Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? Insomma: 432 Hz o 423 Hz o 422 Hz? (3)

Per chi l’avesse persi o comunque l’avesse dimenticati, in una serie di tre articoli Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? (1) Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? (2) Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? (3) esponevo il punto di vista energetico-sottile circa un movimento che, a livello musicale e soprattutto tra i compositori più giovani, sta prendendo corpo. Nei primi due articoli, esponevo, di fatto, le tesi di quanti sostengono la necessità di un “ritorno” alla frequenza del La3 di 432 Hz, contro quella oggi prevalente, di 440 Hz.

1) In buona sostanza, si sostiene che gli 8 Hz siano quelli in cui “vibrerebbe” la Terra, citando una nota ricerca di uno scienziato di nome Schumann. Il ritorno a questa pretesa frequenza “originale” porterebbe ognuno di noi, niente meno, a diventare un super-computer operativo verso la Super-Coscienza. Il primo mio articolo Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? (1) terminava con la conclusione che questa era una “affermazione impegnativa e pesante e, come vedremo, pur se degna di considerazione, è certamente esagerata. E, soprattutto, parzialmente inesatta”.

2) Nell’articolo successivo, Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? (2) tentavo di fare un poco di chiarezza intorno al tema della cosiddetta frequenza di Schumann e gli effetti sottili (su di me) dell’ascolto di un brano musicale intonato a 432 Hz. Un esame sostanzialmente positivo, che comunque confermava le pur esagerate tesi dei “Rivoluzionari Omega” …

3) Nel terzo articolo, Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? (3), analizzavo la frequenza base di Schumann 7,83 alla quale contrapponevo un’altra pari a 7,49 Hz, dicendo: mi piace pensare che il valore di 7,49 corrisponda al battito cardiaco di Madre Terra, mentre 7,83 sia la frequenza del Suo respiro. L’articolo terminava con queste parole: auguro di tutto cuore agli amici della Rivoluzione Omega di avere successo nella loro battaglia, che non potrà che portare del bene in tutti noi (anche se non credo affatto che avrà effetti clamorosi nel risveglio delle coscienze, ma questa è solo una mia opinione!). Di fatto, la frequenza di Schumann più che frequenza della Terra come pianeta (per intenderci: la frequenza di Tellus o di Gaia che dir si voglia) mi sembrerebbe piuttosto la frequenza dell’atmosfera di Gaia e riserverei invece alla frequenza di 7,49 il compito di rappresentare l’aspetto materico del pianeta. Mah, insomma, forse sono solo discussioni sul sesso degli angeli!

A questo punto (Una lunga lettera che merita una lunga risposta (1) entra in scena un giovane musicista, Roberto Coccia, autore di numerosi dischi e di opere rappresentate in RAI e in TV, che si presentava scrivendo: sono un musicista compositore, sono nato e vivo a Roma. Vorrei prima di tutto complimentarmi con Lei per il magnifico lavoro che ha svolto e che continua a svolgere (spero ancora per molto tempo ancora). Poi vorrei affrontare, se può, alcune argomentazioni. Parlo di me (in forma generica):  Il discorso sulle energie, ha attratto istintivamente (da sempre) il mio essere, infatti molti argomenti dei miei dischi sono basati sulle energie (l’ultimo è Energies from a new beginning). Chiaramente non a livello scientifico ( non è il mio mestiere) come fa in maniera eccellente Lei. Il mio è un approccio del “sentire” a livello interiore i movimenti energetici.

Con il bravo compositore iniziava un breve dibattito nel quale in Risposte: dalla Domoterapia Sottile alla frequenza 432 Hz (2) gli proponevo un test sulla frequenza originale di Schumann (7,83 Hz) che poteva essere utilizzata accordando gli strumenti a 423 o a 422, le frequenze più vicine a quella di Schumann. Roberto ha creato tre brevi pezzi (NON sono degli mp3, dunque pesano un po’), tratti dalla Sinfonia 40 di Mozart, che potete scaricare qui:

Mozart40_422

Mozart40_423

Mozart40_432

Veniamo alla CONCLUSIONE. Gradirei da tutti coloro che mi leggono un loro giudizio soprattutto tra Mozart40 423 e Mozart40 432 cioè tra il brano suonato con la frequenza esatta di Schumann (423) e quello suonato con la frequenza arrotondata (432: da 7,83 a 8 Hz).

Prego caldamente TUTTI coloro che mi leggono, che siano o no esperti di Energie Sottili, di scrivere sotto forma di commento il loro giudizio, che può contenere o NON contenere un test energetico (non è obbligatorio!)

Grazie, Roberto.

6 ottobre 2010 - Posted by | Ambiente, Domoterapia Sottile, Energie Sottili, Musica | , , , ,

24 commenti »

  1. …in tutte tre le versioni ci sono degli “accadimenti” energetici, va da se che forse la scelta dell’autore non ci facilita troppo l’analisi….ma se dovessi dire quale sia stata la migliore sensazione di ascolto, la più “piena”, la più “sua”, la più “armoniosa”, be’ direi senza minimo dubbio quella a 432 Hz…e se invece dovessi giudicare quella che “volava piu’ basso” direi la versione a 422 Hz

    Commento di andrea | 6 ottobre 2010 | Rispondi

  2. Come prima impressione direi che c’è una netta differenza. Il suono a 423 è molto più armonioso, le informazioni che passano sono molto più vive e risuonano più nettamente.

    L’altro (il 432) invece è più metallico, freddo e poco dinamico.

    Per fare un paragone, direi che l’informazione nel 423 assomiglia di più ad un Bioplasmoide, mentre quella nel 432 ad un cristallo.

    Posto dopo i test energetici

    Commento di Giovannone | 6 ottobre 2010 | Rispondi

  3. sensazioni:
    – la 423 mi pare più “armonizzata” e “centrata” e si percepisce fisicamente nella zona di Cardiaco Anteriore e Timo
    – la 422 è come se lavorasse fisicamente più in basso in corrispondenza del Solare Aneriore, quindi un po’ meno “centrata” e con una sensazione di “sbilanciamento in avanti”
    – la 432 è la meno gradevole tra le tre, sembra più “secca” e “rigida”, contrariamente alla 422 pare “sbilanciata indietro” e fisicamente si percepisce il suo effetto tra Cardiaco Posteriore e Collo

    al momento non ho efettuato test energetici

    Commento di skyluke | 6 ottobre 2010 | Rispondi

  4. Ho testato gli effetti sottili tra la frequenza 423 e la 432, visto che di musica non me ne intendo, e ho notato una cosa molto intrigante e rivoluzionaria.
    Il 423 attiva il talamo e le onde delta di conseguenza la corona, ma non ho approfondito il resto perchè reputo questo effetto di fondamentale importanza rispetto ad altre attivazioni.
    Dunque questo ci potrebbe dire che questo tipo di musica aumenta la nostra risonanza con qualcosa di esterno (da definire) e non di meno che con noi stessi. Quì intendo un tipo di risonanza che non è quella del diapson, ma uno scambo di informazioni in senso bidirezionale.

    Alla luce di cui sopra la 432 mi sembra meno intrigante.

    Commento di Filippo Daniele | 10 ottobre 2010 | Rispondi

  5. 422 e 423 mi sono sembrate due metà di una stessa cosa: la prima che scava nelle viscere (al primo ascolto è come se mi avesse trascinato in altri mondi), la seconda zampilla come l’acqua da una fontana.
    432 mi è sembrata una cosa a parte, già rotonda di per sé, senza separazione e più “facile” da ascoltare.

    Inutile aggiungere che non sono esperta di energie sottili.
    Tuttavia posso considerarmi una lettrice di questo blog.

    Commento di simona | 10 ottobre 2010 | Rispondi

  6. Io continuo a preferire la versione a 423 hz, la sento molto a livello del Cardiaco Anteriore, un pò Gola e Cardiaco Posteriore.
    La versione a 432 hz vola molto bassa (non so come spiegarlo meglio)comunque la sento nel collo.
    La versione a 422 hz la sento invece nel Solare Anteriore ma anche un pelo più su, stimolando di tanto in tanto il Cardiaco Anteriore anche se non con l’intensità della versione a 423 hz.

    Commento di francesco | 11 ottobre 2010 | Rispondi

  7. 1° Mozart40 422, 2° Mozart40 423 e 3° Mozart40 432.Saluti.

    Commento di Claudio | 11 ottobre 2010 | Rispondi

    • La graduatoria che significa? 1° Mozart40 422 è quello che ti piace di più?

      Commento di Energie Sottili | 11 ottobre 2010 | Rispondi

  8. La 422 è come un macigno appeso al collo, che ti trascina giù senza possibilità di resistere. E’ un pò come essere oppressi da ipergravità.

    La 432 mi è sembrata “neutra” tra le 3. La sensazione di qualcosa alla quale si è talmente abituati che se anche non ti aiuta è comunque un punto stabile. La forza dell’abitudine, in un certo senso.

    La 423 è una danza, un muoversi a ritmi di ampio respiro. Iperattivazione (con dolore) dei palmi, fuoco…

    Commento di luna di carta | 11 ottobre 2010 | Rispondi

  9. Quello che mi piace di più è il Mozart suonato con il la a 442 sul pianoforte di mia moglie! In questo contesto invece il Mozart40_422 per me è completo, avvolgente, armonioso, ritmico, centrale, il suo segreto è nell’attacco, nei secondi iniziali ha una forza di apertura o di attivazione di alto grado, che gli altri non hanno, neanche il 223, che è solo un poco più stentato ma quasi simile. Anche il biotensor artigianale che uso, mi da un movimento completo ed armonico,solo per il 422, gli altri sono sbilanciati. Naturalmente sempre come mia onesta sperimentazione, anche mio figlio condivide il giudizio preferenziale sul 422, mia moglie no, per lei è troppo basso. Saluti. Ah dimenticavo, diciamo attivazione di ombelico,ming men,solare,canale centrale.

    Commento di Claudio | 11 ottobre 2010 | Rispondi

  10. Confermo ciò che dice Filippo. Attivazione molto più forte del Talamo e, per quanto mi riguarda, anche del Corpo Calloso.

    Ho notato poi anche un aumento di energia oro nella Cellula Madre e una lieve (non ho ben capito se è direttamente correlabile all’ascolto del 423) pulizia dei CEC.

    Commento di Giovannone | 11 ottobre 2010 | Rispondi

  11. Ascoltando le due frequenze, la 423 e la 432, ho notato una notevole differenza. La 423 l’ho subito sentita più “calda”,
    più rotonda e più espressiva. Ho avvertito nell’ascolto un senso di gioia e piacevolezza nel corpo come se il suono penetrasse più in profondità dentro di me. Quindi una maggiore vibrazione interiore positiva legata al calore del suono. La 432 mi è sembrata più “metallica” e squillante e quindi più “fredda” e meno coinvolgente. La 423, a mio parere, è più comunicativa e armoniosa.

    Commento di Paolo | 12 ottobre 2010 | Rispondi

  12. Aggiungo ancora precisazioni: la 422Hz stimola le onde,il suo relativo ck corona anteriore e l’epifisi, di conseguenza anche il timo e l’immunità.
    Ma entrambe la 423Hz e la 422Hz, stimolano i microtuboli che per risonanza attivano il sistema neuroendocrino.

    Commento di Filippo Daniele | 12 ottobre 2010 | Rispondi

  13. Aggiungo ancora precisazioni: la 422Hz stimola le onde theta,il suo relativo ck corona anteriore e l’epifisi, di conseguenza anche il timo e l’immunità.
    Ma entrambe la 423Hz e la 422Hz, stimolano i microtuboli che per risonanza attivano il sistema neuroendocrino.

    Commento di Filippo Daniele | 12 ottobre 2010 | Rispondi

  14. Salve a tutti sono un musicista e un guerriero di luce.
    Volevo farvi una domanda:
    se l’accordatura a 423Hz è quella più vicina agli 8Hz quale sarebbe quella corrispettiva ai 14Hz …frequenza attuale della terra ?

    Commento di Freak | 25 ottobre 2010 | Rispondi

    • Caro Freak, non ho ben capito ciò che dici.

      1) L’accordatura a 423 Hz è quella più vicina alla frequenza di Schumann, che è 7,83 non 8 Hz;
      2) 14 Hz secondo te sarebbe “la frequenza attuale della Terra”? In che senso?
      3) Occorre fare attenzione tra la frequenza di Schumann e la VERA frequenza della Terra. Se leggi uno dei miei articoli ne spiego la differenza.

      Ciao.

      Commento di Roberto Zamperini | 25 ottobre 2010 | Rispondi

  15. la terra da quando è stata possibile misurarla nel 1899 con le frequenze schuman era di 7,83 e questo dato è rimasto costante fino al 1986.
    Da lì in poi è cresciuto costantemente fino ad oggi che è poco sotto i 14Hz…
    Quando la terra raggiungerà questa frequenza dovrebbe avvenire secondo molti un cambiamento fisico(quantico)della materia.
    Per questo motivo vorrei sapere la frequanza di accordatura giusta per risonare in questa frequenza e nn + nella vecchia
    7,83Hz/423Hz

    Commento di Freak | 26 ottobre 2010 | Rispondi

    • Se fosse vero, sarebbe un disastro, perchè bisognerebbe accordare gli strumenti alla (se fosse possibile)conseguente frequenza (cioè 756hz).
      E tale assurda frequenza, generebbe molte brutte conseguenze per la nostra psiche, se pensi che basta la 440hz ad eccitare e a tenere i sensi in allerta.
      Personalmente, penso che la frequenza 423hz, sia molto assonante con il nostro essere.
      Essendo musicista, lo puoi facilmente sperimentare.

      Commento di roberto coccia | 27 ottobre 2010 | Rispondi

      • Sì, ma niente paura, Roberto. Quella della frequenza di Schumann in aumento, con tutti gli ammennicoli derivati. dall’aumento dello psichismo alla telepatia (ma poi perché dovrebbe essere così?) è una vecchia bufala messa in circolazione anni fa dall’ex agente dei servizi americani Gregg Braden. Ovviamente non c’è assolutamente di vero. La frequenza di Schumann a 7,83 stava, a 7,83 è rimasta. Comunque io ne ho parlato in
        La risonanza della Terra sta cambiando? Ma quante bufale, Mr Braden!
        La “magica” frequenza di 8 Hz e la risonanza Schumann
        e negli articoli sulla Rivoluzione Omega …
        Potenza del pensiero debole!

        Commento di Roberto Zamperini | 28 ottobre 2010 | Rispondi

        • Sono d’accordo Professore,
          e poi il “desueto” o sconosciuto
          (per la maggior parte degli uomini moderni),
          “sentire”, non sbaglia.
          La frequenza 423/7,83 hz, comporta stati di coscienza non abitudinari e di grande valore energetico.

          Commento di roberto coccia | 28 ottobre 2010 | Rispondi

  16. Musicalmente 432 la trovo più cristallina, mentre le altre 2 le trovo un po’ più “cupe”.
    Non sono un esperto di energie sottili, quindi proverò a descrivere semplicemente le mie sensazioni:
    432 – abbastanza neutra, nessuna chiara sensazione particolare
    423 – forte percezione di vibrazione, come un formicolio lungo le braccia e al torace all’altezza del cuore
    422 – sensazione di “leggerezza” alla fronte e alle tempie, ma al contempo un qualche accenno di nausea
    Tra le tre come sensazioni preferisco 423.

    Commento di enon013 | 1 luglio 2011 | Rispondi

  17. a me pare una cosa abbastanza fuori dal mondo questa cosa qua….M;a la cosa che più non capisco è in che modo i 432 Hz sarebbero correlati a questi fantomatici 8Hz più dei 440Hz…cioè posto anche che tutta sta balla degli 8Hz fosse vera perchè gli 8 hz sono correlati ai 432Hz e non ai 440Hz?

    Commento di Marco | 22 agosto 2012 | Rispondi

    • Il fatto principale, è la percezione, almeno delle energie coinvolte, il resto è concettualizzazione, (es: 440hz= attivazione Ajna, veglia eccitazione, portando in risalto è mio, io, a me). Questo purtroppo è sotto gli occhi di tutti, la quasi totalità della musica oggigiorno (sicuramente quella più in voga e ascoltata) è registrata a 440 hz, influenzando moltissimo le masse, questa “musica”, è usata ad “arte” per controllare.

      Commento di roberto coccia | 26 agosto 2012 | Rispondi

  18. Ho provato a cambiare la frequenza di un brano però, quando l’ho passata a 423, Il prog Audacity mi diceva che diventava un sol#. La prima frequenza disponibile è a 428. Probabilmente Audacity è poco attendibile.

    Commento di Alessandro Calvi | 30 aprile 2014 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: