Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

Rivoluzione Omega: una rivoluzione a metà? Dai suoni ai chakra (3)

Risonanza acustica

E adesso spunta pure un’altra frequenza!

Abbiamo visto che si è fatta una certa confusione riguardo alla risonanza di Schumann. Alcuni, ad esempio, stanno dicendo che la risonanza sta aumentando gradualmente. Sappiamo che è un’opinione che le ricerche ultime non confermano.

Noi sappiamo anche che un suono può risuonare (ri-suonare) quando le onde sonore colpiscono uno schermo e si sommano a quelle di rimbalzo. E’ un fenomeno che può chiamarsi anche “eco”. In un corpo chiuso, come una sfera, si creano delle onde stazionarie. La frequenza di queste onde dipende da molti fattori, primo dei quali è la dimensione del corpo o della sfera.

La risonanza di Schumann è la risonanza delle onde elettromagnetiche a bassa frequenza che rimbalzano intorno alla Terra, che si comporta come il corpo chiuso della risonanza. Infatti, sappiamo che la Terra è circondata da un’alta atmosfera, costituita da uno strato di particelle ionizzate chiamato per l’appunto ionosfera. Questo strato di particelle caricate è in grado di riflettere la radiazione elettromagnetica a bassa frequenza così come uno specchio riflette la luce.

Dire radiazione elettromagnetica e dire onde radio o luce è dire (quasi) la stessa cosa. La luce viaggia a circa 300.000 km al secondo. La ionosfera non riflette la luce, ma può riflettere le onde elettromagnetiche a bassa frequenza. È per questo che i segnali di una stazione di radio girano intorno al mondo: sono riflessi più e più volte fra la ionosfera e la superficie terrestre. Entrambe, la ionosfera e la superficie terrestre, sono superfici conduttive in grado di riflettere la radiazione elettromagnetica a bassa frequenza. Insieme formano una cavità elettromagnetica. sul tipo di una cavità sonora.

I 7.83 hertz canonici non sono una frequenza esatta, ma la frequenza media di punta della risonanza. Per ottenerla, è necessario fare la media delle frequenze di Schumann per lungi periodi di tempo, poiché il picco risente di molte condizioni ambientali, sia naturali, sia artificiali (ovvero: prodotte dall’uomo, come il cosiddetto smog elettromagnetico, che modifica e “sporca” la frequenza di Schumann).

Il diametro della Terra è di circa 6.371 chilometri; la circonferenza è circa 40.030 chilometri. Un segnale elettromagnetico o radiofonico viaggia intorno al globo alla velocità della luce. Un suo giro intero intorno alla Terra dura circa 0.1334 secondi, ciò che corrisponde a circa 7.49 hertz. O, se preferite:

(la velocità della luce) : (la circonferenza della Terra) = 7,49 Hz.

Provate ora a calcolare 299.800 (che è la velocità della luce in km/secondo) diviso per 40.020 (che è il diametro della Terra in km) e vedrete che spunta quel 7,49! Si tratta di un valore molto vicino ai 7.83 hertz attribuiti solitamente comunemente alla frequenza di Schumann. Un valore molto vicino, ma non identico!

Qual è la differenza teorica tra i due valori? In linea di principio, la frequenza di 7,49 corrisponderebbe ad una altezza nulla della ionosfera. Il problema sta nel fatto che, se incrementiamo il raggio della Terra con l’altezza della ionosfera (150 o più km) la frequenza si abbassa ulteriormente! Ho provato a calcolare quale sarebbe la frequenza di risonanza teorica ponendo in 150 km l’altezza della ionosfera. Bene, è 7,32. Non ho idea del perché la frequenza empirica di Schumann sia più alta di quella teorica (e neppure me ne preoccupo troppo!), ma mi piace pensare che

il valore di 7,49 corrisponda al battito cardiaco di Madre Terra,

mentre 7,83 sia la frequenza del Suo respiro.

Nulla di scientifico, per carità, però, come vedremo, i due valori hanno effetti potenti sul nostro corpo energetico e si tratta di effetti molto diversi!


A questo punto, non restava che sperimentare questa “nuova” frequenza. Detto fatto, ho creato un breve (12 secondi) frammento audio basato su 7,49 Hz e ne ho testato gli effetti su di me. Ebbene: prodigioso e molto diverso da 7,83 Hz! Non vi do ulteriori indicazioni, poiché vorrei che sperimentaste voi stessi e scriveste le vostre opinioni. So che molti leggono questo Blog. Bene, sarebbe il caso di lasciare i vostri commenti, positivi o negativi che siano!

Il file è QUI. Inserite nel programmino di ascolto un comando per il loop (=ripeti) poiché dura veramente molto poco!

Per terminare questo articolo, concludo la mia critica sulla Rivoluzione Omega. Le persone che hanno portato l’attenzione dei media (solo su Internet, figuriamoci!) meritano, a mio avviso, tutto il nostro plauso: si tratta di fenomeni reali, che dovrebbero essere presi in seria considerazione. Il fatto che il valore che loro propongono (8 Hz) diverso sia dalla frequenza empirica 7,83, sia da quella teoria 7,49 può spiegarsi con la loro natura di musicisti. Un conto è abbassare un pochino il diapason da 440 a 432 (che equivale a portarlo al 432:440 = 98%), un conto è abbassarlo del 96,1% se si adottasse la frequenza 7,83 o peggio se si adottasse quella di 7,49 che porterebbe ad una intonazione standard pari al 91,9% di quella standard attuale! Assolutamente improponibile!

Per terminare: auguro di tutto cuore agli amici della Rivoluzione Omega di avere successo nella loro battaglia, che non potrà che portare del bene in tutti noi (anche se non credo affatto che avrà effetti clamorosi nel risveglio delle coscienze, ma questa è solo una mia opinione!).

SR2.gif

24 marzo 2010 - Posted by | Chakra, Energie Sottili, Musica | , ,

11 commenti »

  1. Netta attivazione del cardiaco post, gola, ajna,splenico centrale, perineo centrale. Sento molto forte anche il lavoro sui nervi cranici e sulla spina dorsale. Possibile che influisca sulla struttura ossea? Sensazione di riallineamento, tipo stare dentro una barrique ed essere sbatacchiato, poi quando smette il movimento si torna centrati, non so se riesco a spiegarmi🙂

    Commento di Luna di carta | 24 marzo 2010 | Rispondi

  2. ricerca straordinaria🙂
    …voglio ascoltare i pezzi più volte prima di lasciare traccia, ma già dal primo ascolto appare evidente “l’armonia riflessa”

    Commento di readan | 25 marzo 2010 | Rispondi

  3. Attivazione immediata dell’ajna quasi da far male all’inizio

    Commento di Marco Innocenti | 4 aprile 2010 | Rispondi

  4. All’inizio vi è forte uscita di congestioni dal Base, Cervicale, Cardiaco P., Nuca Minore, Frontale e Ajna, Arcaici e Corona Posteriore con forte pulizia sia del Bioriparatore che del Biorigeneratore. Pulizia della Corona centrale e quindi del Dna cellulare e corpo calloso. Credo che sia molto connesso ai processi di guarigione e ristrutturazione dei tessuti.
    Una volta uscite congestioni tutte le strutture e i chakra si espandono nettamente.

    Commento di Frank61 | 23 aprile 2010 | Rispondi

  5. Per adesso qui sento solo il frontale che si attiva e mi fa male. Molto probabilmente sarà coinvolto il CO delle onde Alfa. Ovviamente “Gaia” non può che rilassare!!!!!!!

    Commento di Francesco | 28 aprile 2010 | Rispondi

  6. Attivazione dell’ajina principalmente. Interessante.

    Commento di andrea | 28 maggio 2010 | Rispondi

  7. Segnalo un articolo sull’ultimo numero di Nexus, scritto dall’autore (musicista) di un libro su questo argomento: “432 hertz. la rivoluzione musicale”. Nell’articolo viene fatta un po’ la storia della scelta della famigerata frequenza, prendendo nel contempo le distanza dalle interpretazioni complottistiche e troppo new age, e introducendo alle sue ricerche, esposte nel libro, che riguardano la musica basata su..PHI, che lo hanno portato a creare la “432 Hz Golden Scale”.

    Robereto, ti manderò la scansione dell’articolo.

    Commento di Franco | 3 luglio 2010 | Rispondi

  8. grazie, davvero molto interessante. segnalo un’opportunita’ per che volesse sentire direttamente i brani preferiti sul proprio pc con la massima flessibilita’ (ovvero senza passare ad una precedente fase di rielaborazione con audacity), ma ascoltando “senza alcun lavoro” il brano nella modalita’ 432hz. metto in post il collegamento, da me provato testato e funzionante.
    http://www.anotherwindowsblog.com/2010/04/how-to-easily-adjust-song-pitchspeed.html
    p.s.: per i 432, dopo l’installazione, il dot pitch deve essere impostato a
    -.318 semitones oppure, in alternativa, -1,776 %

    Commento di lll3nto | 4 gennaio 2011 | Rispondi

  9. Con questo suono sento molto l’Ajna e Cardiaco Anteriore, poi anche quasi tutti i chakra posteriori. Si è espanso molto anche il perineo e il canale tellurico mi pare… molto molto interessanti questi suoni.

    Commento di Valerio | 14 agosto 2012 | Rispondi

  10. Per farla breve, dal momento che ho scritto abbastanza, ora vi rivelo come si fa a visualizzare e conoscere lo stato delle frequenze di Schumann. I numeri dei quali avete parlato come vedrete sono soltanto idee erronee che vi siete fatti, e pregiudizi fondati sulla credenza che tale numero era, finito, determinato, intero, e fisso.
    Questo, per farvi capire quanto facilmente si finisce preda di sfondoni e procedimenti mentali, che se non arrestati per tempo, produrranno concatenazioni karmiche e causali tali, da portarvi completamente fuori strada, e nel contempo, se non siete stati abbastanza accorti, portare altri con voi da quelle parti.

    Smetterla di utilizzare l’intelletto per interposta persona, e prendete in mano la ricerca, studiate, conoscete, provate, verificate e sappiate riconoscere i vostri errori con umiltà.

    Per visualizzare il sonogramma delle frequenze di Schumann si procede cosi. “Non fidatevi degli altri, sperimentate da voi stessi”.

    Basta saldare una decina di mentri di cavo elettrico, anche di piccolo diametro, possibilmente schermato al centrale di uno spinotto Jack da 3,5 mm.

    Inserirete il Jack nella presa del microfono della vostra scheda audio.

    L’altro capo del filo, lo andrete a posizionare sul coperchio metallico del quadro elettrico del vostro appartamento. Basterà attaccarlo con del nastro adesivo, dato che la prova sperimentale potrà essere sia ripetuta quando vi parrà opportuno, e perchè realizzata questa esperienza, non vorrete lasciare fili per casa.

    A questo punto, dato che amate le cose facili e risparmiose, non vi dirò di prendere l’oscilloscopio, ma vi farò scaricare questo programma, che la sa lunga in fatto di frequenze.

    Il programma da scaricare si chiama “Spectrum Lab” e lo si può scaricare gratuitamen dalla rete.

    Ve lo studierete attentamente, (non andate a caso ma cercate di capire quello che state facendo ) ed inserendo gli opportuni parametri di scala, noterete al di sotto dello spettro della frequenza fissa della rete di 50 Hz, un andamento irregolare, di una certa larghezza, variabile.

    Quelle che vedrete, a seconda della scala di visualizzazione scelta, saranno le frequenze di Schumann.

    Cosi facendo, e procedendo in modo logico, razionale, e intelligente, potrete capire qualcosa in più dei fenomeni che vi circondano.

    Naturalmente se rompete qualcosa, la responsabilità sarà tutta vostra.

    Per il resto, io vi ho solo spiegato come si fa. Ora sta a voi.

    Quando non sapete riconoscere se un certo dato è vero o falso, a naso, utilizzate pure il vostro intuito, ma successivamente, ragionate sulla cosa in modo scientifico, e ricorrendo al metodo deduttivo, utilizzate quegli strumenti capaci di senso allargato, attraverso i quali potrete comprendere.

    Che il suono sia con voi

    Jedi

    Commento di Jedi | 18 dicembre 2012 | Rispondi

  11. 7.49 hz, (così come i suoi multipli 14,98 29,96 59,92 119,84 239,68 479,36 ecc.)
    nessun altra frequenza ha mai avuto su di me un effetto così profondo… 7.83 hz 8 hz e 432 hz hanno si effetti notevoli, ma per quella che è la mia esperienza la loro portata è nettamente minore. 7.49 hz attua un lavoro bioenergetico sorprendente, come nessun’altra frequenza da me sperimentata prima.

    Commento di sebastian | 11 ottobre 2014 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: