare continuamente le condizioni per l’equilibrio di lateralità.

Cos’è la lateralità e come si manifesta il suo squilibrio? Probabilmente vi siete già accorti che la parte destra del vostro corpo non è esattamente identica per dimensioni a quella sinistra. Altrettanto per il vostro viso, per la forza delle vostre gambe, per non parlare di quella delle vostre braccia. Forse, anche il vostro dentista vi ha detto che la vostra bocca non è assolutamente simmetrica. E forse c’è un occhio che vede meglio dell’altro, un orecchio che ci sente meglio dell’altro, una narice che respira meglio dell’altra e così via. Questi piccoli o grandi squilibri fisici denotano uno squilibrio di lateralità: ovvero la parte destra del vostro corpo non ha lo stesso livello della parte sinistra.

Anatomia Sottile di un chakra

Tradotto in … sottilese questo vuol dire che la parte destra dei vostri chakra non ha lo stesso livello energetico della parte sinistra. Un momento … Parte destra e parte sinistra dei chakra? Cioè? I chakra avrebbero una parte destra ed una sinistra?

Certamente. Diamo un’occhiata rapida all’Anatomia Sottile dei nostri chakra (che però è simile a quella del nostro gatto o del nostro cane!). A sinistra potete vedere una schematizzazione di un chakra, ovvero: dare un’occhiata a come è fatto un chakra. Se guardate attentamente potrete notare alcune sub-strutture:

  • Per prima, c’è una sorta di “ragnatela” (almeno è questa la sensazione che da alle nostre mani quando lo testiamo): si tratta del filtro esterno del chakra, una struttura che separa il chakra dall’ambiente e che ha lo scopo di bloccare almeno in parte l’ingresso nel chakra a piccole e grandi forme-pensiero negative ed a energie sottili congeste, sia quelle che hanno un’origine biologica, sia quelle d’origine naturale (come potrebbero essere generate dalla Terra e dal cosmo; nodi, faglie, eccetera), sia quelle sempre più numerose d’origine artificiale (i cellulari, le lampade a fluorescenza, i forni a microonde, i ripetitori per cellulari, le linee ad alta tensione, eccetera, eccetera).
  • Oltre il filtro esterno, c’è una sorta di imbuto, che possiamo chiamare semplicemente parte esterna del chakra, (che sta a significare che non è la vera parte interna). In questa sorta di imbuto, entrano energie sottili ambientali ed escono energie sottili congeste prodotte dal chakra stesso. La parte esterna è una sorta di autostrada dove transitano energie che entrano e che escono.

    Anatomia Sottile di una radice chakrale

  • Infine, potete osservare una sorta di sfera (non è esattamente una sfera, ma per le nostre necessità possiamo assumere che lo sia) che è la radice del chakra o radice chakrale. Questo è il vero cuore, il motore e il cervello del chakra. Qui stanno tutte le sue funzioni più importanti, qui c’è la memoria di ciò che è stato e le possibilità di ciò che potrà essere.

Ora date un’occhiata anche al disegno di destra, che è una sorta di ingrandimento della radice del chakra. Se guardate attentamente vi renderete conto che è composto da almeno quattro parti:

  • le due parti superiori sono destinate all’energia sottile pura che, dall’ambiente, entra nel chakra;
  • le due parti inferiori sono destinate all’energia sottile congesta che, dal chakra, viene espulsa nell’ambiente;
  • le due parti di destra (parte superiore ed inferiore) sono destinate all’energia sottile pura e congesta relative alla parte di destra dell’organo o del tessuto cui è destinato quel determinato chakra;
  • le due parti di sinistra (parte superiore ed inferiore) sono destinate all’energia sottile pura e congesta relative alla parte di sinistra dell’organo o del tessuto cui è destinato quel determinato chakra.

Ora, l’insieme di tutte le parti destre di tutti i chakra lavorano con la parte destra del corpo e l’insieme di tutte le parti sinistre di tutti i chakra lavorano con la parte sinistra del corpo.

Tra parte destra e parte sinistra della radice del chakra ci deve essere equilibrio. (Equilibrio è la parolina magica in campo sottile). Se questo tipo particolare di equilibrio – l’equilibrio di lateralità dei chakra non c’è – si genera uno squilibrio: lo squilibrio di lateralità.

Domanda: chi ha il compito di generare questo equilibrio? L’avete già capito: il chakra del timo.

(SEGUE)

PS: ricordo che il sottoscritto è autore del libro Anatomia Sottile dove i più coscienziosi possono trovare molto materiale informativo su questi temi.

14 gennaio 2011 - Posted by | Chakra, Tecnica Energo-Vibrazionale | , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1 commento »

  1. […] pensieri sono energia e come i Chakra con un po’ di esperienza possono essere testati   e puliti , sciogliendo quei legami psichici e […]

    Pingback di Cosa centra Socrate con la Tecnica Energo Vibrazionale ? - Mimaginem | 8 maggio 2015 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: