Il blog di Roberto Zamperini

Se preferite avere un cancro piuttosto che pensare, cambiate Blog

La Legge dell’Attrazione, “the Pulcinella’s secret” e la voce dei Padri

Ricevo questo commento relativo all’articolo The Secret, la “Legge dell’Attrazione” ed altre bufale scritto dalla Lettrice Ilaria, che qui riporto:

Finalmente! Finalmente qualcuno che la pensa come me!Pienamente d’accordo con le tue parole, ma non perchè sia cinica per principio, al contrario io stessa ho approfondito/letto tutte queste teorie e rivistato anche delle religioni.Le persone sono insoddisfatte della propria vita, della propria normalità, della propria routine e vanno cercando conforto in qualcosa che possa cambiar loro l’esistenza e dar loro la felicità che ognuno merita.LA legge di attrazione non è del tutto sbagliata per il semplice fatto che è OVVIO e naturale che il corso degli eventi migliora se invece di piangersi ADDOSSO, magari visualizziamo qualche soluzione. E’ ciò che sta alla base del pensiero positivo, o di altre correnti di crescita personale. Ma non ci vuole un genio, nè libri, nè marketing. Si chiama semplicemente reagire agli eventi della vita. Hanno dovuto mettere una componente “Magica” : l’universo, vibrazioni, ecc perchè l’essere umano, generalmente ha bisogno di qualcosa o qualcuno di più grande di lui in cui credere, che possa esaudire i suoi desideri. Ragazzi, la vita va innanzitutto ACCETTATA per quello che è, e impegnarsi a renderla ogni giorno migliore con la forza di volontà…e non ci sono certezze. Bisogna accettare che non ci sono certezze. Nella società odierna globalizzata in cui tutte le culture sono estrememante integrate le une alle altre, è facile fare confusione, è facile credere a quello che si vuole e soprattutto è facile cadere nella trappola del miglioramento personale a tutti i costi. Sviluppo personale, crescita personale, teorie su un fantomatico “risveglio” pericolosissime oltretutto… (alcune parlano proprio di cancellare la propria personalità per raggiungere un’identità spirituale). Queste pratiche le utilizzano nelle sette per fare il lavaggio del cervello in cui l’identità, il Sè dell’individuo viene represso e soccombe alla creazione di una nuova identità, solitamente devota per spillare soldi. Oggi molti parlano di coscienze collettive, globo terrestre e quant’altro.E allora ci si pone la seguente domanda: sforzatevi di usare l’intelletto senza dovervi sentire, negativi o mancare ai vostri atti di fede, perchè esistono tutte queste religioni e persone che credono fortemente a qualche loro dottrina. Perchè le vostre credenze dovrebbero essere per forza migliori, uniche ed esclusive rispetto alle altre? Capisco che siamo in una società in cui non ci sono certezze nè punti di riferimento e si ha bisogno di credere in qualcosa ma per quanto mi riguarda la vera felicità non risiede negli sforzi mentali e spirituali che facciamo per essere migliori: ma nella capacità di ognuno di apprezzare quello che è, di ACCETTARE sè stesso e i propri limiti, di impegnarsi per raggiungere dei risultati. Non possiamo avere il controllo di tutto e non possiamo pensare che le cose vadano sempre come vogliamo noi! Io non voglio convincere nessuno ad annullare la propria fede, ribadisco che dietro a queste teorie l’unico insegnamento valido che io ho visto è il seguente: vi succede qualcosa di brutto? Non piangetevi addosso troppo a lungo, REAGITE. Però piangete, perchè sfogare le emozioni negative serve: ci sono e servono…certe teorie alimentano solo i sensi di colpa e la frustrazione del.. non è andata come volevo, non ho visualizzato bene, non ho pensato bene positivo…sono io che non riesco, devo fare più esercizi, devo comprare più libri… ecc ecc… Poi magari subentra anche la paura che se non visualizzi bene o visualizzi negativo ti accadrà qualcosa di negativo (dai sù, diciamocela tutta…). E il meccanismo che s’infonde in questi messaggi è sempre lo stesso, forse più nascosto, ma è sempre lo stesso utilizzato per creare sottomissione, anche se in maniera decisamente blanda: “non fai così, sarai infelice”. Pensateci bene, non è quello che utilizzano le grandi religioni? Ci sono dei libri di auto mutuo aiuto che mirano davvero ad aiutare ma se mal interpretati e portati all’eccesso (cosa che capita!) possono portare all’effetto opposto. SE avete dei problemi, razionalizzate le vostre paure e soprattutto…rivolgetevi ad uno psicologo.LA RICETTA DELLA FELICITA’ FACILE NON ESISTE!
Almeno, questo è quello che PENSO IO.
Massimo rispetto per tutti quelli che la pensano diversamente, ovviamente è una mia opinione.
E soprattutto state attentissimi a quello che gira su internet… Molti nuovi culti strani trovano forza proprio nella rete web.

Ilaria merita una risposta ponderata.

1) Prima di tutto, Le consiglio di dare anche un’occhiata alla serie di miei articoli sui sigilli. Attrazione – Sigilli- Sette: si tratta di argomenti parzialmente connessi. Spesso lo sono per vie ben occultate: ti vendono fumo e intanto ti piazzano qualche aggeggio sottile che ti schiavizza. Nella serie di articoli non ho detto tutto ciò che potevo e dovevo, perché, ad un certo punto, sono stato fermato dall’istinto di sopravvivenza. Ma i più intuitivi fra i miei Lettori hanno già compreso fin dove si può andare a parare.

2) Per quanto riguarda la cosiddetta Legge dell’Attrazione, non è che non esista. Esiste, eccome. Però ci sono a questo proposito alcune cose da sottolineare:

2.1) le cose sono molto più complesse di come i sempliciotti alla The Secret vorrebbero far credere. Esistono, ad esempio, meccanismi inconsci di auto-boicottaggio, che alla fine ci possono impedire di realizzare ciò che vorremmo. E hai voglia di contare sulla Matrix Divina, niente da fare: le cose non arrivano perché tu stesso fai in modo che non arrivino. E’ un tema complesso che, da solo, meriterebbe una serie di articoli.

2.2) Quando si dice “legge dell’attrazione” si dice Quarto Raggio o R4. Argomento complesso e periglioso. Lascio al Lettore di riflettere sull’argomento, magari andando a rileggere

I Sette Raggi (secondo ABC: cos’è il Quarto Raggio?)

I Sette Raggi (quarto ABC: il Quarto Raggio, il Palladion e il cavallo di Troia)

I Sette Raggi: il Quarto Raggio, madre di tutte le Energie d’Oro (1)

I Sette Raggi: il Quarto Raggio, l’Energia d’Oro e Castel del Monte (2)

Ora noi sappiamo che il Quarto Raggio in effetti attira a noi gli eventi con i quali ci siamo connessi. Già, ma che significa “essere connessi”?

2.3) La paura è una perfetta energia di “connessione”. Meglio sarebbe parlare di legàmi.  Cosa sono i legàmi? Consiglio di leggere o rileggere The Secret: sciogliere gli elastici del male e del dolore (5). Con i legami che intessiamo giornalmente a nostra insaputa, perché in modo totalmente inconscio, è più facile che attiriamo a noi le cose che temiamo, che non quelle che vorremmo. Che fare dunque? Lavorare per sciogliere i legami. Gli antichi Alchimisti parlavano di Acque, di Mercurio, di Solventi Universali, eccetera. Insomma: non c’è nulla da inventarsi, solo da comprendere la lezione degli Antichi.

2.4) L’argomento merita molto di più di una frettolosa conclusione, ma mi permetto di ricordare a tutti che noi siamo Italiani. Un tema, quello dell’ESSERE ITALIANI, che troppi connazionali dimenticano. Con-nazionali: che hanno in comune la stessa nazione. La nazione è il luogo dove sei nato. Ma non è detto che sia anche il luogo da dove vengono a te le voci dei tuoi Padri: i Padri o Patres, da cui la Patria. E’ chiaro che non è detto che le voci dei Padri arrivino a tutti. Arrivano solo a quelli che hanno o si riconoscono nei Padri. Quelli che non hanno Padri, non hanno una Patria. La Patria non è oggetto di discussione riservato alla destra politica, i cui argomenti mi annoiano, mi deprimono e mi infastidiscono. La Patria non è un concetto che appartenga alla politica.  Al contrario: la Patria è concetto principalmente spirituale. Ne consegue che non tutti i tuoi connazionali sono anche parte della tua Patria, tuoi compatrioti, perché, spiritualmente, potreste appartenere a mondi diversi. Essere Italiani comporta, anche, la condivisione di certe percezioni speciali, di certe intuizioni; comporta la capacità e il dono di sapere ascoltare e comprendere le voci dei Padri. Una di queste sembra che stia a dirci: “Ehi, ragazzi, ma noi queste cose le sapevamo e meglio di come vogliono raccontarcele questi principianti e le sapevamo da migliaia di anni!”

Insomma: The Secret o il Segreto di Pulcinella? Per dirla all’inglese: The Pulcinella’s Secret?

7 settembre 2011 - Posted by | Conosci Te Stesso, Crescita Personale, Energie Sottili, Sette Raggi | , ,

13 commenti »

  1. Mi sento quasi in dovere di commentare, per il fatto di essere stato uno fra i primi a parlare, a suo tempo, di “the Secret” nel forum della Cress. Allora accolsi il libro con entusiasmo, salvo poi accorgermi che ogni volta che mi accingevo a formulare un proposito c’era qualcosa dentro di me che, sorridendo, scuoteva la testa. Sulla base della mia esperienza devo dire che è vero: molto spesso, quando sono nella condizione di sentire che una cosa accadrà, la cosa accade. Tuttavia trovo una grande difficoltà a decidere cosa voglio che accada. Ogni volta che mi sono posto in essere un obiettivo in cui avere fiducia, c’era qualcosa a monte che diceva sì o no. Il suo modo di dire no era: “Sei proprio sicuro che è veramente utile che accada?” e mi accorgevo che non ero poi così interessato al fatto che accadesse veramente. Il “sì” invece suonava così “Non c’è alcun bisogno che tu faccia qualcosa, le cose volgono già nel migliore dei modi. Anzi, lavorandoci sopra, si può perfino rischiare di fare peggio”. Detto questo, con questa premessa, devo anche dire che The Secret svolge un ruolo encomiabile come strumento per conoscere se stessi. Non mi pento dell’entusiasmo con cui ho accolto tale formulazione della legge di attrazione, solo che adesso, in quei termini, non mi interessa più. Proprio ieri una persona mi ha chiesto cosa pensavo di The Secret, e gli brillavano gli occhi. “Il difficile”, ho risposto, “è determinare cosa si vuole veramente, perché se ciò non corrisponde al desiderio dell’anima, è tempo perso.”

    Commento di gio904 | 7 settembre 2011 | Rispondi

    • “Non c’è bisogno che tu faccia qualcosa, le cose valgono già nel migliore dei modi”
      Esatto! Mi trovo d’accordo.
      Innanzitutto mi sento davvero onorata per il fatt il mio commento sia stato riportato qui🙂
      Secondo me, e ribadisco secondo me, la legge di Attrazione esiste in quanto noi focalizziamo l’attenzione su ciò che vorremo, quindi viene più facile, probabilmente inconsciamente fare in modo che avvengano determinate situazioni. Ma cos’è che vogliamo realmente? Per quanto riguarda la paura, o legami, la vedo semplicemente in chiave psicologica : abbiamo delle azioni, e dei comportamenti che tendono a consolidare quella situazione. Ma è del tutto normale, perchè la paura ci vedere le cose come se non fossero. Tuttavia non dobbiamo smettere di provare paura, tutte le emozioni se provate in modo sano, ci danno gli strumenti per comprendere la realtà.

      Personalmente non credo a tutte queste teorie sulle connessioni o altro.
      Credo semplicemente che la vita sia una, e che sia bella così com’è e che dobbiamo accettarla, e accettare noi stessi. Il lavoro su di sè è importante ma nella misura in cui dobbiamo avere maggiore consapevolezza. A livello inconscio, sì ho studiato parecchie cose sui blocchi, sulle credenze limitanti, ecc… Ma secondo me lì può essere superato sempre con consapevolezza e con un aiuto qualificato.
      Sconsiglio vivamente di fare da sè. Ognuno ha una personalità, ed è giusto onorarla.
      Si possono smussare gli angoli, ma dobbiamo accettare noi stessi per quello che siamo.
      Le domande sono “Perchè vogliamo attrarre determinate cose?” “Perchè vogliamo cambiare?” “Cos’ha la nostra vita che non va”. A volte è molto più semplice di quanto sembra

      Commento di Ilaria | 7 settembre 2011 | Rispondi

  2. Intanto ben ritrovati TUTTI; spero siano andate bene le ferie…

    ed iniziamo con le domande per Roberto che sempre ci da stimoli interessanti…
    Ci chiarisce alcune cose poi ci lascia senza risposta su altre più interessanti… tipo:

    – che significa “essere connessi”?
    – le cose non arrivano perché tu stesso fai in modo che non arrivino. E’ un tema complesso che, da solo, meriterebbe una serie di articoli.

    Attendiamo quindi che pazientemente ci accompagni per mano e ci spieghi le cose…

    GRAZIE ROBERTO!!!!!!!

    Commento di Mauro | 8 settembre 2011 | Rispondi

    • “che significa “essere connessi”?
      Come che significa, Mauro! Significa R4, no? Nemmeno è il caso di parlarne (almeno a te).

      Per il resto, confermo: è un tema complesso che, da solo, meriterebbe una serie di articoli. Il fatto è che scrivere questo Blog sta diventando un lavoro. Aggratise.

      Commento di Roberto Zamperini | 8 settembre 2011 | Rispondi

  3. E’ fantastico in ogni caso vedere come questo benedetto The secret continui a far parlare di sé in ogni caso, a 360°, da ben 6 anni!… In tutte le salse!
    Ora, ditemi voi se questa non è attrazione!🙂

    Un po’ di sano buon umore… Comunque, sono in linea con Roberto e con il blog.

    La grande fortuna di questo colpo commerciale globale è stata determinata non solo dal marketing, ma soprattutto dal vuoto devastante che è andato a colmare.

    Secoli di cancellazioni sistematiche e continuative delle nostre tradizioni di Conoscenze hanno generato ignoranza, disorientamento, confusione e sete, tanta sete.

    Allora, ecco che da un bel po’ di tempo, caduti nell’oblio, andiamo mendicando Conoscenza in America, o in Oriente, a seconda del proprio orientamento e delle proprie propensioni.

    E’ successo anche con grandi Guru “orientali” del passato, si pensi a Gurdjieff, a Yogananda, o a Osho.

    Ma lo stesso meccanismo è alla base anche dei fenomeni fast-food degli americani, per esempio della leggenda creata attorno al nome di Tony Robbins, il mito della motivazione e della Pnl.

    E gli autori di The Secret hanno saputo colpire molto forte, proprio emotivamente, conoscendo bene questa situazione.

    Recentemente ho visto Wayne Dyer a Roma. Oh, di che ci ha parlato? Di san Francesco… Come? Si avete capito bene!

    Ma è roba nostra! Caspita, questi ci vendono per oro… le nostre cose?
    Ma siamo al paradosso totale!

    Commento di walter arrighetti | 8 settembre 2011 | Rispondi

    • Caro Walter, l’Itaglia (sì, sarei per cambiarle nome: basta con Italia, chiamiamola Itaglia, è più brutto e sembra quasi un insulto) è una colonia sia a livello politico, sia a livello culturale. Non a livello spirituale, perché nessuno osa più parlare di spiritualità, semplicemente perché nessuno sa più dove stia di casa. E il paradosso è che – come tu stesso testimoni – d’oltre oceano ci rivendono le cose nostre, omogeneizzate, semplificate, predigerite e pure a caro prezzo. Vendono anche Francesco d’Assisi? Sì, pure lui. Tanto è itagliano. Ma, a pensarci bene, è cosa giusta. Pensaci bene: se agli itagliani dell’Itaglia e della sua storia, della sua cultura, della sua lingua, della sua spiritualità non gliene frega niente, anzi buttano tutto alle ortiche, c’è qualcuno, più furbo di loro, che raccoglie il tutto e glielo rivende. In dollari. E a caro prezzo. Come dice il nostro amato PdC “Questo è un Paese di m.”. Triste, ma vero.

      Commento di Roberto Zamperini | 8 settembre 2011 | Rispondi

  4. […] Come sapete, amiamo Roberto Zamperini, anche lui recentemente ne ha parlato in un post; naturalmente con argomenti e voce autorevoli, soprattutto con spunti di enorme valore; non puoi perderlo: Roberto Zamperini sulla Legge d’Attrazione. […]

    Pingback di La pura verità: perché "The Secret" e la Legge di Attrazione "attraggono" tanta attenzione da più di 5 anni! | Vele di Luce | 8 settembre 2011 | Rispondi

  5. Ho letto l’articolo di Ilaria e sono solo in parte d’accordo con li. Tra l’altro desidererei che il Prof. Zamperini o Sonia Germani facessero un corso sulla legge dell’attrazione. E’ un argomento da approfondire.
    Io ho solo fatto un corso introduttivo piu’ di dieci anni fa e anche se mi sono rimaste molte conoscenze sono ignorante sulle nuove scoperte del Prof. Zamperini.
    Comunque vorrei dire la mia facendo preente che chiaramente siete tutti liberi di non pensarla come me.
    Io credo che si avverano le cose che si desiderano e purtroppo anche le cose di cui si ha paura. Di questo ultimo punto ho avuto timore anche io per he’ non fa piacere credere che se hai timore di una cosa si potrebbe avverare. Per tanto tempo non ho capito il perche’ anche se tanti testi indiani lo riporavano ed io ne ero convinta forse anche per mia suggestione. Dopo l’articolo di qulche giorno fa del Prof. Zamperini forse ho capito cosa sono le cose di cui si ha pura, forse sono i legami. Io ho comprato una memoria legami e da quando mi sono riempita del nuovo cleanergy con memoria sistema nervoso, memoria muscolare, memoria legami, memoria per dintossicare il sangue le cose mi vanno meglio. Ci ho aggiunto anche un mini cleanergy.Mai sentita cosi’ bene. Liberi naturalmente di non credermi. La memoria sistema nervoso l’ho messa sotto una fascia per capelli con il nuovo cleanergy insieme a quella muscolare perche’ ho dei problemi di contrazioni muscolari date da un sistema nervoso che produce un neurotrasmettitore eccitante dei muscoli. Ma ora le cose vanno decisamente meglio.
    Tornando all’argomento dell’attrazione penso che siamo noi gli artefici del nostro destino (certo credo che la cosa non e’ cosi’ semplice) ma alle persone pessimiste che si piangono addosso succedono piu’ cose negative. E allora io dico pensate positivo, pensate con allegria. anche se non credo che sia il caso di fissarsi sul fatto che se si piange i succede qualcosa negativa o se si ha paura anche. Ma siate allegri, pensate positivo, non piangetevi addosso, l’ ottimismo credo proprio che e’ necessarioi.
    Aspetto altri articoli dal Prof. Zamperini e magari anche un bel corso sull’argomeno. Tra l’altro gli indiani dicono ma non so se sto riportando bene la cosa perche’ non mi e’ chiara chele energie opposte si attraggono e quelle uguali si respingono. Non sono sicura se dicono proprio cosi’ perche’ ho capito solo in parte cosa vogliono dire.
    Insomma aspeto altri articoli e corsi dal Prof. Zamperini. Cordiali saluti. Paola Greco

    Commento di Paola Greco | 10 settembre 2011 | Rispondi

    • @Paola “Io credo che si avverano le cose che si desiderano e purtroppo anche le cose di cui si ha paura” C’è un tipo di desiderio che stà nello stesso piano energetico della paura (L’emozionale inferiore o astrale inferiore tanto per intenderci – ovvero piano collegato ai CEC2 della TEV) tant’è che ci sono situazioni che possono manifestarsi sia come desiderio, che come paura o anche come entrambe. L’energia di quel piano è, per densità, la più vicina al piano fisico della materia. Nessuna sorpresa se dando energia, attraverso l’attenzione reiterata nel tempo, ad uno schema dell’astrale inferiore, questo possa prima o poi “condensarsi” e prendere forma nel piano fisico.

      Commento di gio904 | 12 settembre 2011 | Rispondi

  6. Profesoore io sto studiado i suoi artcoli e sto cercando di capire. E’ stata una scoperta leggendo un Suo articolo di qualche settimana fa aver avuto l’intuito che forse la ”pAURA”che fa avverare i desideri poteva concidere con i legami. Scusi se mi esprimo in modo approssimativo. Ho subito acquistato la memoria legami pensando che fose potava sciogliere l’energia densa e nautralizzare i legami che creano le paure (quelle che si potrebbero avverare). La tengo addosso ma non si aggancia al nuovo modello di Midi cleanergy come nel sistema nervoso e in quello muscolare . Queste due memorie agganciate con il nuovo cleanergy mi hanno fatto tanto bene bene ai miei distuerbi ai muscoli derivati da un neurotrasmettitore troppo eccitato. Anche la memoria per depurare il sangue si aggancia al nuovo cleanergy mentre la legami la devo mettere da sola. Tra la’ltro la metto con il lato out verso il corpo come faccio con tutti i cleanergy e memorie. Mi sembra che cosi’ funziona. ma per i legami ho tanti dubbi sucome usarla . Ieri sera holetto su macrolibri che con il broster la memoria dovrebbe andare bene. L’ho acquistato non perhce’ io sia ricca e mi diverto ad acquistare tutto ma perche’ sto cercando di risolvere dei problemi di salute. Ma poi come devo metterla sempre dal lato out e poi cosa vuole dire alternarla alla memoria grigia? Insomma vede Professore quante lacune ho. Per questo i ero iscritta di nuovo dopo dieci nni al corso introduttivo di Sonia Germani di ottobre. Mi sono prenotata a luglio ma sembra che sono arrivata tardi ed e’ gia’ tutto pieno. Se non sara’ per adesso sara’ per il prossimo corso ma se potessi essere inserita mi farebbe molto piacere. Mi scuso per le e mail allarmanti inviate qualche mese fa. Era successo come dieci anni fa facendo la meditazione trascedentale ho dilatato il mio corpo fisico anche seguendo un nastro new age acquistato da Fektrinelli anni fa. Una terapeuta che in un nastro molto bello diceva immagina che il to corpo si diolata di tanti cent. cosa senti? ecc. corpo causale , mentale ecc. fino alla dilatzione esytrema astrale. Insomma un viaggio astrale fuori dal tempo non causale ma indotto e indotto volontariamente anche pochi mesi fa. Ero giu’ di moral e pensai che andando in quello stato sarei stat meglio. Ho visto che non sono pronta per questa esperienza ed ho smesso di fare la meditazione trascedentale e sono tornata subito nella dimensione normale. TRa l’altro invece con la meditqazione yoga questo non puo’ succedere perche’ si rimane nel ”qui” e nell’ora” non si trascende e vedo che lo yoga e’ quello che fa per me.
    Professore La ringrzio per i suoi studi che continuero’ a studire atentamente ma non e’ semplice. Ci sono tante cose nuove. Pero’ se il broster rende l’energia della paura non densa e dunque la neutralizza sqrebbe una cosa fantastica. Mi faccia sapere. E mi faccia sapere se tante volte si e’ liberato un posto per il corso di ottobre. La ringrazio e La saluto cordialmente. Paola

    Commento di Paola Greco | 12 settembre 2011 | Rispondi

    • 1) Il Cleanergy è un prodotto largamente artigianale e può capitare che ci siano delle piccole imperfezioni, che comunque non ne pregiudicano l’efficacia. Se la tua Memoria Legami sguazza un po’, mettici un pezzettino di nastro isolante o un frammento di cerotto e andrà alla perfezione.

      2) Il corso di ottobre è regolarmente in pista e credo che se tu invii un’e-mail al CRESS <a=" info@irescress.it" ti iscriveranno senza problemi. Altre informazioni sul corso le trovi in http://www.cleanergy.it/home.asp e in http:/soniagermanizamperini.wordpress.com/corsi/

      3) Sono d’accordo con lo Yoga: restiamo con i piedi per terra e lasciamo gli svolazzi, del tipo del viaggio astrale, che io se fossi in te eviterei come la peste.

      4) La Memoria Legami va messa dalla parte IN del Midi Cleanergy. Come al solito, la parte OUT verso il corpo. Per quanto riguarda le paure, consiglierei un trattamento di questo tipo:

      Clenergy + Legami su Ajna, Fronte, Solare anteriore per circa 10 min ciascuno

      Cleanergy senza Legami su Ajna, Fronte, Solare anteriore per circa 10 min ciascuno

      Cleanergy senza Legami su Cardiaco anteriore e posteriore per circa 10 min ciascuno

      Se hai altri dubbi o altre domande, non esitare a farmele.

      Commento di Roberto Zamperini | 12 settembre 2011 | Rispondi

  7. GrazieProfessore. Mettero’ subito la memoria legami nel punto giusto e nel modo giusto e lae aggancio con il cerotto al midi cleaergyil modello nuovo. Mi iscrivero’ subito al corso di ottobre. Cordiali saluti. Paola

    Commento di Paola Greco | 12 settembre 2011 | Rispondi

  8. Grazie Professore. Ora messo la memoria legami sul solare anteriore agganciata con un cerotto al midi cleanergy modello nuovo. La terro’ per dieci minuti poi la spostero’ sugli altri chakra. Al corso di ottobre mi iscrivero’ subito. Cordiali saluti. Paola.

    Commento di Paola Greco | 12 settembre 2011 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: